Fabio Rovazzi: chi è il cantante di Andiamo a comandare?

La sua hit è un tormentone: ma chi è il rapper che sta facendo ballare tutta Italia? Ecco 5 cose che non sai di lui , per esempio che Fedez è suo amico (e collega)

La sua canzone Andiamo a comandare è diventata in breve tempo un fenomeno virale: merito di un testo non convenzionale, fatto di parole che non ti aspetteresti uscire dalla bocca di un rapper. E anche di un video azzeccato, pieno d'ironia (e di un'intelligenza demenziale): ma chi è Fabio Rovazzi, il fenomeno musicale dell'estate 2016? Ecco 5 cose che forse non sai di lui.

Advertisement - Continue Reading Below

1 Milanese

Fabio Rovazzi nasce a Milano il 18 gennaio del 1994 (ha 22 anni) nel quartiere Lambrate. Ha frequentato il liceo artistico, per abbandonarlo al quarto anno e seguire la sua vera passione: fare video.

2 Videomaker

Prima di essere un rapper, infatti, Fabio Rovazzi nasce come videomaker. inizia a realizzare video per dei locali notturni, per poi avvicinarsi al mondo del web collaborando con alcuni youtuber. Nel 2014 la svolta: apre la sua pagina Facebook dove pubblica i propri video, così ironici da essere subito apprezzati dal popolo del web e da diventare virali.

Advertisement - Continue Reading Below

3 L'incontro con Fedez e J-Ax

Grazie a uno dei video postati su Facebook si fa notare da Fedez: un incontro di lavoro prima, un'amicizia poi. Legame che ha avvicinato Rovazzi anche a J-Ax, con cui ha realizzato il programma Sorci Verdi su Rai Due. Ora i tre collaborano ufficialmente.

4 Faccia pulita

Nell'immaginario comune, i rapper sono legati a sesso, droga e rock'n roll: non Rovazzi. Faccia pulita, fascino da bravo ragazzo, sta ben lontano da tutti gli eccessi: «Non mi fumo canne, sono anche astemio, io non faccio brutto» dice nella sua hit Andiamo a comandare. E il suo essere in controtendenza piace, tanto da essere amato dalle ragazzine così come dalle mamme.

Advertisement - Continue Reading Below

5 Primo disco di platino in Italia (solo con lo streaming)

Se non siete ancora convinti del fatto che Rovazzi sia un fenomeno, lasciate che siano i numeri a parlare: il video di Andiamo a comandare ha raggiunto in pochi mesi più di 39 milioni di visualizzazioni su Youtube, e lui è il primo italiano di sempre a vincere il disco d'oro prima, e quello di platino poi, solo con un singolo in streaming.

More from Gioia!:
Musica
CONDIVIDI
La playlist che mette il turbo alla tua estate
Arriva il caldo e Spotify ha selezionato le 15 canzoni che si contenderanno il titolo di tormentone
Musica
CONDIVIDI
La playlist da ascoltare per prepararti alla pride week
In occasione del Pride Month è stato creato lo Spotify Pride Hub, per essere se stessi anche a suon di musica
Musica
CONDIVIDI
(Bruno) Mars attacks con un tour tutto d'oro
L'autore di una delle hit di maggior successo del millennio, Uptown funk, è in Italia con il suo 24K Magic world tour
Musica
CONDIVIDI
M¥SS KETA: il rap è (anche) femmina
Con la sua crew Motel Forlanini sta per salire sul palco milanese del Red Bull Culure Clash, unica donna in mezzo a squadre di rapper maschi
ghali-album-cover
Musica
CONDIVIDI
Ghali: perché devi conoscere il nuovo re del rap
Numeri da star del pop per il giovane milanese di origini tunisine, passato dai video fatti in casa al primo disco, Album
Musica
CONDIVIDI
Ezio Bosso: «Perché non sono più tornato in tv»
La malattia non l'ha fermato: il maestro torna a dirigere il 1° giugno al Festival Trame sonore di Mantova, ma non in tv
Musica
CONDIVIDI
Le magnifiche 8 musiciste più forti del momento
Rapper, cantautrici, musiciste: segnavi questi 8 nomi, perché secondo noi sono le future star della musica italiana e mondiale
Musica
CONDIVIDI
Carlà, che peccato la tua nuova musica senza creatività
Un disco di sole cover e poche idee il nuovo lavoro di Carla Bruni in versione cantante, che riparte da Enjoy The Silence
Musica
CONDIVIDI
5 festival che tengono testa a Coachella
Con l'estate alle porte, torna l'indispensabile guida ai migliori happening di musica da non perdere: scopri la nostra selezione
Musica
CONDIVIDI
Francesco Gabbani: «Se diventi famoso da grande»
Selfie, autografi, videomessaggi: al successo il vincitore dell'ultimo Sanremo non era abituato, ma non si lascia intimorire!