Anche il Moma dice no al Muslim Ban di Donald Trump

Per protesta contro il Muslim ban di Donald Trump - la chiusura delle frontiere americane a cittadini stranieri di determinate nazionalità - il Museo d'arte moderna di New York ha esposto opere di artisti provenienti da Paesi non graditi al presidente Usa

L'arte non ci sta al famigerato Muslim Ban di Donald Trump e il Museo d'arte moderna di New York (il Moma) si fa portavoce di questa ribellione. Nei giorni scorsi, infatti, il celebre museo ha deciso di rimuovere temporaneamente opere di Pablo Picasso, Henri Matisse, Francis Picabia, Oskar Kokoschka, James Ensor e Umberto Boccioni e mettere al loro posto lavori di artisti provenienti dai Paesi musulmani messi al bando dal Presidente Usa.

Advertisement - Continue Reading Below

Sono 7 le opere esposte al quinto piano del Museo e comprendono lavori del pittore sudanese Ibrahim el-Salahi, dell'architetta d'origine irachena Zaha Hadid e della videoartista iraniana Tala Madani. Inoltre, una scultura dall'artista iraniana Siah Armajani è stata collocata nella sala d'ingresso.

Più Popolare

Se il messaggio non fosse abbastanza chiaro, accanto a ogni opera è stata allegata la seguente didascalia:

Questo è il lavoro di un artista di uno dei Paesi ai cui cittadini è negato l'ingresso negli Stati Uniti, secondo il decreto del presidente. Questo è uno dei lavori della collezione del museo installati per affermare l'ideale di libertà come vitale per il museo e per gli Stati Uniti.

Scelta quanto mai azzeccata quella del Moma, perché, come diceva anche lo scrittore francese André Suarès, «L'arte è il luogo della perfetta libertà».

More from Gioia!:
Storie
CONDIVIDI
Non perdere la mostra dell'artista record Basquiat
Se passi da Roma visita l'esposizione del pittore morto giovane le cui opere valgono oggi decine di milioni di dollari
Storie
CONDIVIDI
Il mio primo bacio: da film o da incubo?
Alcuni lo ricordano come un sogno, altri come un disastro: le storie più curiose su Reddit
Storie
CONDIVIDI
Perché il 1° maggio è la festa dei lavoratori?
Questa data ha un significato che forse non sai: scopri la storia, gli slogan famosi e come si celebra nei diversi Paesi
Storie
CONDIVIDI
«Ero drogata, ora lavoro per aiutare gli altri»
Di droga si può guarire (e far guarire) anche facendo da spalla a chi sta cercando di uscirne, e così sono diventata una sober coach
Storie
CONDIVIDI
Testamento biologico, in attesa della legge
Il disegno di legge sulla Dichiarazione anticipata di trattamento è in discussione alla Camera: scopri di cosa si tratta
Storie
CONDIVIDI
«Ho abortito a 16 anni, ma non per mia scelta»
Una gravidanza che decidono di interrompere i genitori: ma dopo quasi 30 anni il suo ex torna e la questione è ancora aperta
Storie
CONDIVIDI
Diritti gay: ora 2 papà valgono uguale
La Corte d'Appello di Trento ha decretato che due gemellini, nati in Canada da surrogacy 7 anni fa, sono figli di entrambi i loro padri
Storie
CONDIVIDI
Lo sai che Instagram combatte la depressione?
La piattaforma di condivisione di immagini avrebbe, secondo un recente studio, un effetto benefico sullo stato d'animo
Storie
CONDIVIDI
Tutti con la Fondazione Rava per ricostruire le scuole dopo il sisma
All'UniCredit Pavilion Milano Michael Nyman si è esibito gratuitamente: obiettivo ricostruire le scuole in centro Italia, e Gioia! c'era
Storie
CONDIVIDI
35 frasi di donne famose per l'emancipazione
Nel giorno della Festa della donna lasciati ispirare da queste parole dette da chi si batte da sempre per i diritti delle donne