Veronica Roth, la creatrice di Divergent in tour in Italia, ha bloccato il traffico

Una folla di ragazzine si è messa in coda a Milano per farsi fare un autografo dall'autrice della celebre saga distopica: ecco che cosa ci ha raccontato 

Più Popolare

Veronica Roth ha solo 27 anni ma è già una star. L'autrice della saga Divergent, Insurgent, Allegiant e Four (usciti per De Agostini) ha creato un ingorgo a Milano, quando si è fermata in una libreria del centro, per autografare le copie dei suoi libri. Il successo, del resto, era scontato. L'autrice ha venduto 36 milioni di copie in tutto il mondo e 500 mila in Italia. Dai primi tre volumi della saga sono stati tratti altrettanti film, campioni di incassi ai botteghini. Noi l'abbiamo intervistata nel corso della sua ultima affollatissima tournée italiana.

Advertisement - Continue Reading Below

Lei ha iniziato a scrivere giovanissima.

È vero. Ho avuto la fortuna di trovare un insegnante al liceo, che mi ha spinto a continuare. Così mi sono iscritta alla NorthWestern University per un corso biennale di scrittura creativa. Eravamo in 15. Ha funzionato!

Più Popolare

Com'è nata l'idea di ambientare il suo primo romanzo in un mondo futuristico?

Al college ho seguito un corso di terapia comportamentale espositiva, una branchia della psicologia che aiuta le persone ad affrontare le proprie paure. Ho pensato di usare quest'esperienza in un contesto fantascientifico.

Lei ha qualche paura particolare?

Le mie fobie sono molto più visive rispetto a quelle dei miei personaggi: soffro di vertigini, non posso salire sulle montagne russe... E mi fermo qui, perché l'elenco sarebbe infinito.

Qual'è la sua scrittrice preferita?

Direi Suzanne Collins, l'autrice di Hunger games.

Cosa pensa dei film che sono stati tratti dai suoi libri?

Vede, quando si scrive una trasposizione cinematografica si deve per forza essere più sintetici rispetto a un libro. Per un autore non è facile accettare i cambiamenti, perché vengono tralasciati dei dettagli importanti. Quando ho venduto i diritti dei libri ne ero perfettamente consapevole, ho cercato di godermi il più possibile questa esperienza, conoscendone in anticipo i limiti. Per cui, anche se continuo a preferire i miei libri ai film, perché sono più completi, sono consapevole che cinema e scrittura sono due linguaggi diversi.

Quanto tempo ha impiegato a scrivere i libri? 


Un anno, compreso l'editing, per ogni libro. Tranne che per Allegiant, che è stato un po' più laborioso.

Lei è molto attiva sui sociale network. Non si sente un po' troppo sotto i riflettori?

Purtroppo sì. I miei lettori mi guardano sui social e scrivono in tempo reale quello che pensano del mio lavoro. Non è una situazione facile da gestire, perché noi scrittori siamo tutti un po' sociopatici e per me è strano pensare che scrivere su snapchat faccia parte del mio lavoro. Ma ho capito che è importante e lo faccio.

Come si è sentita quando ha finito la saga?

Non è stato facile, a un certo punto mi sono bloccata, non riuscivo più ad andare avanti. Così ho ripreso tutto in mano e adesso sono contentissima del finale che ho scritto.

Dove scrive?

Ovunque. In ufficio, in cucina, persino sul tapis roulant!

More from Gioia!:
TV
CONDIVIDI
X Factor 11: i top e flop della seconda puntata
Capelli e cappelli disastrosi tra i concorrenti, qualche voce notevole, e la, vana, speranza che questa potesse essere l'ultima puntata di...
Cara Delevingne in una scena del film «Valerian e la città dei mille pianeti»
Film
CONDIVIDI
6 film tratti da libri da vedere in autunno
Dal futuro con Cara Delevingne al passato con Judi Dench di nuovo nel ruolo della regina Vittoria, alcuni film tratti da libri che...
Film
CONDIVIDI
5 film imperdibili se anche tu sei una gattara doc
Dal più classico Colazione da Tiffany al più recente A spasso con Bob, tutti i film da guardare accoccolata al tuo micio
TV
CONDIVIDI
X Factor 11: i top e flop della prima puntata
La giuria si divide tra mistici, Levante e Agnelli, e pragmatici, Fedez e Maionchi, mentre tra i concorrenti qualcuno, timidamente, si fa...
giuseppe-zeno-paradiso-delle-signore
TV
CONDIVIDI
Giuseppe Zeno: «Non ditemi che sono l'attore del momento»
Glielo ripetono dai tempi de L'onore e il rispetto e lui, ogni volta, glissa preferendo parlare di gavetta, empatia e arte dell'ascolto:...
TV
CONDIVIDI
X Factor 11: 5 buone ragioni per guardarlo
Sì, certo, siamo tutti in attesa del nuovo Marco Mengoni, ma il talent show canoro è soprattutto un prodotto televisivo, per cui i motivi...
TV
CONDIVIDI
Giusy Buscemi: «A mio marito regalo la mia giovinezza»
In amore a fare la differenza non sono le regole, ma le basi su cui poggia il legame, e quel desiderio di darsi fino in fondo: parola di...
grande-fratello-vip-ilary-blasi-alfonso-signorini
TV
CONDIVIDI
Cosa succederà al Gf Vip?
Il trash non mancherà, così come gli amori pazzi, le polemiche, gli scherzi: scopri chi sono i nuovi inquilini del Grande Fratello Vip, in...
Sting invecchiando migliora
Musica
CONDIVIDI
Sting invecchiando migliora, proprio come il vino
Quali sono i segreti della rockstar che a 65 anni è più sexy che mai? Siamo andati a scoprirlo a casa sua, in Toscana, tra un calice e...
Venezia 74, tutti i vincitori
Film
CONDIVIDI
Tutti i vincitori di Venezia 74
Chi ha vinto il Festival di Venezia 2017? Il Leone d'oro è andato a The Shape of Water di Guillermo del Toro ma scopriamo tutti i premi