Terremoto centro Italia: come aiutare le popolazioni colpite dal sisma e dalla neve

Tra il 18 e il 19 gennaio 2017 il nostro Paese è stato colpito da un nuovo sciame sismico e da nevicate eccezionali: ecco le informazioni pratiche per aiutare le popolazioni delle zone colpite

Più Popolare

Il terremoto torna, ancora una volta, a colpire il centro Italia: tra il 18 e il 19 gennaio 2017 si è verificato un intenso sciame sismico e, contemporaneamente, nevicate di portata eccezionale che hanno complicato all'estremo le operazioni di soccorso e causando tragedie come la slavina che ha colpito e sepolto l'Hotel Rigopiano, alle pendici del Gran Sasso, in Abruzzo, e tutti i suoi ospiti.

La scosse più forti sono state il 18 gennaio, tra le 10.25 e le 14.30, tutte hanno registrato una magnitudo superiore a 5: uno sciame sismico di tale intensità non si era mai verificato prima, ha sottolineato l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Gli epicentri sono stati vicino a l'Aquila, precisamente a Montereale, Capitignano, Pizzoli e Campotosto. Colpite le Marche, l'Abruzzo, il Lazio e l'Umbria. Anche le zone colpite dal sisma del 24 agosto non sono state risparmiate: ad Amatrice e ad Accumoli si sono verificati i crolli di alcuni edifici. Esistono diversi modi per sostenere le zone colpite dal sisma: dai numeri utili agli alloggi, ecco le informazioni pratiche per aiutare, mentre ancora frazioni e paesi sono isolati, senza luce, acqua, telefono e beni di prima necessità, come segnalano in molti sui social.

Advertisement - Continue Reading Below

TerremotocentroItalia.info

Un sito che fa da collettore di iniziative e di informazioni utili: qui trovi la segnalazione di bufale ai danni dei terremotati e di chi vuole aiutare, offerte di alloggi e news sempre aggiornate e puoi offrire ospitalità alle persone colpite dal sisma e dalle nevicate eccezionali di questi giorni.

Donazioni alla Croce rossa

Per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto è possibile fare una donazione utilizzando il conto corrente attivato da Poste Italiane e Croce Rossa Italiana. Le coordinate sono le seguenti: IBAN: IT38R0760103000000000900050, BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX, beneficiario: Associazione della Croce Rossa Italiana, causale: "Poste Italiane con Croce Rossa Italiana - Terremoto Centro Italia", email: aiuti@cri.it, telefono: 06-5510.

Più Popolare

Gli sms solidali

Dopo il terremoto del 24 agosto 2016 è stato creato il numero solidale 45500 a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma. Il numero è ancora attivo e, come precisa una nota della Protezione civile: «Grazie agli operatori Tim, Vodafone, Tre, Fastweb, Coopvoce, Wind e Infostrada, è possibile donare due euro inviando un sms solidale o effettuando una chiamata da rete fissa al 45500. I fondi raccolti saranno trasferiti dagli operatori, senza alcun ricarico, al Dipartimento della protezione civile che provvederà a destinarle alle regioni colpite dal sisma».

Acquistare i prodotti locali

In Umbria e nelle Marche, come sappiamo l'emergenza terremoto è tutt'altro che terminata. Le aziende locali stanno cercando di promuovere i propri prodotti di eccellenza per rimettersi in piedi, come avvenuto alla fiera milanese White con For Marche for Good durante l'ultima settimana della moda uomo a Milano. Cosa puoi fare tu? Continuare a fare shopping online come ti abbiamo consigliato a Natale: le indicazioni sono sempre valide e sono utili per sostenere le attività delle popolazioni colpite. Per informazioni puoi consultare questi siti: terremotocentroitalia.info/acquistisolidali; valnerinaonline.it e postribu.net.

Advertisement - Continue Reading Below

I luoghi di accoglienza a l'Aquila

Per dare ospitalità ai cittadini colpiti dal sisma, a l'Aquila sono aperti i seguenti edifici comunali, pronti all'accoglienza: Scuola Mariele Ventre, via Ficara; Scuola Primaria De Amicis, via della Polveriera; Scuola Primaria Coppito - Scuola Media Alighieri succursale Paganica; Scuola Secondaria Mazzini di Pile.

Il progetto #RinascitaCastelluccio

Perugina scende in campo con il progetto #RinascitaCastelluccio: tutti hanno la possibilità di contribuire donando sulla piattaforma online www.rinascitacastelluccio.it, dove tutto sarà spiegato passo dopo passo. Obiettivo primario la creazione di un villaggio per garantire a Castelluccio, una delle zone più colpite dal sisma, la visione di un futuro possibile. Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria, ha commentato: «Il villaggio a Castelluccio di Norcia permetterà alle imprese agricole, zootecniche, commerciali e turistiche di mantenere vive le attività che costituiscono la base dell'economia e del tessuto sociale del nostro Paese. È importante per tutti gli abitanti che i prodotti del territorio riprendano al più presto il loro ciclo di vita».

