Harper's BAZAAR Icons: The Weeknd protagonista

L'incontro tra musica e moda sul numero speciale di Harper's BAZAAR firmato da Carine Roitfeld per raccontare lo stile del prossimo inverno

Più Popolare

Torna l'appuntamento con le Icon di Harper's BAZAAR.

Nel celebre numero di settembre della rivista (il September issue è il numero più importante dell'anno per le riviste made in USA) curato dalla Global Fashion Director Carine Roitfeld, le tendenze dell'autunno inverno 2017/2018 verranno raccontante attraverso celebri volti dalla moda e dello spettacolo. In copertina niente meno che The Weeknd.

Il celebre cantante canadese, da sempre molto restio a parlare di sé e della sua vita privata nonostante le love story tutt'altro che segrete, si è aperto in una lunga intervista tra i sogni di ragazzo, nato a Toronto da genitori etiopi, miti da emulare (sopratutto in fatto di stile) Nas e Puff Daddy in primis, progetti per il futuro e anche qualche sassolino nella scarpa da togliere.

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

Insieme a The Weeknd, protagonisti del numero September issue 2017 di Harper's BAZAAR anche le icone della musica Courtney Love, Miranda Lambert, le top del momento Joan Smalls, Karlie Kloss e Natasha Poly e molti altri ancora tra cui Adriana Lima e Irina Shayk.

Courtney Love in total look Gucci e orecchini De Beers.
Miranda Lambert in Michael Kors Collection e scarpe Jimmy Choo.
Karlie Kloss e Natasha Poly in abiti What Goes Around Comes Around, collana Atelier Swarovski by Christopher Kane, braccialetti Atelier Swarovski by Jason Wu e orecchini Atelier Swarovski. Scarpe Chanel.
Joan Smalls total look e gioielli Dior.

Per scoprirne di più, e leggere la storia di copertina per intero, bisognerà aspettare settembre quando la rivista uscirà in edicola e seguire sui social l'hashtag #BAZAARIcons.

Immagine di copertina: The Weeknd e Candice Swanepoel; Swanepoel in gonna e camicia Chanel e braccialetto di De Beers; The Weekend in Saint Laurent by Anthony Vaccarello e scarpe Jimmy Choo shoes.

Sittings Editor: Ben Perreira; Sittings Assistant: Ron Hartleben; Capelli: Tina Outen; Make-up: Isamaya Ffrench; Manicure: Mei Kawajiri; Direttore Casting: Evelien Joos; Entertainment Director: Christopher Bartley; Produzione: Cristina Gabriele; Produzione on-set: No Wheelies Inc.; Set Design: Emma Roach; Videography: Marco Adamo Graziosi + Maria Host-Ivessich; Sarto: Wendel Johnston; Location: Pier 59 Studios, NYC.

More from Gioia!:
Storie
CONDIVIDI
Esquire Italia, il cocktail party di presentazione dell'edizione italiana del maschile di casa Hearst
Hearst ha presentato l'edizione italiana del maschile Esquire durante un cocktail party alle Gallerie D'Italia in Piazza Scala per dare il...
Gala Hearst, il video della serata al Teatro alla Scala di Milano
Storie
CONDIVIDI
Gala Hearst: il video della serata esclusiva
Hearst Italia ha festeggiato gli anniversari di Gioia!, Gente, Elle Italia e Marie Claire con un evento speciale: Placido Domingo ha...
Gala Hearst: concerto Placido Domingo
Storie
CONDIVIDI
Gala Hearst: le foto della serata
Hearst Italia ha festeggiato gli anniversari di Gioia!, Gente, Elle e Marie Claire con una serata speciale al Teatro alla Scala: tutti i...
Storie
CONDIVIDI
Maria Callas in scena: il vernissage della serata esclusiva di Hearst Italia e Teatro alla Scala di Milano
Le foto della serata evento che ha inaugurato la mostra dedicata al grande soprano
Maria Callas in scena: gli anni alla Scala - Mostra, anniversario Hearst
Storie
CONDIVIDI
Hearst celebra 4 dei suoi magazine con 2 eventi da non perdere al Teatro alla Scala
Tutto pronto per i grandi festeggiamenti di Gioia!, Gente, Elle Italia e Marie Claire Italia, quattro magazine che insieme rappresentano...
Storie
CONDIVIDI
Cristina Bowerman: dalla giurisprudenza alla cucina, come si diventa chef (stellati)
La chef, in occasione del Festival della Comunicazione, ci ha raccontato una storia di successo: la sua, fatta di passione, coraggio e...
Storie
CONDIVIDI
Violenza sulle donne: ai raptus di gelosia non crediamo più
Dietro ai femminicidi c'è una cultura che rende possibile arrabbiarsi e ferire a morte: ecco perché serve fare prevenzione nelle scuole
Storie
CONDIVIDI
Abby Stein, nata due volte: da rabbino a donna attivista transgender
Non si è mai sentita un maschio, ma non sapeva cosa significasse «transgender»: l'ha imparato diventando donna, come ci racconta qui
Storie
CONDIVIDI
Quello che nessuna madre osa dire sul proprio figlio (ma che pensa davvero)
L'ironia langue quando una madre parla dei propri figli, per cui se non ne potete più di ritratti irreali di bambini perfetti, leggete qui...
Baby modella in sfilata
Storie
CONDIVIDI
Baby modelle, luci e ombre del backstage
C'è chi comincia da piccolissima, chi sogna di farlo anche da grande: un libro (e questa inchiesta) racconta le loro infanzie «da catalogo»