10 modi per aiutare il popolo di Aleppo

La situazione ad Aleppo, in Siria, continua a peggiorare e molti enti di beneficenza stanno collaborando per aiutare a fuggire dalla violenza chi è rimasto in città: ecco cosa puoi fare tu

Più Popolare

Gli abitanti di Aleppo, in Siria, sono in pericolo più che mai. Il 12 dicembre le Nazioni Unite hanno confermato che oltre 80 civili sono stati uccisi dalle truppe siriane. Anche se milioni di persone hanno abbandonato Aleppo dal 2011, quando la guerra è iniziata, ce ne sono ancora molte che non hanno potuto mettersi in salvo e continuano a essere sotto il fuoco incrociato di aerei, assedi e attacchi. Queste vittime hanno bisogno di tutto l'aiuto possibile per stare al sicuro.

Advertisement - Continue Reading Below

Le Nazioni Unite, in una riunione di emergenza, hanno affrontato il tema e il panorama è desolante: migliaia sono i civili intrappolati nelle zone pericolose di Aleppo, e le organizzazioni umanitarie sono alla disperata ricerca di risorse per fronteggiare la situazione. Ecco come, anche tu, puoi aiutare il popolo di Aleppo.

Più Popolare

1) Medici senza frontiere

Medici senza frontiere offre assistenza medica nei paesi in guerra. Il 17 novembre uno degli ospedali dell'organizzazione in Aleppo è stato colpito da un attacco aereo in cui sono molti oltre 20 persone, tra volontari e pazienti. Gli operatori sono comunque rimasti in città per continuare ad aiutare i cittadini di Aleppo nonostante la violenza. medicisenzafrontiere.it

2) Caschi bianchi

I volontari di difesa civile siriani, noti anche come Caschi bianchi, sono un gruppo di persone che si recano nei luoghi bombardati per prestare soccorso ai superstiti e per aiutare i civili intrappolati. Finora i Caschi bianchi hanno salvato oltre 75.500 persone. È possibile fare delle donazioni tramite questo sito peoplesmillion.whitehelmets.org/act/peoples-million/

3) Oxfam International

Oxfam International offre docce, acqua pulita e servizi igienici a coloro che vivono nei campi profughi. L'organizzazione fornisce anche assistenza medica e consulenza legale. Anche qui è possibile donare online: secure2.oxfamamerica.org/page/content/syria/

4) Alto Commissario delle Nazioni Uniti per i rifugiati

L'obiettivo principale dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati è assistere i rifugiati in paesi di guerra con kit di prima necessità per l'igiene, con sacchi a pelo e medicinali. Dal 12 dicembre ha iniziato a distribuire tali kit ai cittadini di Aleppo. unhcr.it

5) Islamic Relief

Islamic Relief è formata da volontari che aiutano chi ha bisogno senza alcuna discriminazione di genere, razza o religione. Chi vuole donare online trova tutte le informazioni a questo indirizzo: islamic-relief.it/aleppo-in-fiamme/

6) Planet Syria

Si possono aiutare le persone anche con iniziative che vanno al di là della donazione in denaro. Planet Syria è un'organizzazione non violenta il cui scopo è informare su quello che succede ad Aleppo attraverso colloquio di pace. Si può sostenere Planet Syria sia economicamente ma anche firmando la loro dichiarazione d'intenti e diffondendola online. planetsyria.org

7) Comitato Internazionale della Croce Rossa

La Croce Rossa, insieme alla Mezzaluna Rossa, è impegnata a «fare da intermediaria umanitaria neutrale e imparziale» nel corso del conflitto siriano. È possibile effettuare donazioni per entrambe le organizzazione in modo che possano continuare a fornire cibo e cure mediche a chi ne ha bisogno. icrc.org/it

8) Comitato internazionale di soccorso

Missione principale del Comitato internazionale di soccorso è quello di accogliere gli sfollati di Aleppo nella vicina città di Al-Dana. Le donazioni al Comitato internazionale di soccorso andranno per le famiglie fuggite da Aleppo e serviranno per gli alimenti, per il gas e le emergenze, come anche lenzuola, sapone e asciugamani. redcross.ch/it

