Ma perché molti personaggi dei cartoni animati portano i guanti?

Il motivo ce lo svela un professore di Storia dell'animazione della New York University in un video pubblicato su YouTube

Perché Topolino e moltissimi altri personaggi dei cartoni animati hanno i guanti? Forse non ve lo siete mai chiesti, ma pensandoci bene, la domanda è legittima! Le ragioni sono molteplici, come spiegato in un video pubblicato su YouTube da Vox. Qui un professore di Storia dell'animazione della New York University spiega che il motivo principale è che il disegno delle mani richiede molto lavoro: «Anche ora che l'animazione si fa con i computer è un processo molto complesso!», con i guanti si risparmia tempo e fatica. Per esempio, non è necessario disegnare le unghie e le nocche.

Advertisement - Continue Reading Below

Ma c'è anche un altro motivo, rivelato da Walt Disney (un genio che ha avuto inspiegabilmente inizi difficili nella sua carriera), che decise di usare i guanti per il personaggio di Topolino nel 1929 per renderlo più simile agli umani, dal momento che l'eroe-investigatore è pur sempre un... ratto, animale tutt'altro che amabile quando lo si incontra dal vivo!

More from Gioia!:
Film
CONDIVIDI
Girl power: il cinema sta esagerando?
Nei film troviamo come protagoniste delle eroine molto toste: attenzione però a non diventare troppo uguali agli uomini
Toni Servillo e Silvio Berlusconi
Film
CONDIVIDI
Ce lo vedi Servillo nel ruolo di Berlusconi?
L'attore napoletano interpreterà l'ex presidente del Consiglio in Loro, il prossimo film di Paolo Sorrentino
Film
CONDIVIDI
22 attori under 30 che sono belli & bravi
Bravi e di carisma, dimostreranno il loro talento in film drammatici, horror o di supereroi: siete pronte a conoscerli?
Film
CONDIVIDI
Chris Pratt, un cameriere a Hollywood
Protagonista del film Guardiani della galassia Vol 2. al cinema dal 25 aprile 2017, l'attore americano ci racconta la sua storia
Film
CONDIVIDI
Louis Garrel: «Il cuore non basta»
Non una parola sulle sue storie sentimentali, ma una certezza maturata nella vita e sul set: «Per amarsi bisogna lavorare sodo»
Film
CONDIVIDI
Kristen Stewart: «E ora me la godo»
«Seguo il mio istinto come un animale, in carriera e in amore»
Film
CONDIVIDI
Aaron Eckhart: «Sono un cuore solitario»
Per entrare nella parte del coach con la faccia sciupata dall'alcol di Bleed, è dovuto ingrassare a pasta e pizza (e poi si lamenta che non...
Film
CONDIVIDI
Elena Sofia Ricci dice basta al melò
L'attrice ha già dato con le fiction e qui ci racconta la sua voglia di cambiamento: così debutta a teatro come regista
Film
CONDIVIDI
Miles Teller: «Recitare è la mia terapia»
L'attore si confessa tra amori, delusioni e traumi superati grazie al grande schermo
Film
CONDIVIDI
Cannes ritocca la Cardinale, che peccato
La foto scelta come simbolo della prossima edizione del Festival è stata ritoccata per snellire l'attrice italiana: era proprio necessario?