Il principe George appare sul suo primo francobollo per il compleanno di Elisabetta II

​In occasione dei 90 anni della nonna sovrana, la Royal Mail ha ritratto per farne francobolli Elisabetta con tutti gli eredi al trono: Carlo, William e George. E un piedistallo

Più Popolare

Se sei George, quarto (ma universalmente adorato) erede al trono di Gran Bretagna, quello che ti tocca fare quando tua nonna la regina Elisabetta compie 90 anni – a parte stare composto a tavola, rispondere a modino alle domande sempre uguali sul curriculum didattico dell'asilo, non tirare la cuffietta a quella smorfiosa di tua sorella, e mangiare tutta la quinoa prima di alzarti – è regalarle il tuo primo francobollo. Proprio nel senso: un francobollo (che antichità) con stampata sopra la tua faccia cherubica.

Advertisement - Continue Reading Below

All'uopo, le poste inglesi hanno riunito nella White Drawning Room di Buckingham Palace quattro generazioni di regnanti, qualche mese fa, per un ritratto storico. Solo che il quarto in linea di successione – il principe George di Cambridge, appunto – evidentemente non voleva stare sulle gambe di nessuno (la regina si stropiccia, gli altri due non penserete mica siano degni di fare da sfondo) ma all'impiedi sulle sue sole gambotte faceva precipitare la linea degli sguardi.

La foto del principe George per il francobollo in onore dei 90 anni della regina Elisabetta
Più Popolare

Pertanto, con la risolutezza che avrebbe dimostrato vostra nonna nella medesima situazione, il piccolo principe  è stato provvisto di comodo piedistallo imbottito – vostra nonna avrebbe usato gli elenchi del telefono, ma vostra nonna non è stata regina per 64 anni – e portato così a una altezza paragonabile a quelle reali. Non sentite l'improvviso impulso di correre in Inghilterra a spedire una cartolina? Il foglio intero costa 2,56 sterline. E funziona un po' come nella vita vera: se vuoi George, devi tenerti anche Carlo.

More from Gioia!:
Donne belle diverse
Storie
CONDIVIDI
Fra unicità e perfezione non c'è gara! Oggi vincono le bellezze diverse, da Ashley Graham a Bebe Vio
L'unicità oggi vince sulla perfezione e il mondo sdogana canoni di bellezza non più assoluti ma "plurali"
Molestie Fausto Brizzi
Storie
CONDIVIDI
Molestie: con Brizzi lo scandalo arriva in Italia, e ora?
I nomi emersi fin qui sono solo la punta di un iceberg, che non riguarda solo il cinema: come difenderci? Ripartendo da noi
Storie
CONDIVIDI
Noi, italiani expat a Barcellona, vi parliamo della Catalogna
Sono arrivati anni fa in una città accogliente e cosmopolita: ora ci raccontano la (difficile) quotidianità del capoluogo catalano
Donne potere leadership femminile
Storie
CONDIVIDI
Ragazze con i superpoteri
Cosa succederebbe se fossero le giovani donne a governare il mondo? Potrebbero riscrivere le regole del potere
Calendario Pirelli 2018 Duckie Thot
Storie
CONDIVIDI
Calendario Pirelli 2018: Alice si fa black
Presentato a New York e firmato da Tim Walker è un manifesto al tema dell'inclusione e un inno alla diversità
Ho 13 anni e sono una bulla
Storie
CONDIVIDI
"Ho 13 anni e sono una bulla": la testimonianza shock
Mentre Amnesty International lancia una campagna contro il bullismo, una ragazza ci ha raccontato come ci si ammala di violenza
Violenza sulle donne denuncia
Storie
CONDIVIDI
Violenza sulle donne: "Lo denuncio, e dopo?"
Molte vittime si rivolgono all'autorità giudiziaria, ma per proteggerle ci vorrebbe un processo veloce e adeguato: ne parla un corto
Molestie sessuali metoo confessione
Storie
CONDIVIDI
"Non sapevo con che occhi guardarmi: vittima o carnefice di me stessa"
La testimonianza di una lettrice all'insegna dell'hashtag #metoo: "A 24 anni non avevo chiaro che stavo subendo una molestia"
Millennials calo nascite Italia motivi
Storie
CONDIVIDI
Cosa fa paura alle millennial che non fanno figli?
Lo abbiamo chiesto alle dirette interessate, mentre le statistiche consegnano l'Italia a un destino di culle vuote
Molestie sessuali  campagna dauomoauomo
Storie
CONDIVIDI
Violenza di genere: l'invito agli uomini a dirsi contro
Il terremoto Weinstein ha aperto ovunque crepe profonde: anche in Italia, dove arriva una campagna che passa il testimone ai maschi