9) Hand in Hand for Syria

Hand in Hand for Syria cerca di raggiungere i luoghi più difficili. Purtroppo alcuni membri dell'organizzazione sono stati costretti ad abbandonare il loro lavoro dopo che forze pro-governative hanno assunto il potere di diverse zone. Con le donazioni (handinhandforsyria.org.uk/donate/) l'organizzazione si propone di fornire cibo, assistenza medica e generi di conforto per chi ne ha bisogno.

10) Save the Children

La missione di Save the Children è quella di assistere le famiglie con abbigliamento, acqua pulita, cure immediate e dando loro un riparo. In una recente dichiarazione, l'organizzazione ha annunciato che il suo obiettivo principale è quello di aiutare «le famiglie che cercano disperatamente di lasciare i luoghi di conflitto: bisogna porre fine a questa carneficina e far evacuare i civili restanti in maniera sicura». Puoi sostenere i progetti di Save the Children in Siria facendo donazioni online: savethechildren.it/emergenze/emergenza-siria

Da: HarpersBAZAAR
More from Gioia!:
Gala Hearst: concerto Placido Domingo
Storie
CONDIVIDI
Gala Hearst: le foto della serata
Hearst Italia ha festeggiato gli anniversari di Gioia!, Gente, Elle e Marie Claire con una serata speciale al Teatro alla Scala: tutti i...
Storie
CONDIVIDI
Maria Callas in scena: il vernissage della serata esclusiva di Hearst Italia e Teatro alla Scala di Milano
Le foto della serata evento che ha inaugurato la mostra dedicata al grande soprano
Maria Callas in scena: gli anni alla Scala - Mostra, anniversario Hearst
Storie
CONDIVIDI
Hearst celebra 4 dei suoi magazine con 2 eventi da non perdere al Teatro alla Scala
Tutto pronto per i grandi festeggiamenti di Gioia!, Gente, Elle Italia e Marie Claire Italia, quattro magazine che insieme rappresentano...
Storie
CONDIVIDI
Cristina Bowerman: dalla giurisprudenza alla cucina, come si diventa chef (stellati)
La chef, in occasione del Festival della Comunicazione, ci ha raccontato una storia di successo: la sua, fatta di passione, coraggio e...
Storie
CONDIVIDI
Violenza sulle donne: ai raptus di gelosia non crediamo più
Dietro ai femminicidi c'è una cultura che rende possibile arrabbiarsi e ferire a morte: ecco perché serve fare prevenzione nelle scuole
Storie
CONDIVIDI
Abby Stein, nata due volte: da rabbino a donna attivista transgender
Non si è mai sentita un maschio, ma non sapeva cosa significasse «transgender»: l'ha imparato diventando donna, come ci racconta qui
The Weekend bazaar icons
Storie
CONDIVIDI
Harper's BAZAAR Icons: The Weeknd protagonista
L'incontro tra musica e moda sul numero speciale di Harper's BAZAAR firmato da Carine Roitfeld per raccontare lo stile del prossimo inverno
Storie
CONDIVIDI
Quello che nessuna madre osa dire sul proprio figlio (ma che pensa davvero)
L'ironia langue quando una madre parla dei propri figli, per cui se non ne potete più di ritratti irreali di bambini perfetti, leggete qui...
Baby modella in sfilata
Storie
CONDIVIDI
Baby modelle, luci e ombre del backstage
C'è chi comincia da piccolissima, chi sogna di farlo anche da grande: un libro (e questa inchiesta) racconta le loro infanzie «da catalogo»
Storie
CONDIVIDI
Manterrupting: come liberarsi dalla brutta abitudine maschile di interrompere i nostri discorsi
Avete presente quella volta che un collega o un amico vi ha interrotte per dire la sua e voi siete rimaste lì, mortificate? Ebbene, siete...