Il breakfast party di Gioia! al Mandarin Oriental

Gioia! ha organizzato un evento speciale insieme ai nomi più prestigiosi dell'universo fashion per celebrare la moda, con due speciali formato XL in edizione limitata realizzati per l'occasione

Che divertente incontrarsi per la prima colazione. Così noi di Gioia! abbiamo organizzato un breakfast party. Dove? Al Mandarin Oriental, dove i milanesi e gli stranieri di passaggio in città hanno ormai un appuntamento fisso, ma per l'aperitivo. Noi, che fare le cose regolari non ci piace, abbiamo invitato alle 9 del mattino un po' di amici sostenitori del giornale, rappresentanti delle più importanti e interessanti aziende fashion così, giusto per ribadire che la moda su Gioia! è…

1. Libera, perché non ama le imposizioni

2. Senza pregiudizi, perché tutti hanno il diritto di essere alla moda

3. Spiritosa, perché la moda è un gioco

4. Autorevole, perché anticipa e crea le tendenze

5. Ispirazionale, perché dà tante idee

6. Raffinata, perché il buon gusto è nel suo Dna

7. Giovane, perché un bell'abito ha valore a qualsiasi età

8. Femminista, perché il guardaroba è mio e me lo gestisco io

9. Facile, perché con i pezzi giusti ci vuole un attimo a essere trendy

10. Gioiosa, perché mantiene la promessa che ha nel suo nome

Un vademecum per gli ospiti, ai quali abbiamo regalato due speciali moda di Gioia! in edizione limitata, formato XL. La moda occupa sempre più spazio!

(tutte le foto sono di Vidrio Studio)


Advertisement - Continue Reading Below

A destra, il direttore di Gioia! Maria Elena Viola con Viviana Caslini (al centro), di Gruppo Richemont, e Michela Gattermayer, direttore moda.

Advertisement - Continue Reading Below

A sinistra, Giacomo Moletto, amministratore delegato e direttore generale di Hearst Magazines Italia, e, alla sua sinistra, Laura Franco di Benetton.

Advertisement - Continue Reading Below

Coffee break, con Giovanna Pinna (Chanel) e Marco Cancelliere, direttore generale Advertising Hearst Magazines Italia.

Advertisement - Continue Reading Below

Da sinistra, Alberto Vecchione, direttore commerciale altri mercati e centri media di Hearst Magazines Italia, Roberta Gamba, Carlotta Brusati (Gucci) e Paola Fumagalli di Hearst Magazines Italia.

Advertisement - Continue Reading Below

Da sinistra, Michela Alpi, publishing director women brands di Hearst Magazines Italia con Francesca Pacciani (Prada) e Marco Cancelliere.

Advertisement - Continue Reading Below

Da sinistra, Lorenza Vailant (Valextra), Francesca Pacciani (Prada), Roberta Gamba e Isabella Paolini (Prada).

Advertisement - Continue Reading Below

Da sinistra, Manuela Migliosi, group publisher di Hearst Magazines Italia con Gianluca Scarcella (Giorgio Armani) e Annamaria Aprea di Hearst Magazines Italia.

Advertisement - Continue Reading Below

Da sinistra, Laura Franco (Benetton) e Lara Bernardi (Borbonese).

Advertisement - Continue Reading Below

Maria Elena Viola con il direttore del Mandarin Oriental, Luca Finardi.

Advertisement - Continue Reading Below

Da sinistra, Roberta Gamba, direttore commerciale moda e lusso di Hearst Magazines Italia, con Marco Achilli (Ermanno Scervino).

More from Gioia!:
Molestie Fausto Brizzi
Storie
CONDIVIDI
Molestie: con Brizzi lo scandalo arriva in Italia, e ora?
I nomi emersi fin qui sono solo la punta di un iceberg, che non riguarda solo il cinema: come difenderci? Ripartendo da noi
Storie
CONDIVIDI
Noi, italiani expat a Barcellona, vi parliamo della Catalogna
Sono arrivati anni fa in una città accogliente e cosmopolita: ora ci raccontano la (difficile) quotidianità del capoluogo catalano
Donne potere leadership femminile
Storie
CONDIVIDI
Ragazze con i superpoteri
Cosa succederebbe se fossero le giovani donne a governare il mondo? Potrebbero riscrivere le regole del potere
Calendario Pirelli 2018 Duckie Thot
Storie
CONDIVIDI
Calendario Pirelli 2018: Alice si fa black
Presentato a New York e firmato da Tim Walker è un manifesto al tema dell'inclusione e un inno alla diversità
Ho 13 anni e sono una bulla
Storie
CONDIVIDI
"Ho 13 anni e sono una bulla": la testimonianza shock
Mentre Amnesty International lancia una campagna contro il bullismo, una ragazza ci ha raccontato come ci si ammala di violenza
Violenza sulle donne denuncia
Storie
CONDIVIDI
Violenza sulle donne: "Lo denuncio, e dopo?"
Molte vittime si rivolgono all'autorità giudiziaria, ma per proteggerle ci vorrebbe un processo veloce e adeguato: ne parla un corto
Molestie sessuali metoo confessione
Storie
CONDIVIDI
"Non sapevo con che occhi guardarmi: vittima o carnefice di me stessa"
La testimonianza di una lettrice all'insegna dell'hashtag #metoo: "A 24 anni non avevo chiaro che stavo subendo una molestia"
Millennials calo nascite Italia motivi
Storie
CONDIVIDI
Cosa fa paura alle millennial che non fanno figli?
Lo abbiamo chiesto alle dirette interessate, mentre le statistiche consegnano l'Italia a un destino di culle vuote
Molestie sessuali  campagna dauomoauomo
Storie
CONDIVIDI
Violenza di genere: l'invito agli uomini a dirsi contro
Il terremoto Weinstein ha aperto ovunque crepe profonde: anche in Italia, dove arriva una campagna che passa il testimone ai maschi
influencer-dalle-uova-d-oro-danielle-bernstein-camila-coehlo-aimee-song
Storie
CONDIVIDI
Influencer dalle uova d'oro
Basta che in un post indossino un abito perché diventi subito sold out: viaggio tra i nuovi guru del fashion system