Aleppo, Bana Alabed è salva: su Twitter il racconto della guerra in Siria

Tra le persone evacuate da Aleppo anche la bambina di 7 anni simbolo dell'assedio della città siriana

Più Popolare

E' salva Bana Alabed, la bambina di 7 anni che da settembre racconta a tutto il mondo attraverso Twitter (@AlabedBana, un account con 340mila follower) la terribile situazione della martoriata Aleppo. «Sono scappata da Aleppo-Est», ha twittato poche ore fa Bana, mentre sua madre Fatemah, che le gestisce il profilo, chiede a gran voce la pace per tutta la Siria, così come è stato fatto per la città assediata.

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

Si può quindi tirare un sospiro di sollievo per lei e per gli altri abitanti della città, che è stata evacuata: a inizio dicembre infatti Aleppo-Est, la zona controllata dai ribelli che si oppongono al presidente siriano Assad, è stata colpita da un fitto bombardamento e Bana negli ultimi giorni aveva smesso di inviare i suoi aggiornamenti. Solo qualche giorno fa Fatemah aveva lanciato un appello disperato: «Caro mondo, al momento c'è un intenso bombardamento. Perché stai in silenzio? Perché? Perché? Perché? La paura sta uccidendo me e i miei bambini».

Advertisement - Continue Reading Below

I tweet di Bana

Il primo tweet di Bana è arrivato a settembre 2016 e nel corso delle settimane la bambina, aiutata dalla mamma, ha documentato cosa stava succedendo in città anche con foto e video, tra bombardamenti e (inutili) cessate il fuoco. I terribili effetti delle bombe sono decisamente impressionanti.

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

Ma Bana ha raccontato sul suo profilo anche alcuni piccoli momenti di vita quotidiana, uno sprazzo di normalità nonostante la situazione difficile: la caduta dei dentini da latte, alcuni nuovi amichetti, insomma le cose che accadono a qualsiasi bambino in ogni parte del mondo. Quelle cose che tutti i bambini come Bana devono poter vivere in un posto sicuro e al riparo, insieme ai loro genitori e ai loro familiari.

Advertisement - Continue Reading Below

Per Bana recentemente si era mossa anche la scrittrice J.K.Rowling, l'autrice di Harry Potter, che le ha inviato gli ebook del maghetto.

More from Gioia!:
Storie
CONDIVIDI
Perché il 1° maggio è la festa dei lavoratori?
Questa data ha un significato che forse non sai: scopri la storia, gli slogan famosi e come si celebra nei diversi Paesi
Storie
CONDIVIDI
«Ero drogata, ora lavoro per aiutare gli altri»
Di droga si può guarire (e far guarire) anche facendo da spalla a chi sta cercando di uscirne, e così sono diventata una sober coach
Storie
CONDIVIDI
Testamento biologico, in attesa della legge
Il disegno di legge sulla Dichiarazione anticipata di trattamento è in discussione alla Camera: scopri di cosa si tratta
Storie
CONDIVIDI
«Ho abortito a 16 anni, ma non per mia scelta»
Una gravidanza che decidono di interrompere i genitori: ma dopo quasi 30 anni il suo ex torna e la questione è ancora aperta
Storie
CONDIVIDI
Diritti gay: ora 2 papà valgono uguale
La Corte d'Appello di Trento ha decretato che due gemellini, nati in Canada da surrogacy 7 anni fa, sono figli di entrambi i loro padri
Storie
CONDIVIDI
Lo sai che Instagram combatte la depressione?
La piattaforma di condivisione di immagini avrebbe, secondo un recente studio, un effetto benefico sullo stato d'animo
Storie
CONDIVIDI
Tutti con la Fondazione Rava per ricostruire le scuole dopo il sisma
All'UniCredit Pavilion Milano Michael Nyman si è esibito gratuitamente: obiettivo ricostruire le scuole in centro Italia, e Gioia! c'era
Storie
CONDIVIDI
35 frasi di donne famose per l'emancipazione
Nel giorno della Festa della donna lasciati ispirare da queste parole dette da chi si batte da sempre per i diritti delle donne
Storie
CONDIVIDI
Casting di Marie Claire: tutte a Reggio Emilia!
Marie Claire si unisce alla model agency Brave Models e a Ovs per cercare nuovi volti: nuova tappa a Reggio Emilia il 10 marzo
Storie
CONDIVIDI
Qual è il Paese migliore per le donne?
La Svezia è stata eletta prima in classifica per la possibilità di crescere bene i figli e di vivere in maniera ecosostenibile