Aldo Nove torna in libreria con Anteprima mondiale

Il più pop degli autori italiani​ ci parla del suo ritorno dopo 20 anni dall'ultimo provocante libro, Woobinda, ricordandoci che «vivere è sempre resistenza​»   

Più Popolare

A 20 anni dalla pubblicazione del dirompente Woobinda, che sdoganò il genere pulp anche in letteratura, Aldo Nove, lo scrittore di Viggiù (Varese), torna con una raccolta di racconti, ancora più disorientanti, perché sarà pure cambiato il mondo ma la guerra non è mai finita. A dargli manforte un manipolo di vecchi amici: Niccolò Ammaniti, Nanni Balestrini, Giuseppe Culicchia. 

Advertisement - Continue Reading Below

Come ci si sente ad aver creato la corrente letteraria I cannibali? 

Non eravamo, noi «cannibali», coscienti di far parte di alcuna corrente. Ci siamo ritrovati assieme in quanto desiderosi di esprimere il presente attraverso la letteratura, sempre rivolta al passato o alla finzione di genere. È stato un caso e un caso piacevole. Un regalo del destino che oggi fa parte del mio cammino di ricerca. E di cui sono orgoglioso.

Più Popolare

Allora eravate tutti pieni di speranze e ideali. Oggi come si sente?

Ancora più pieno di speranze e ideali, perché più difficile è il momento che si attraversa, più è necessario essere forti per non soccombere.

Venti anni fa eravate pulp, ma oggi la realtà supera la fantasia.  

Dico che ciò dimostra quanto avessimo ragione. Il delirio che raccontavamo era la descrizione della nascita di qualcosa che adesso è cresciuta. Una falsificazione del mondo oramai sotto gli occhi non solo di pochi intellettuali ma di tutti.

Cosa intende con «Questo non è un libro. Oppure lo è a morsi. A strappi»?

Non ho mai scritto libri perché fossero belli ma per aggredire la realtà, per smuovere dentro di me e dentro il lettore qualcosa di forte.

In Bagnoschiuma di Woobinda il protagonista uccide i genitori perché hanno comprato un detersivo sbagliato, nel remix 2016 la protagonista li uccide perché hanno comprato il libro sbagliato (Woobinda): che lezione dobbiamo trarne? 

Tutto viene risucchiato da un sistema, quello attuale, che rende la nostra vita merce. Ma la speranza è, come è avvenuto nel mito della Torre di Babele, che alla fine la torre crolli. E crollerà. Sta crollando.  

Siamo tutti globali, anche nello scrivere e nel leggere?

Per fortuna no. La globalizzazione è squisitamente finanziaria. L'umanesimo è resistenza.

Cosa dobbiamo cambiare oggi? 

Noi stessi. Allontanarci da modelli di vita sempre più demenziali e vacui. Non diventare degli zombie. Lo spazio che ci è dato per farlo è la nostra stessa vita.

Esistono ancora scrittori impegnati?

Certamente. Anche perché non è più di moda esserlo. E quindi chi lo è, lo è veramente.

Read Next:
Libri
CONDIVIDI
Come mettersi a nuovo con un libro
Se volete arrivare in forma alle feste mettete in armonia il corpo e la mente: ecco i titoli che danno buoni consigli
Libri
CONDIVIDI
Licia Troisi ci parla del nuovo libro La Saga del dominio, le lame di Myra
​L'autrice fantasy più venduta d'Italia nell'intervista ci parla del suo ultimo libro, il primo ​capitolo di una nuova trilogia​
audrey hepburn libro foto storiche
Libri
CONDIVIDI
Le più belle foto di Audrey Hepburn in un libro
Nel volume Audrey: The 50s' sono racchiuse alcune affascinanti immagine dell'attrice, dagli inizi della carriera ai film più famosi
Michelle Hunziker con le sue bambine, Celeste, in braccio, e Sole.
Libri
CONDIVIDI
Michelle Hunziker scrive per i bambini
Una Heidi dei nostri giorni, con una bella famiglia allargata, è la protagonista del primo libro per bambini della showgirl
Libri
CONDIVIDI
Mario Fortunato: «Che anni, gli anni Ottanta!»
Nel suo racconto-memoir, Noi tre, lo scrittore ricorda il periodo più importante della sua vita e i compagni d'amore e di follie
Libri
CONDIVIDI
8 libri che parlano alle donne
Non perdeteli, sono romanzi e un giallo molto intimo, tutti scritti da donne: tranne uno e capirete perché
Dylan Dog: trent'anni del fumetto
Libri
CONDIVIDI
30 anni di Dylan Dog raccontati da Roberto Recchioni
​Con Mater Dolorosa, l'indagatore dell'incubo torna tutto a colori in un bellissimo albo ​
Libri
CONDIVIDI
Come sopravvivere all'adolescenza: i consigli di una youtuber
​​Abbiamo intervistato Eleonora Olivieri, che ci ha parlato dei 4 manuali in cui racconta ​ le sue esperienze​
Libri
CONDIVIDI
Jay McInerney e i cinquantenni di Manhattan
La luce dei giorni, il nuovo romanzo dello scrittore americano, conclude la storia dei Calloway: coppia glam di Manhattan arrivata alla...
Libri
CONDIVIDI
Perché leggere la saga dei Cazalet di Elizabeth Jane Howard
È uscito Confusione il terzo volume della scrittrice americana sulla famiglia più famosa del Novecento