L'amore impossibile di Paolo e Francesca narrato da Dante

La storia d'amore impossibile di Paolo Malatesta di Rimini e Francesca da Polenta di Ravenna, due cognati che hanno vissuto una passione intensa: puoi riviverla leggendola, ma anche visitando un vero castello

Più Popolare

Paolo e Francesca, i cognati innamorati: la liaison tra il riminese Paolo Malatesta e la ravennate Francesca da Polenta è passata alla storia come una relazione amorosa impossibile, lussuriosa e fedifraga. Il merito è tutto di Dante Alighieri, che ha inserito i due nel V Canto dell'Inferno della sua Commedia. Paolo e Francesca sono i primi personaggi con cui il sommo poeta scambia un approfondito dialogo e di cui traccia un accurato profilo introspettivo.

Advertisement - Continue Reading Below

Paolo e Francesca storia

Quando si trova al cospetto di Paolo e Francesca, Dante è nel II cerchio infernale, quello riservato ai lussuriosi, vale a dire coloro che si sono lasciati travolgere dal desiderio carnale sottomettendo la ragione al talento. Insieme a importanti personaggi del mito e della storia come Semiramide, Cleopatra, Tristano, Paride, Achille ed Elena, il poeta toscano scorge due anime unite indissolubilmente. Sono proprio Paolo e Francesca, i due nobili che con la loro tresca avevano dato scandalo in tutto l'ambiente cortigiano dell'epoca.

Più Popolare

Come si innamorano Paolo e Francesca

A far scattare la scintilla tra i due, una lettura fatale. Il libro galeotto di Paolo e Francesca, in particolare, è quello che narra le vicende relative all'amore segreto tra Lancillotto e Ginevra. Nel leggere del bacio appassionato tra i due, i cognati «crollano» e fanno altrettanto, dando inizio ad una relazione adultera che li porterà alla soddisfazione carnale ed alla dannazione eterna, dopo aver trovato la morte terrena.

Contrappasso Paolo e Francesca

La pena riservata ai due cognati adulteri e a tutti i condannati nel Cerchio della Lussuria è eloquente: come in vita si sono lasciati travolgere dalla bufera della passione, dopo la morte sono eternamente esposti ad una bufera infernale. Mai fermi, sempre costretti a roteare vorticosamente, per l'eternità.

Significato allegorico Paolo e Francesca

Simbolo insieme di amore e di sfida, di passione e di peccato, Paolo e Francesca rappresentano con efficacia i due poli del conflitto interno all'amor cortese, quello tra la tensione nobilitante e la tensione distruttiva della stessa passione amorosa. Al tempo di Dante (inizio del XIV secolo) è infatti viva la contrapposizione tra la concezione stilnovistica dell'amore che edifica, quello per la donna vista come strumento di elevazione a Dio, bellezza mistica da contemplare e ammirare, e quella propria della nascente tradizione cortese, dove i sensi trionfano sull'intelletto. Paolo e Francesca sono in qualche modo espressioni dell'uno e dell'altro filone. A far sbocciare la passione è una lettura maledetta, quella del libro di Lancillotto e Ginevra. Il riferimento non è casuale. Con l'avvento delle corti e delle signorie sta nascendo un nuovo modello di donna colta, raffinata e sensuale, capace di leggere e di emanciparsi, affabile oggetto e soggetto di conversazione, nobile e disinibita. L'amore diventa libero, disinteressato, anche tra due categorie «proibite» come quella di Paolo e Francesca. Versi importanti sono quelli indicativi delle diverse tensioni dell'amore, «Amor che al cor gentile ratto s'apprende» e «Amor condusse noi ad una morte», espressioni indissolubili di un sentimento che può elevare e allo stesso tempo distruggere fino alle estreme conseguenze.

Castello di Gradara Paolo e Francesca

Vuoi visitare i luoghi che fecero da cornice alla travagliata storia di passione e di adulterio di Paolo e Francesca? È meno complicato di quanto si possa pensare. La location che fece da cornice alla relazione tra i due cognati è infatti il castello di Gradara, in provincia di Pesaro. È possibile effettuare delle visite consultando il sito internet del castello, la cui costruzione ha avuto inizio nel XII secolo, e prenotando un tour guidato della rocca e del suo incantevole circondario, un autentico angolo di Medioevo nel cuore della civiltà contemporanea.

More from Gioia!:
Libri
CONDIVIDI
11 libri da leggere durante 11 precisi momenti della vita
Che ne diresti di rendere più interessanti i momenti che vivi anche grazie ai libri?
Libri
CONDIVIDI
10 libri che ogni donna dovrebbe leggere prima dei 30 anni per capire molte cose della vita
Ci sono autori che si trasformano in maestri, e libri in bellissimi esempi di vita. Eccone dieci da legare al cuore (consigliati da un uomo)
Libri young adult autunno 2017
Libri
CONDIVIDI
8 nuovi libri young adult, fra magia e avventura
Le novità in libreria dei romanzi fantasy, l'inizio di una trilogia super avventurosa e le biografie di donne straordinarie
Roberto Costantini Roma anni 70
Libri
CONDIVIDI
Roberto Costantini fa tornare giovane il suo commissario
Nel nuovo giallo dello scrittore troviamo le prime avventure spregiudicate di Mike Balistreri, ventenne nella Roma degli anni 70
Libri
CONDIVIDI
Bob Dylan: un libro racconta il suo genio assoluto
Salvatore Esposito, in occasione di Umbrialibri, presenta il suo nuovo libro su Bob Dylan: qui, un estratto che vale davvero la pena di...
Gillian Anderson libro
Libri
CONDIVIDI
Gillian Anderson ci svela i 9 principi per essere felici
L'attrice di X-Files ha scritto un libro per spiegare com'è riuscita a uscire da una profonda crisi personale
Libri
CONDIVIDI
Settembre, tempo di remise en forme: 7 libri per ritrovare la forma
Letture e idee su diete, meditazione e attività per ripartire a settembre carica e motivata
Libri
CONDIVIDI
Primo giorno di scuola: 5 libri per i più piccoli
Niente paura per il primo giorno di scuola: questi libri sono la soluzione per affrontarlo!
Libri
CONDIVIDI
Cosa ci insegna ancora oggi Jane Austen sull'amore
A 200 anni dalla morte, la scrittrice di Orgoglio e pregiudizio può darci consigli saggi e sempre attuali, con una buona dose di ironia
Libri
CONDIVIDI
6 libri gialli dove a indagare sono le donne
Con ostinazione, intuito e perspicacia risolvono i casi anche più intricati e i colpevoli non hanno scampo