Musical: i titoli più famosi da vedere assolutamente

Canta che ti passa! Ecco il nostro invito a godersi ancora una volta la magia dei titoli più celebri della storia del cinema in musica, per sciogliere così l'ansia in un passo di danza

Il musical ha il potere di alleggerirci la vita, quando i problemi si accumulano: ecco i 9 titoli più famosi e belli di tutti i tempi, quelli che dovete vedere almeno una volta nella vita.

Advertisement - Continue Reading Below

1 Cerco il mio amore (1934)

Ginger Rogers e Fred Astaire nel balletto di corteggiamento più famoso della storia del cinema: su una terrazza sul mare, sulle note di Night and day, Fred trascina Ginger in un ballo strepitoso, dolcissimo, ora appena accennato, ora travolgente. E non c'è donna al mondo che non sogni di indossare il suo abito a ruota e di muoversi come lei. Dirige Mark Sandrich.

2 Moulin Rouge (2001)

Baz Luhrmann rimette in scena La traviata di Verdi ambientandola nella Parigi fne '800 e mescolando ogni tipo di musica pop, da Madonna a David Bowie. Un cult del genere, con Nicole Kidman in stato di grazia ed Ewan McGregor perfetto. Due sequenze super: il balletto Like a virgin e il tango Roxane.

Advertisement - Continue Reading Below

3 Mary Poppins (1964)

È la storia della bambinaia più famosa del mondo in un film targato Disney per la regia di Robert Stevenson. Indimenticabile, perfetta, dolcissima Julie Andrews in un film un filo zuccheroso, ma che non ci si stanca di rivedere. Il balletto sui tetti di Londra con gli spazzacamini è trascinante, è supercalifragilistic... chi non la conosce? Quella parola e quella canzone la inventò Walt Disney in persona.

4 Grease (1978)

Il musical più famoso e amato della storia del cinema, tra i film estivi più belli di sempre. John Travolta, già famosissimo per La febbre del sabato sera, è Danny Zuko che si innamora della bionda, ingenua Sandy (Olivia Newton-John) durante le vacanze estive. L'America degli anni '50, le gare in macchina tra bande, i mitici drive-in, i primi amori, tutto condito da una colonna sonora che rimase per mesi in cima alle classifiche.

Advertisement - Continue Reading Below

5 Cantando sotto la pioggia

Super classico del regista Stanley Donen, con un Gene Kelly scatenato (nella foto, con Debbie Reynolds). Gene Kelly che canta Singing in the rain tra pozzanghere e scrosci d'acqua è una scena-mito: aveva 39 di febbre quando la girò, all'acqua fu aggiunto latte per rendere migliori i colori e Stanley Kubrick la citò in Arancia meccanica come sberleffo all'America.

6 Dancer in the dark (2000)

Lars von Trier dirige Björk e racconta la storia di una madre cieca che per salvare il figlio immola se stessa. Stando a Björk, il set fu un inferno, ma Lars mette in musica anche la condanna a morte. Un inno all'amore materno. C'è anche Catherine Deneuve che canta e balla.

Advertisement - Continue Reading Below

7 Dirty dancing (1987)

Emilie Ardolino dirige Patrick Swayze e Jennifer Grey. Ai tempi non c'è ragazzina che non si identifichi con Baby e il suo amore per Johnny sulle note di Time of my life. Vince un Oscar per la colonna sonora e vende più di un milione di copie in home video. E ora si pensa anche al remake.

8 West side story (1961)

Dal musical che per quattro anni aveva stregato Broadway, i due registi Jerome Robbins e Robert Wise traggono un film da 10 Oscar. Natalie Wood, mai più così bella, e Richard Beymer sono Romeo e Giulietta nella New York degli scontri tra bande. Balli da perdere la testa e musiche di Leonard Bernstein. Un capolavoro.

Advertisement - Continue Reading Below

9 Hair (1979)

Da un musical di Broadway del 1967, Milos Forman ci regala il sogno hippie su grande schermo: l'amicizia sopra ogni cosa, libertà, amori, viaggi lisergici, la guerra del Vietnam e una colonna sonora rimasta nel tempo (indimenticabile Aquarius). Leggenda narra che Madonna e Bruce Springsteen parteciparono ai casting ma non furono presi. John Savage, Treat Williams e Beverly D'Angelo i protagonisti.

More from Gioia!:
Cannes 70
Film
CONDIVIDI
Il diario della settima giornata di Cannes
Una promozione (L'inganno di Sofia Coppola), una stroncatura (Rodin con Vincent Lindon) e molti appuntamenti per i cinefili
Film
CONDIVIDI
A chi deve dire grazie Javier Bardem?
L'attore racconta che ha imparato dalla madre come ci si guadagna il rispetto del pubblico e che sul set è emozionato come un bambino
Le coppie famose più belle sul red carpet di Cannes
Film
CONDIVIDI
Le coppie più tenere sul red carpet di Cannes
I momenti più romantici dei red carpet del Festival: le coppie più affiatate sulla Croisette
Film
CONDIVIDI
Il diario della sesta giornata di Cannes
Nicole Kidman, ancora tu? L'attrice è protagonista della serie tv diretta da Jane Campion: e non è finita qui
Nicole Kidman
Film
CONDIVIDI
Il diario della quinta giornata di Cannes
Nicole Kidman, oggi in uno delle sue 4 apparizioni sul red carpet, è la più acclamata e finalmente spunta una storia d'amore
Jasmine Trinca in Fortunata
Film
CONDIVIDI
Il diario della quarta giornata di Cannes
Nella quarta giornata di Festival ci si rilassa dopo la tensione per l'allarme bomba (falso), e finalmente si ride
Il cast di The Square
Film
CONDIVIDI
Il diario della terza giornata di Cannes
Day 3: il Festival ricorda i militanti sieropositivi e scandaglia le relazioni umane, tra commedia e satira
Il cast di Okja
Film
CONDIVIDI
Il diario della seconda giornata di Cannes
Le frontiere del cinema, si allargano ma forse il Festival non è ancora pronto e scoppia la polemica sui film Netflix
Film
CONDIVIDI
Jasmine Trinca e la teoria della principessa
Mamma single nella vita, e nel suo nuovo film Fortunata, ha una cosa da insegnare a tutte le bambine
Monica Bellucci
Film
CONDIVIDI
Il diario della prima giornata di Cannes 2017
La rassegna cinematografica compie settant'anni e la madrina, Monica Bellucci, reclama: «Il Festival è donna»