Diritti gay: una sentenza dice che ora 2 papà valgono uguale

La Corte d'Appello di Trento ha decretato che due gemellini, nati in Canada da surrogacy 7 anni fa, sono figli di entrambi i loro padri

L'ordinanza è di quelle destinate a scompigliare le carte, come sempre quando un tribunale corre più veloce delle leggi. Perché la legge dice che due bambini, nati all'estero da una madre surrogata e legalmente figli di due padri, in Italia perdono il genitore non biologico: diventa un padre fantasma, presente in casa e nella vita ma senza diritti riconosciuti (se non, al limite, quelli concessi dalla stepchild adoption, l'adozione del figlio del partner per tutelare la continuità degli affetti).

Advertisement - Continue Reading Below

La Corte d'Appello di Trento però, il 23 febbraio, con un salto nel futuro ha decretato che due gemellini, nati in Canada da surrogacy sette anni fa, sono figli di entrambi i loro papà. Perché è scritto su documenti validi. E siccome i documenti dicono chi siamo, e il diritto all'identità di un bambino è inviolabile, i loro atti di nascita dovranno essere trascritti dal Comune di residenza. Così come sono, due padri inclusi. «Questa ordinanza è una grande conquista», spiega Samuele Cafasso, portavoce delle Famiglie Arcobaleno, «perché rappresenta un precedente importantissimo. La stepchild adoption, infatti, individua un genitore solo, quello biologico, e una seconda figura a cui riconosce, per aver vissuto con il bambino, un rapporto affettivo, ma non i diritti pieni di un genitore. Non quello che i suoi genitori siano nonni del bambino, i suoi fratelli gli zii, per esempio. E la concessione è subordinata al tempo: devi dimostrare di essere già famiglia per ottenerla.

Più Popolare

La sentenza di Trento invece va in direzione opposta. «Lì si è detto che i padri sono entrambi genitori, con pari diritti e pari doveri», spiega Cafasso. «Sull'ordine pubblico, che si chiama in causa quando un atto altrove legale è incompatibile con le nostre norme, è prevalso il diritto costituzionale dei bambini alla loro identità». Il problema è che le procure si muovono in maniere diverse e bambini che si trovano nelle medesime condizioni di partenza ricevono trattamenti diversissimi». Un esempio? «A Milano la doppia genitorialità non è ancora stata riconosciuta. Neanche con la stepchild adoption».

Nella foto d'apertura, Ricky Martin con il suo compagno Jwan Yosef (che dovrebbe diventare suo marito) e i loro 2 figli.

More from Gioia!:
Gala Hearst: concerto Placido Domingo
Storie
CONDIVIDI
Gala Hearst: le foto della serata
Hearst Italia ha festeggiato gli anniversari di Gioia!, Gente, Elle e Marie Claire con una serata speciale al Teatro alla Scala: tutti i...
Storie
CONDIVIDI
Maria Callas in scena: il vernissage della serata esclusiva di Hearst Italia e Teatro alla Scala di Milano
Le foto della serata evento che ha inaugurato la mostra dedicata al grande soprano
Maria Callas in scena: gli anni alla Scala - Mostra, anniversario Hearst
Storie
CONDIVIDI
Hearst celebra 4 dei suoi magazine con 2 eventi da non perdere al Teatro alla Scala
Tutto pronto per i grandi festeggiamenti di Gioia!, Gente, Elle Italia e Marie Claire Italia, quattro magazine che insieme rappresentano...
Storie
CONDIVIDI
Cristina Bowerman: dalla giurisprudenza alla cucina, come si diventa chef (stellati)
La chef, in occasione del Festival della Comunicazione, ci ha raccontato una storia di successo: la sua, fatta di passione, coraggio e...
Storie
CONDIVIDI
Violenza sulle donne: ai raptus di gelosia non crediamo più
Dietro ai femminicidi c'è una cultura che rende possibile arrabbiarsi e ferire a morte: ecco perché serve fare prevenzione nelle scuole
Storie
CONDIVIDI
Abby Stein, nata due volte: da rabbino a donna attivista transgender
Non si è mai sentita un maschio, ma non sapeva cosa significasse «transgender»: l'ha imparato diventando donna, come ci racconta qui
The Weekend bazaar icons
Storie
CONDIVIDI
Harper's BAZAAR Icons: The Weeknd protagonista
L'incontro tra musica e moda sul numero speciale di Harper's BAZAAR firmato da Carine Roitfeld per raccontare lo stile del prossimo inverno
Storie
CONDIVIDI
Quello che nessuna madre osa dire sul proprio figlio (ma che pensa davvero)
L'ironia langue quando una madre parla dei propri figli, per cui se non ne potete più di ritratti irreali di bambini perfetti, leggete qui...
Baby modella in sfilata
Storie
CONDIVIDI
Baby modelle, luci e ombre del backstage
C'è chi comincia da piccolissima, chi sogna di farlo anche da grande: un libro (e questa inchiesta) racconta le loro infanzie «da catalogo»
Storie
CONDIVIDI
Manterrupting: come liberarsi dalla brutta abitudine maschile di interrompere i nostri discorsi
Avete presente quella volta che un collega o un amico vi ha interrotte per dire la sua e voi siete rimaste lì, mortificate? Ebbene, siete...