Donne migranti: un miracolo che poteva succedere

Sono arrivate stremate dall'Africa con i figli, ma gli abitanti di Gorino, nella provincia di Ferrara, le hanno respinte: noi abbiamo immaginato un'altra storia, eccola

Tutto è cominciato per caso, quando s'è sparsa voce che sarebbero arrivate in paese 12 donne stremate, in fuga da fame e violenza - una all'ottavo mese di gravidanza - insieme ai loro bambini. In un attimo l'aria s'è fatta elettrica, una pioggia festosa di messaggi WhatsApp ha spazzato via il malumore autunnale. Come far sentire un po' di calore italico e solidarietà a quelle donne, a quei bambini sopravvissuti a un viaggio disperato e spaventoso, è stata la prima preoccupazione di tutti; la proverbiale concretezza padana ha fatto il resto.

Advertisement - Continue Reading Below

L'accoglienza ai migranti

Chi è corso a casa a raccogliere qualche abito caldo, chi ha messo in una borsa i giocattoli venuti a noia ai figli, chi ha preferito presentarsi all'arrivo del pullman, per un sorriso che rendesse meno spaesante l'approdo. Quando poi s'è scoperto che i titolari dell'ostello che avrebbe ospitato le donne e i bambini, non a caso chiamato Amore-Natura, erano stati informati all'ultimo momento dell'arrivo delle migranti (e si sa che non è facile mettere a tavola con così poco preavviso venti persone affamate), gli amici del bar hanno avuto un'idea: perché non organizzare una grigliata di benvenuto invitando tutto il paese? In fondo sono così poche, soprattutto con la cattiva stagione, le occasioni per uscire e sentirsi parte di una comunità. Detto fatto: s'è messo su un gruppo Facebook e in centinaia hanno voluto contribuire portando qualcosa da casa.

Più Popolare

Sarebbe stato un bel Natale

E come spesso capita con le feste improvvisate, la serata italo-africana imprevista, con la sua miracolosa moltiplicazione dei pani e dei pesci, è stata magnifica: gli adulti commossi, i piccoli eccitati e nell'aria, per tutti, la promessa d'un Natale memorabile, illuminato dalla magia d'un bambino venuto da lontano per nascere proprio lì, in una qualunque comunità di culle vuote. Un bambino che, ovunque crescerà, potrà un giorno dire che in Italia esiste un paese, piccolo, sconosciuto ai più, ma gentile e accogliente, dov'è stato bello venire al mondo. Peccato solo che i giornali e la tv non ne abbiano parlato.

More from Gioia!:
Storie
CONDIVIDI
Empowerment femminile ovvero l'alleanza tra donne che va oltre l'impossibile (e che farebbe tanto bene a tutte)
In tema di empowerment femminile, la più preziosa delle alleanze è tra quelle che ce l'hanno fatta e quelle che mollano il colpo
Storie
CONDIVIDI
Questo è il lavoro ideale che tutti vorrebbero fare nel 2018. Ah, non è il più pagato
O quello che dura tutta la vita? No, sono altre le garanzie che oggi giovani e meno giovani desiderano
Massimo Bottura refettori stellati
Storie
CONDIVIDI
Cibo per tutti! Addio spreco con i refettori stellati dello chef Massimo Bottura
Gettiamo un terzo del cibo che produciamo: una legge e uno chef cercano di cambiare la mentalità dello spreco alimentare
Il principe Harry e l'attrice americana Meghan Markle si sposeranno nella cappella del castello di Windsor a maggio dell'anno prossimo, e quello sarà solo l'inizio: l'obiettivo è portare la monarchia britannica nel futuro.
Storie
CONDIVIDI
Meghan Markle e il principe Harry coppia dell'anno! Ma come andrà a finire la loro favola?
Ovvero: riuscirà la nostra eroina a diventare la nuova principessa del popolo?
Bambini scomparsi
Storie
CONDIVIDI
Dove finiscono le migliaia di bambini scomparsi?
In Europa ogni 2 minuti sparisce un minore, in Italia più di 2.000 non sono mai stati ritrovati, e il dolore delle loro famiglie non ha...
Storie
CONDIVIDI
5 cose che Meghan Markle e Harry non possono assolutamente fare in pubblico secondo l'etichetta reale
Divieti royal in piena regola. L'obiettivo? Mantenere intatto l'understatement di Palazzo
Storie
CONDIVIDI
Quelle che Gomorra non è solo una serie tv
A Scampia non ci sono solo droga e criminalità, come nella serie di Sky, ci sono anche donne straordinarie, che abbiamo incontrato
Storie
CONDIVIDI
6 artigiane del gioiello al Maker Faire di Roma raccontano il futuro del made in Italy
6 artiste che ci dimostrano che quando si parla di gioielli, non sempre (e non solo) i diamanti sono i migliori amici delle donne
Donne belle diverse
Storie
CONDIVIDI
Fra unicità e perfezione non c'è gara! Oggi vincono le bellezze diverse, da Ashley Graham a Bebe Vio
L'unicità oggi vince sulla perfezione e il mondo sdogana canoni di bellezza non più assoluti ma "plurali"
Molestie Fausto Brizzi
Storie
CONDIVIDI
Molestie: con Brizzi lo scandalo arriva in Italia, e ora?
I nomi emersi fin qui sono solo la punta di un iceberg, che non riguarda solo il cinema: come difenderci? Ripartendo da noi