Audrey Hepburn poteva non essere la protagonista di Colazione da Tiffany

Lo avresti mai detto? In un primo momento per il ruolo di Holly si era pensato a un'altra attrice famosissima, prova a indovinare chi

Più Popolare

Una delle prime immagini che ci vengono in mente quando si pensa ad Audrey Hepburn è  lei in abito da sera nero, con guanti fino ai gomiti, capelli raccolti a chignon, perle al collo mentre guarda la vetrina di Tiffany nel film di culto Colazione da Tiffany. Ed è altrettanto vero che se pensiamo a Tiffany ci balena in mente l'immagine di Audrey Hepburn. È innegabile che Holly Golightly è un tutt'uno con Audrey Hepburn e di fatto l'attrice è diventato il volto ufficioso della celebre gioielleria. Ma, a quanto sembra, le cose non erano così all'inizio.

GIF
Advertisement - Continue Reading Below

In un nuovo documentario, Crazy About Tiffany's, si afferma che all'origine il ruolo chiave per Colazione da Tiffany doveva essere affidato nientepopodimeno che a Marylin Monroe.

Più Popolare

«È interessante notare che in origine il ruolo di Holly Golightly fosse stato pensato per Marilyn Monroe», dice al Telegraph Matthew Miele, regista del documentario. «Il nostro immaginario collettivo sarebbe enormemente cambiato se ci fosse stata lei invece che Audrey Hepburn».

Senza dubbio il film sarebbe stato qualcosa di completamente diverso senza l'inimitabile eleganza e il fascino della Hepburn, come anche non si può negare l'impatto che lei ha avuto su Tiffany.

GIF

«Audrey viene associata a Tiffany ma senza che questo fosse in qualche modo messo nero su bianco» spiega Miele. «Attraverso il film Colazione da Tiffany lei è diventata, in un certo senso, il volto della gioielleria. Penso che molte donne vogliano somigliare a quella sofisticata e raffinata immagine che Audrey Hepburn ha incarnato».

Mai parole sono state più vere!

GIF

Ed ecco il trailer di Crazy About Tiffany's.

Da: HarpersBAZAAR
More from Gioia!:
Film
CONDIVIDI
L'amore sul grande schermo: le coppie da cinema che non dimenticheremo mai
Jack! Jack!
richard-gere-incredibile-vita-di-norman-posato
Film
CONDIVIDI
Caro Richard Gere, restituiscici il nostro gentiluomo
Intendiamoci: ne L'incredibile vita di Norman la sua interpretazione è da manuale. Anzi, da Oscar. Ma noi rivogliamo il nostro Gere...
Cara Delevingne in una scena del film «Valerian e la città dei mille pianeti»
Film
CONDIVIDI
6 film tratti da libri da vedere in autunno
Dal futuro con Cara Delevingne al passato con Judi Dench di nuovo nel ruolo della regina Vittoria, alcuni film tratti da libri che...
Film
CONDIVIDI
5 film imperdibili se anche tu sei una gattara doc
Dal più classico Colazione da Tiffany al più recente A spasso con Bob, tutti i film da guardare accoccolata al tuo micio
Venezia 74, tutti i vincitori
Film
CONDIVIDI
Tutti i vincitori di Venezia 74
Chi ha vinto il Festival di Venezia 2017? Il Leone d'oro è andato a The Shape of Water di Guillermo del Toro ma scopriamo tutti i premi
film-autunno-2017-assassinio-sull-oriente-express-Jhonny-Deep
Film
CONDIVIDI
Arriva l'autunno ed è subito voglia di cinema: i film imperdibili della stagione 2017/2018
Dal ritorno di Blade Runner alla scommessa Downsizing, passando per la chicca british Morto tra una settimana o ti ridiamo i soldi, tutti i...
Valeria Golino in Il colore nascosto delle cose
Film
CONDIVIDI
Perché vedere Il colore nascosto delle cose ti aprirà gli occhi sul nostro presente
Il nuovo film di Silvio Soldini non è solo una storia d'amore, ma anche uno sguardo attento alla nostra società
Film
CONDIVIDI
5 film d'amore anticonvenzionali per iniziare l'autunno con romanticismo
Dall'ultimo Appuntamento al parco all'iconico C'è posta per te, ecco le 5 più emozionanti pellicole che narrano di amori fuori dal comune
Amal Alamuddin e George Clooney prima del red carpet per Suburbicon
Film
CONDIVIDI
Il diario del week end al Festival di Venezia
L'America arrabbiata di George Clooney e i coniugi in fuga da medici e figli di Paolo Virzì, che conquista il Lido, ma non la stampa Usa
Jane Fonda e Robert Redford
Film
CONDIVIDI
Il diario della terza giornata del Festival di Venezia
La scena è tutta per i Leoni d'oro Jane Fonda e Robert Redford, che celebrano 50 anni in bilico tra amicizia e amore (impossibile)