Cosa chiedono i clienti alle escort? Le richieste più strane su Reddit

L'universo dei gusti, e delle perversioni, sessuali riserva scoperte sorprendenti: ne sanno qualcosa le professioniste del sesso che hanno condiviso nella piattaforma online le loro più bizzarre esperienze

Più Popolare

Diciamocelo: avessero ragione film e serie tv, la vita da escort non sarebbe poi così male. Perché quelle che si muovono sul piccolo e grande schermo sono sempre, o quasi, delle sventole di ragazze che o vanno dritte come un treno verso un lieto finale fatto di amore e ricchezza, vedi alla voce «quella gran culo di Pretty woman» (giusto per citare una delle battute più celebri del film), o fanno quel che fanno perché sono delle monelle e a loro piace così, come nel telefilm The girlfriend experience. Tutto bello, favoleggiante, eccitante, visto dal divano di casa, ma la realtà è, guarda un po', ben diversa.

Advertisement - Continue Reading Below

E a raccontarcene uno spaccato ci hanno pensato proprio delle vere sex workers, che hanno condiviso su Reddit il meglio del peggio delle richieste che si sono sentite rivolgere dai loro clienti. E dato che se di professioniste del sesso si parla, allora anche in questo periglioso settore vale, quasi sempre, la regola per cui «il cliente ha sempre ragione» e deve essere accontento. Anche quando la richiesta, ben lontana dalle fantasie erotiche di gamma che non ci sconvolgono affatto, sfiora il ridicolo o, peggio, l'inquietante. Non che si tratti di moderne eroine, però una pacca sulla spalla gliela daremmo volentieri, dopo aver preso di che cosa può diventare il sesso quando di mestiere soddisfi i desideri, o meglio le perversioni, altrui. Se vi va di dare una sbirciata a questo mondo un po' torbido, ecco l'elenco delle esperienze erotiche più assurde raccolte da Reddit.

