Bruno Mars, un marziano che va in tour (ed è tutto d'oro)

Per molti è l'erede di Prince e Michael Jackson, di certo è l'autore di una delle hit di maggior successo del millennio (Uptown funk), oltre che un perfezionista estremo: ora è in Italia con il suo 24K Magic world tour

Più Popolare

Se non fosse Bruno Mars, uno, dopo aver cantato Uptown funk, potrebbe considerarsi soddisfatto. Ma se uno si considerasse soddisfatto dopo aver cantato Uptown funk, probabilmente non sarebbe Bruno Mars (per alcuni l'erede di Prince, scomparso nel 2016, e Michael Jackson). Il quale alla fine dell'estate del 2015, quella in cui Uptown funk era pure la sigla della baby dance sulle spiagge, ha annunciato il suo nuovo album, il terzo, e poi ci ha messo un anno di perfezionismi a farlo uscire. Tornare dopo il successo più grande della sua carriera – secondo Billboard: il successo più grande degli anni Dieci – è stato: «Super spaventoso».

Bruno Mars con il premio Record of the year ai Grammy music 2016.
Advertisement - Continue Reading Below

24K Magic è uscito a novembre 2016, e dal 28 marzo 2017 è un tour mondiale: dopo Casalecchio di Reno il 12 sarà a Milano il 15 giugno, tutto esaurito. Perché Bruno Mars ha un approccio magnificamente artigianale al megaconcerto. E del resto si esibisce da quando aveva quattro anni, suonava con i genitori a Honolulu, e si chiamava ancora Peter Gene Hernandez, detto «Bruno» per via della somiglianza con un campione di wrestling («Mars» lo ha aggiunto dopo, perché le ragazze gli dicevano che non sembrava di questo mondo).

Bruno Mars on stage nel 2015 a Las Vegas.

Finita la scuola si è trasferito a Los Angeles, dove per un po' è stato il giovane talentuoso ai margini della scena. Poi, nel 2010, il primo singolo da solistaJust the way you are – e di conseguenza il primo Grammy. Da allora ne ha vinti altri quattro. Ma sulle spiagge tutti cantano ancora Uptown funk.

More from Gioia!:
Musica
CONDIVIDI
La playlist che mette il turbo alla tua estate
Arriva il caldo e Spotify ha selezionato le 15 canzoni che si contenderanno il titolo di tormentone
Musica
CONDIVIDI
La playlist da ascoltare per prepararti alla pride week
In occasione del Pride Month è stato creato lo Spotify Pride Hub, per essere se stessi anche a suon di musica
Musica
CONDIVIDI
M¥SS KETA: il rap è (anche) femmina
Con la sua crew Motel Forlanini sta per salire sul palco milanese del Red Bull Culure Clash, unica donna in mezzo a squadre di rapper maschi
ghali-album-cover
Musica
CONDIVIDI
Ghali: perché devi conoscere il nuovo re del rap
Numeri da star del pop per il giovane milanese di origini tunisine, passato dai video fatti in casa al primo disco, Album
Musica
CONDIVIDI
Ezio Bosso: «Perché non sono più tornato in tv»
La malattia non l'ha fermato: il maestro torna a dirigere il 1° giugno al Festival Trame sonore di Mantova, ma non in tv
Musica
CONDIVIDI
Le magnifiche 8 musiciste più forti del momento
Rapper, cantautrici, musiciste: segnavi questi 8 nomi, perché secondo noi sono le future star della musica italiana e mondiale
Musica
CONDIVIDI
Carlà, che peccato la tua nuova musica senza creatività
Un disco di sole cover e poche idee il nuovo lavoro di Carla Bruni in versione cantante, che riparte da Enjoy The Silence
Musica
CONDIVIDI
5 festival che tengono testa a Coachella
Con l'estate alle porte, torna l'indispensabile guida ai migliori happening di musica da non perdere: scopri la nostra selezione
Musica
CONDIVIDI
Francesco Gabbani: «Se diventi famoso da grande»
Selfie, autografi, videomessaggi: al successo il vincitore dell'ultimo Sanremo non era abituato, ma non si lascia intimorire!
Musica
CONDIVIDI
Adele è la più ricca, ma 18 uomini la battono
40 milioni di sterline non bastano alla cantante per entrare nella top ten Uk: prima di lei in classifica ci sono solo artisti maschi