Primavera Sound, sai cos'è? Scoprilo attraverso il nostro diario!

Il festival di sound elettronico, indie e d'avanguardia più importante, nel suo genere, in Europa: cronaca di 4 giorni di pura follia (musicale)!​

Più Popolare

Fantastico, sono stata a Primavera Sound, il festival musicale di sonorità elettroniche, indie e d'avanguardia più importante, nel suo genere, in Europa. Un programma eclettico di concerti, che hanno reso Barcellona per una settimana l'ombelico del sound, distribuiti su otto palchi principali di diverse dimensioni e caratteristiche a seconda degli artisti e delle performance. Quest'anno il festival compie 15 anni e per festeggiarlo è stata prevista una line up che prevedeva, tra gli altri: Radiohead, LCD soundsystem, performance di PJ Harvey e Tame Impala, Sigur Ros, Brian Wilson, John Carpenter e dei Floating Points. Tanto per citarne alcuni.

Advertisement - Continue Reading Below

GIORNO 1: Atterrata a Barcellona. Prima vera data del festival. Cant' wait! Calendario fitto fitto di concerti, i tempi sono strettissimi, ci sposta di corsa per cercare di non perdersi nulla. Prima tappa: Beach club per il dj set dei Floating  Point e, subito dopo, Erol Alkan, Todd Terje e Har Man Superstar Dj (super cool)! Giretti per la città nel pomeriggio e, al tramonto, di nuovo al Forum. Non mi voglio perdere il cantautore " enigmatico" Cass McComb. P.S. Ho fatto bene!

Più Popolare

GIORNO 2: Iniziano a suonare i big: come gli Air, acronimo di  Amour Imagination Reve. Sono stati bravissimi e non hanno deluso le aspettative, suonando i loro cavalli di battaglia come Cherry blossom girl e Sexy boy. Subito dopo corro per non perdermi gli Explosion  in the sky: difficili da incasellare, ma molto interessanti da seguire. È arrivato il momento dei miei preferiti, i Tame Impala. Purtroppo un piccolo problema tecnico ha fatto sospendere (per poi riprendere) la performance. Emozionante. Tanto entusiasmo e, poi, gran folla ballerina per gli Lcd soundsystem, bravissimi in versione live! Si finisce col dj set di Hudson Mohawke. Poi, finalmente, tutti a letto....

GIORNO 3: Il più atteso. C'è la serata dei Radiohead. Prima, però, tutti di corsa a sentire due giovani: Steve Gunn all'Adidas Originals e Nao al vicino Pitchfork: per entrambi è valsa la pena. Sono diversi tra loro, uno coinvolgente su un piano intimo, l'altra capace di scatenare un'energia pazzesca. Poco prima dei mitici Radiohead, in ordine di esibizione passano i Beirut e gli Shadow Puppets (bravissimi intrattenitori, con un look simile a quello di Al Pacino in Scarface). Prima di tornare nel nostro quartiere di Gracia, per decomprimere, ci ascoltiamo un po di Evian Christ. 

GIORNO 4: Eccoci a tirare un po' le somme. 55.000 mila persone al giorno. Una vera e propria celebrazione della città di Barcellona. Si sono susseguiti sul palco PJ Harvey, magnifici i Sigur Ros e i tedeschi Moderat, mitici i soliti Radiohead e gli LCD soundsystem, ma mi è piaciuto anche il pop elettronico degli Air. Tanto, tantissimo, per essere la mia prima edizione. La cosa che più mi ha colpito è stata l'atmosfera cool di migliaia di persone tutte vere amanti della musica. Indimenticabile!

More from Gioia!:
Musica
CONDIVIDI
Bruce Springsteen a Broadway: cronaca sentimentale di due ore indimenticabili
A Broadway con Mister Born to Run: più che un concerto, un ritorno a casa
Musica
CONDIVIDI
Eva Pevarello porta a Sanremo 2018 testa rasata, tatuaggi (molti) e Manuel Agnelli?
La pupilla di Manuel Agnelli è tra le Nuove Proposte della 68esima edizione del Festival e c'è chi giura che questa volta potrebbe andare...
Musica
CONDIVIDI
Elton John, cuore di papà, hai fatto l'annuncio più triste del mondo
Il più amato Rocket Man del pianeta ha deciso di dire basta ai concerti e da New York ha annunciato ai fan che il prossimo sarà il suo...
Musica
CONDIVIDI
Jim Morrison è (perché è) una specie di esagerato superman culturale in via di estinzione: le sue migliori citazioni
"Saggio i limiti del reale. Sono curioso di vedere cosa succede. Tutto qui: pura curiosità. Mi piace portare all'estremo le situazioni"
Musica
CONDIVIDI
La divina Maria Callas immortale nei nostri cuori per almeno 4 validissimi motivi
A 40 anni dalla sua scomparsa, la città di Roma dedica alla Divina la mostra Callas e Roma. E noi riscopriamo una donna fantastica
Musica
CONDIVIDI
Addio Dolores O' Riordan dei Cranberries, morta improvvisamente a 46 anni
Scompare a Londra l'icona del brit pop, degli anfibi troppo grand e degli anni Novanta
Musica
CONDIVIDI
Tirando le somme, quali sono state le canzoni che abbiamo amato di più in questo 2017? Top ten in arrivo
Un anno ricco di musica questo 2017 e le canzoni più amate lo dimostrano: ecco la nostra top ten
Musica
CONDIVIDI
Jovanotti ci racconta perché Oh, vita! ci farà sbam addosso
Ma come fa Lorenzo a 50 anni a essere sempre così meravigliosamente cool? La risposta è più sbam! di quanto penseresti
Musica
CONDIVIDI
Marianne Mirage: "La chitarra è il mio vestito"
Chioma afro e animo da giramondo, adora sperimentare, con la musica e con il look (non a caso è ambassador di Desigual)
Musica
CONDIVIDI
Cesare Cremonini inedito torna in grande stile e svela tutti i suoi Possibili Scenari
La parola empatia è la chiave del nuovo album del cantautore bolognese, Possibili Scenari