Gli aiuti agli animali

Le scosse e la bufera di neve hanno messo in ginocchio gli agricoltori delle zone colpite e anche i loro animali. Enpa, nello specifico, chiede che all'Esercito venga dato il compito di costruire tempestivamente le stalle (per info clicca qui per andare sul sito di Enpa). Lav, a partire da febbraio 2017, offrirà sterilizzazioni gratuite nelle città di Accumoli, Amatrice e Cittareale. Gli abitanti potranno tutelare i propri gatti, prenotando attraverso il numero 3283746278 l'intervento veterinario gratuito presso il Campo a Cittareale al km 136 di Via Salaria. Lo stesso intervento sarà fatto dalle associazioni animaliste anche per i gatti liberi (per info clicca qui). Lega Nazionale per la Difesa del Cane chiede sostegno per aiutare gli amici animali nelle zone colpite: le donazioni si possono effettuare anche online cliccando qui.

Airbnb: attivato il programma di ospitalità nelle aree colpite

Airbnb ha attivato il programma di risposta alle catastrofi per le zone colpite dal sisma del 18 gennaio: chi è in possesso di una stanza o di una casa da affittare può farlo gratuitamente, essendo che tutti i costi del servizio sono annullati. Per informazioni: https://www.airbnb.it/disaster/italy.

Waze segnala i punti di emergenza e le strade chiuse per neve e terremoto

Waze Italia ha sollecitato gli utenti a inviare informazioni sulla viabilità nelle Marche, Lazio, Umbria e Abruzzo: in questo modo sarà possibile aggiornare le mappe segnalando i punti di emergenza (dove è possibile rivolgersi per avere assistenza e alloggio) e le strade chiuse a causa del terremoto e della neve. Per informazioni: http://www.wazeitalia.it/home/events/.

More from Gioia!:
Gala Hearst: concerto Placido Domingo
Storie
CONDIVIDI
Gala Hearst: le foto della serata
Hearst Italia ha festeggiato gli anniversari di Gioia!, Gente, Elle e Marie Claire con una serata speciale al Teatro alla Scala: tutti i...
Storie
CONDIVIDI
Maria Callas in scena: il vernissage della serata esclusiva di Hearst Italia e Teatro alla Scala di Milano
Le foto della serata evento che ha inaugurato la mostra dedicata al grande soprano
Maria Callas in scena: gli anni alla Scala - Mostra, anniversario Hearst
Storie
CONDIVIDI
Hearst celebra 4 dei suoi magazine con 2 eventi da non perdere al Teatro alla Scala
Tutto pronto per i grandi festeggiamenti di Gioia!, Gente, Elle Italia e Marie Claire Italia, quattro magazine che insieme rappresentano...
Storie
CONDIVIDI
Cristina Bowerman: dalla giurisprudenza alla cucina, come si diventa chef (stellati)
La chef, in occasione del Festival della Comunicazione, ci ha raccontato una storia di successo: la sua, fatta di passione, coraggio e...
Storie
CONDIVIDI
Violenza sulle donne: ai raptus di gelosia non crediamo più
Dietro ai femminicidi c'è una cultura che rende possibile arrabbiarsi e ferire a morte: ecco perché serve fare prevenzione nelle scuole
Storie
CONDIVIDI
Abby Stein, nata due volte: da rabbino a donna attivista transgender
Non si è mai sentita un maschio, ma non sapeva cosa significasse «transgender»: l'ha imparato diventando donna, come ci racconta qui
The Weekend bazaar icons
Storie
CONDIVIDI
Harper's BAZAAR Icons: The Weeknd protagonista
L'incontro tra musica e moda sul numero speciale di Harper's BAZAAR firmato da Carine Roitfeld per raccontare lo stile del prossimo inverno
Storie
CONDIVIDI
Quello che nessuna madre osa dire sul proprio figlio (ma che pensa davvero)
L'ironia langue quando una madre parla dei propri figli, per cui se non ne potete più di ritratti irreali di bambini perfetti, leggete qui...
Baby modella in sfilata
Storie
CONDIVIDI
Baby modelle, luci e ombre del backstage
C'è chi comincia da piccolissima, chi sogna di farlo anche da grande: un libro (e questa inchiesta) racconta le loro infanzie «da catalogo»
Storie
CONDIVIDI
Manterrupting: come liberarsi dalla brutta abitudine maschile di interrompere i nostri discorsi
Avete presente quella volta che un collega o un amico vi ha interrotte per dire la sua e voi siete rimaste lì, mortificate? Ebbene, siete...