Il breakfast party di Gioia! al Mandarin Oriental

Gioia! ha organizzato un evento speciale insieme ai nomi più prestigiosi dell'universo fashion per celebrare la moda, con due speciali formato XL in edizione limitata realizzati per l'occasione

Che divertente incontrarsi per la prima colazione. Così noi di Gioia! abbiamo organizzato un breakfast party. Dove? Al Mandarin Oriental, dove i milanesi e gli stranieri di passaggio in città hanno ormai un appuntamento fisso, ma per l'aperitivo. Noi, che fare le cose regolari non ci piace, abbiamo invitato alle 9 del mattino un po' di amici sostenitori del giornale, rappresentanti delle più importanti e interessanti aziende fashion così, giusto per ribadire che la moda su Gioia! è…

1. Libera, perché non ama le imposizioni

2. Senza pregiudizi, perché tutti hanno il diritto di essere alla moda

3. Spiritosa, perché la moda è un gioco

4. Autorevole, perché anticipa e crea le tendenze

5. Ispirazionale, perché dà tante idee

6. Raffinata, perché il buon gusto è nel suo Dna

7. Giovane, perché un bell'abito ha valore a qualsiasi età

8. Femminista, perché il guardaroba è mio e me lo gestisco io

9. Facile, perché con i pezzi giusti ci vuole un attimo a essere trendy

10. Gioiosa, perché mantiene la promessa che ha nel suo nome

Un vademecum per gli ospiti, ai quali abbiamo regalato due speciali moda di Gioia! in edizione limitata, formato XL. La moda occupa sempre più spazio!

(tutte le foto sono di Vidrio Studio)


Advertisement - Continue Reading Below

A destra, il direttore di Gioia! Maria Elena Viola con Viviana Caslini (al centro), di Gruppo Richemont, e Michela Gattermayer, direttore moda.

A sinistra, Giacomo Moletto, amministratore delegato e direttore generale di Hearst Magazines Italia, e, alla sua sinistra, Laura Franco di Benetton.

Advertisement - Continue Reading Below

Coffee break, con Giovanna Pinna (Chanel) e Marco Cancelliere, direttore generale Advertising Hearst Magazines Italia.

Da sinistra, Alberto Vecchione, direttore commerciale altri mercati e centri media di Hearst Magazines Italia, Roberta Gamba, Carlotta Brusati (Gucci) e Paola Fumagalli di Hearst Magazines Italia.

Advertisement - Continue Reading Below

Da sinistra, Michela Alpi, publishing director women brands di Hearst Magazines Italia con Francesca Pacciani (Prada) e Marco Cancelliere.

Da sinistra, Lorenza Vailant (Valextra), Francesca Pacciani (Prada), Roberta Gamba e Isabella Paolini (Prada).

Advertisement - Continue Reading Below

Da sinistra, Manuela Migliosi, group publisher di Hearst Magazines Italia con Gianluca Scarcella (Giorgio Armani) e Annamaria Aprea di Hearst Magazines Italia.

Da sinistra, Laura Franco (Benetton) e Lara Bernardi (Borbonese).

Advertisement - Continue Reading Below

Maria Elena Viola con il direttore del Mandarin Oriental, Luca Finardi.

Da sinistra, Roberta Gamba, direttore commerciale moda e lusso di Hearst Magazines Italia, con Marco Achilli (Ermanno Scervino).

More from Gioia!:
Storie
CONDIVIDI
L'età ideale per sposarsi secondo la matematica
Un libro presenta una tesi apparentemente bizzarra per calcolare il momento giusto nella vita per il matrimonio, ma chissà!
oscar: discorsi memorabili degli attori vincitori
Storie
CONDIVIDI
Come si ringrazia quando si prende l'Oscar?
Pochi secondi per dire qualcosa: ecco i ringraziamenti dei vincitori degli Academy Awards entrati nella storia
Storie
CONDIVIDI
Single è meglio: lo dice la scienza!
Lo stereotipo vuole che le persone non in coppia siano tristi e sole, ma ora una ricercatrice spiega che non se la passano male
super bowl 2017: le foto più belle delle celeb su Instagram
Storie
CONDIVIDI
Il Super Bowl 2017 raccontato dalle celeb
Da Lady Gaga a Emily Ratajkowski, ecco le foto su Instagram che hanno fatto touchdown nei nostri cuori
Il MoMA contro il Muslim Ban di Trump
Storie
CONDIVIDI
Arte vs Trump: la protesta del Moma
Il Museo d'arte moderna di New York si ribella alla chiusura delle frontiere ed espone opere dei Paesi non graditi
Storie
CONDIVIDI
«Come si fa a vivere da separati in casa?»
A chi me lo chiede rispondo così: si fa, per amore delle bambine, e alla fine ci si abitua! Ha il sapore di un avanzo, ma è pur sempre cibo
Dal 20 gennaio 2017 Donald Trump è il presidente degli USA: mentre la first family impara la parte, noi abbiamo dato le pagelle ai protagonisti dell'Inauguration Day.
Storie
CONDIVIDI
Donald Trump & Co.: le pagelle del debutto
Alla Casa Bianca cambia tutto: arredi in oro zecchino, tanti nipotini, e una first family che deve ancora imparare la parte
Storie
CONDIVIDI
Che cosa ti tocca fare se sei una escort
Le richieste più strane dei clienti raccontate in prima persona dalle professioniste del sesso sulla piattaforma di Reddit
Storie
CONDIVIDI
Le marce delle donne prima della Women's march
Da quella della rivoluzione francese fino al recente Black monday polacco, ecco 5 momenti storici per i diritti delle donne
Donald Trump inauguration ball 2017
Storie
CONDIVIDI
Vi siete perse l'Inauguration day?
No problem: ecco la fotostoria dell'insediamento di Donald Trump come 45° presidente degli Stati Uniti