Più Popolare
  1. La ragazza con la pistola. «Avevo un cliente - racconta una redditor - che amava fingere uno scontro a fuoco con me. Dovevamo inseguirci, stanarci, e fare finta di spararci proprio come in un inseguimento all'ultimo respiro. Non era particolarmente difficile, come show, ma non ho mai capito che cosa ci trovasse di eccitante».
  2. Spazzolino da... piedi. «la cosa più assurda che mi è capitata - scrive Jitzgrrl - è stato un tizio che dopo avermi fatto togliere le scarpe ha iniziato a usare attrezzi per l'igiene orale, tipo lo spazzolino elettrico, sui miei piedi, e con grande accuratezza. Strano è stato strano, ma devo ammettere anche abbastanza piacevole».
  3. Un uomo in calzamaglia. «La fantasia più strana ma anche divertente che mi è toccato soddisfare ha avuto come protagonista un uomo il cui sogno erotico era indossare una calzamaglia ed essere costretto da me a fare esercizi di danza jazz. Io ero la terribile maestra di danza e lui l'allievo. Molto spassoso, molto poco sexy».
  4. L'esperto di pipì. «Quando facevo la stripper in un club avevo un cliente che pagava 200 dollari solo perché facessi la pipì per lui in un bicchiere. Dopo averlo fatto infinite volte mi sono stufata e ho chiesto al buttafuori di farlo al posto mio. Beh, lui se n'è accorto, si è offeso e non è più tornato».
  5. Botte da orbi. Per la serie "non fatelo a casa" la redditor BBchick scrive che «la cosa più bislacca che mi hanno mai fatto fare è stata incontrarci ogni settimana solo per essere picchiato con forza, con molta forza, sui genitali. Per 10 minuti di fila. Questo tizio adorava quel tipo di pratica e mi supplicava di farlo sempre più violentemente. Fino a che non ho deciso di smettere di vederlo».
  6. La to-do list. Una ragazza che fa la call girl ha scritto che il suo «cliente più strano è stato un signore inglese che sentiva molto la mancanza della fidanzata, trasferitasi in Belgio e che per per sopportare la solitudine voleva che gli ordinassi di fare i lavori di casa da cima a fondo».
  7. Abbracciami ancora. La storia più triste arriva dalla testimonianza di un escort maschio che scrive di quella volta «in cui una cliente mi ha chiesto solo di abbracciarla per 20 minuti, mentre si scioglieva in lacrime. A un certo punto le ho chiesto se stesse bene e lei ha pianto più forte rispondendo che suo marito non glielo aveva mai chiesto».
  8. Dangerous Minds. Non poteva, purtroppo, mancare la quota violenza, anche se simulata, così raccontata da una ex sex worker: «Avevo due clienti che mi pagavano profumatamente perché fingessi di essere stuprata da loro. Dovevo urla, piangere e fingere di lottare mentre loro indossano delle maschere per rendere la fantasia più realistica. la prima volta che le lacrime mi sono scese per davvero gli ho detto che finiva lì»
  9. Il fanatico dell'11 settembre. La storia più inquietante l'ha vissuta e raccontata una call girl che su Reddit si fa chiamare Evelyn e che racconta di quel cliente che «durante la nostra ora insieme voleva che mi fingessi sua moglie e che fosse la mattina dell'11 settembre e che fosse appena avvenuto l'attentato. Mi tempestava di domande e voleva che mi fingessi del tutto ignorante in materia di politica internazionale ma anche sulle più semplici questioni di sicurezza interna».
  10. Cocco di mamma. La richiesta più imbarazzante la racconta un giovane sex worker: «Ho avuto una cliente sui 50 che mi pagava perché mi sedessi sulle sue ginocchia e mi facessi coccolare come un bambino mentre mi cullava su una sedia a dondolo. Non solo: voleva che le succhiassi il seno come se mi stesse allattando. Ho ancora i brividi quando ci ripenso ...»
More from Gioia!:
Storie
CONDIVIDI
Gioia! Smart awards 2017: tutti i premiati
I personaggi e i prodotti che hanno avuto quest'anno il premio di Gioia!
Storie
CONDIVIDI
La grande festa dei Gioia! Smart Awards 2017
Il Ballo di Brera e il party di Gioia!, che ha voluto premiare personalità con qualcosa in più...decisamente smart!
Storie
CONDIVIDI
Gioia! Let's dance: l'exhibition per gli 80 anni
8 decenni di moda e costume raccontati attraverso il ballo e le pagine del nostro giornale, nato nel 1937: a Milano dal 21 al 24 giugno
Storie
CONDIVIDI
Cannabis: legalizzarla o no?
Dimenticate il mite spinello: oggi è 25 volte più forte di un tempo, ma quasi nessuno lo sa, e in Italia l'ha provata un adolescente su...
Storie
CONDIVIDI
«Come mia sorella mi ha rubato il fidanzato»
Una pubblica umiliazione davanti alla famiglia intera è una sofferenza immensa, ma utile: ti insegna a perdere senza andare in pezzi
Storie
CONDIVIDI
«Se i miei figli non crescono, io torno ragazza»
Le nostre mamme avevano la sindrome del nido vuoto, i miei figli invece restano accampati a casa, nel caos
Storie
CONDIVIDI
Italiani, popolo di ignoranti?
Un'indagine di Libreriamo mette in luce la scarsa propensione per la cultura e la lettura dei nostri connazionali
Storie
CONDIVIDI
Shampoo (r)evolution: i nuovi parrucchieri
I saloni sono diventati posti pieni di idee, dove tra phon e lavello si fanno corsi di storytelling, aperitivi e sfilate
Diritti delle donne
Storie
CONDIVIDI
A che punto siamo con i diritti delle donne?
Le conquiste femminili in Italia e nel mondo, tra passi in avanti e anacronismi (e divieti) senza senso
Storie
CONDIVIDI
Femminicidio: troppo facile dire raptus
Accoltellata dal compagno nel sonno: le dinamiche nascoste dietro queste tragedie che fanno delle donne delle cittadine di secondo grado