Violenza sulle donne: le leggi a tutela delle vittime

Le leggi per contrastare la violenza di genere esistono, l'importante è come vengono interpretate e applicate: l'opinione dell'avvocato Francesca Garisto

Più Popolare

In Europa, una donna su 3 è vittima di violenza e l'Italia è nella media. Tra le forme più diffuse, la violenza domestica, che non è fatta solo di percosse, ma anche di insulti, minacce, umiliazioni, derisione e ricatti economici. Dall'inizio dell'anno a oggi, nel nostro Paese sono state uccise 92 donne per mano del partner o dell'ex.

I dati

In attesa dell'Osservatorio internazionale sulla violenza di genere auspicato dalla Convenzione di Istanbul, la raccolta dei dati è affidata ai centri e alle associazioni di aiuto alle donne sul territorio nazionale. Secondo il D.i.Re (Donne in rete contro la violenza, direcontrolaviolenza.it), nel 2014, il 66 per cento delle donne accolte in 72 centri ha subito violenze fisiche, il 77 psicologiche, il 16 è stato vittima di stalking, il 32 di violenze economiche e il 13,6 di violenze sessuali. I persecutori sono partner ed ex partner (82,9 per cento).

Advertisement - Continue Reading Below

Le leggi

Per Francesca Garisto, avvocato e vicepresidente della Casa delle donne maltrattate (cadmi.org), le leggi per contrastare la violenza di genere ci sono, l'importante è come vengono interpretate e applicate. Oltre alla Convenzione di Istanbul, entrata in vigore in Italia nel 2014, la legge 119 del 2013 ha decretato norme importanti, tra cui l'arresto in flagranza obbligatorio per stalking e violenza famigliare; la priorità per i processi che riguardano questi due reati e la violenza sessuale; la possibilità di ritirare la querela solo davanti a un giudice, a garanzia delle donne che denunciano; l'aggravante per i reati di maltrattamento in famiglia, commesso in presenza di minori; l'obbligo di comunicare alla donna offesa la revoca di misure cautelari che riguardino l'abusante. L'ultima novità è il decreto legge 212 del 2015, che attribuisce particolari tutele alle vittime cosiddette vulnerabili, tra cui quelle dipendenti affettivamente, psicologicamente o economicamente dagli autori del reato.

Un aiuto in più alle donne vittime di violenza di genere.

More from Gioia!:
Storie
CONDIVIDI
Non perdere la mostra dell'artista record Basquiat
Se passi da Roma visita l'esposizione del pittore morto giovane le cui opere valgono oggi decine di milioni di dollari
Storie
CONDIVIDI
Il mio primo bacio: da film o da incubo?
Alcuni lo ricordano come un sogno, altri come un disastro: le storie più curiose su Reddit
Storie
CONDIVIDI
Perché il 1° maggio è la festa dei lavoratori?
Questa data ha un significato che forse non sai: scopri la storia, gli slogan famosi e come si celebra nei diversi Paesi
Storie
CONDIVIDI
«Ero drogata, ora lavoro per aiutare gli altri»
Di droga si può guarire (e far guarire) anche facendo da spalla a chi sta cercando di uscirne, e così sono diventata una sober coach
Storie
CONDIVIDI
Testamento biologico, in attesa della legge
Il disegno di legge sulla Dichiarazione anticipata di trattamento è in discussione alla Camera: scopri di cosa si tratta
Storie
CONDIVIDI
«Ho abortito a 16 anni, ma non per mia scelta»
Una gravidanza che decidono di interrompere i genitori: ma dopo quasi 30 anni il suo ex torna e la questione è ancora aperta
Storie
CONDIVIDI
Diritti gay: ora 2 papà valgono uguale
La Corte d'Appello di Trento ha decretato che due gemellini, nati in Canada da surrogacy 7 anni fa, sono figli di entrambi i loro padri
Storie
CONDIVIDI
Lo sai che Instagram combatte la depressione?
La piattaforma di condivisione di immagini avrebbe, secondo un recente studio, un effetto benefico sullo stato d'animo
Storie
CONDIVIDI
Tutti con la Fondazione Rava per ricostruire le scuole dopo il sisma
All'UniCredit Pavilion Milano Michael Nyman si è esibito gratuitamente: obiettivo ricostruire le scuole in centro Italia, e Gioia! c'era
Storie
CONDIVIDI
35 frasi di donne famose per l'emancipazione
Nel giorno della Festa della donna lasciati ispirare da queste parole dette da chi si batte da sempre per i diritti delle donne