Lorenza Indovina: «Forever young? Meglio il mio cane»

L'attrice, tra i protagonisti del film Forever young, racconta come sia possibile rimanere giovani in modo autentico, senza rincorrere lifting o toy boy

«Davvero pensa che sia io a perderci?». Lorenza Indovina ribalta con un sorriso il punto di vista di chi, avendo visto Forever young, ritiene che il suo personaggio – un'affascinante fisioterapista di quasi cinquant'anni – sia l'unico a cui il finale non mette a posto le cose. Il film, diretto da Fausto Brizzi (e da oggi nei cinema) è una "scorticata sociale" su un gruppo di signore e signori di mezza età incapaci di venire a patti con il tempo che passa.

Advertisement - Continue Reading Below

In una carrellata di lifting, fitness, fidanzate poco più che teenager, toy boys e patetici look da giovani anni '80, la fisioterapista è l'unica che prova a recuperare un direttore di radio (Fabrizio Bentivoglio), diviso tra due istinti: quello, ragionevole, di lasciarsi sedurre dalla sua bella coetanea e l'altro, malsano, di continuare la relazione con una matricola universitaria. Come finisca, è facile intuirlo. «Ma a me sta benissimo, meglio rimanere sola con la compagnia del mio cane che inseguire uno come lui».

Più Popolare

Quanto c'è di vero nel film per come ritrae i suoi coetanei?
C'è molto. Ne conosco molti di cinquantenni, e oltre, terrorizzati dall'invecchiare. Persone che frequentano un rave party anche se non gli regge la pompa, come diciamo a Roma. Non li giudico, ma nemmeno ci esco a cena: preferisco una sera a casa con un libro, mio marito (lo scrittore Niccolò Ammaniti, ndr) e i nostri due cani.

Quindi invecchiare non le fa paura.
Tutti noi possiamo sentire il bisogno di ritornare al tempo in cui avevi una vita intera davanti, perché la perdita di giovinezza, in quanto perdita, non è bella. Ma penso anche che rimanere Forever young, come dice il titolo del film, sia possibile mantenendo la curiosità per quanto ci accade intorno, capendo le persone più che giudicandole, lasciandosi sorprendere dalla bellezza delle cose come fosse un atto di generosità. E io mi sento così.

More from Gioia!:
Personaggi
CONDIVIDI
Jeanette Madsen è la fashion editor più popolare della Danimarca. Cosa dovremmo imparare da lei? Tutto
Fashion Editor di Costume Magazine e universalmente riconosciuta come icona di stile, la Brigitte Bardot dei Nord ha classe da vendere
Woody Harrelson Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Personaggi
CONDIVIDI
Woody Harrelson ci parla di Tre manifesti, il film più vicino agli Oscar (e dell'America più gretta e razzista)
La storia straziante di un poliziotto sotto accusa nella provincia americana più razzista e rancorosa, ago della bilancia tra bene e male
L'assassinio di Gianni Versace
Personaggi
CONDIVIDI
Ricky Martin ed Édgar Ramírez raccontano L'assassinio di Gianni Versace, la serie tv in onda su Sky
Intervista esclusiva a Ricky Martin ed Édgar Ramírez che vedremo sullo schermo nella serie L'assassinio di Gianni Versace
Personaggi
CONDIVIDI
Chiara Mastroianni a noi due: la storia da sceneggiatura della figlia d'arte che ha vissuto mille vite in una
Papà Marcello si assicurava sempre che lei mangiasse, per questo, anche sul set, le portava dei panini!
Personaggi
CONDIVIDI
Rosa Fanti e Carlo Cracco in love: la loro serenata social pre matrimonio è più unica che rara
Lo chef più famoso della televisione e la compagna diventeranno molto presto marito e moglie (c'è chi assicura che il wedding day sarà...
Personaggi
CONDIVIDI
La vita rosa pastello di Faye Dunaway: dalla gaffe agli Oscar al suo amore incondizionato per l'Italia e Marcello Mastroianni
Forse la più grande attrice della sua generazione, a Faye il cinema americano deve tanto, tutto
Personaggi
CONDIVIDI
Isabella Rossellini nel nome del padre, della madre, e del suo spirito rivoluzionario
Cinema, passerelle tv, è perfetta sempre ma il suo ruolo in Velvet Blu è storia
Ben Affleck e Jennifer Garner news
Personaggi
CONDIVIDI
Ben Affleck distrutto è la prova di quanto fare la parte di quello che lascia sia uno schifo. Ma la tristezza?
Se Jennifer Garner fosse cattiva potrebbe essere fiera di aver vinto la guerra lasciando che diventasse Ben Affleck il meno figo dei due
Personaggi
CONDIVIDI
La storia fragile (e la fine atroce) di Gabriella Ferri, la casta diva di Roma Testaccio vittima di se stessa
È stata la grande bellezza di Roma, la sua voce e i suoi occhi in un ricordo breve ma intenso
Personaggi
CONDIVIDI
Angela Nasti velina mora (con fidanzato calciatore), è la copia identica di sua sorella Chiara velina bionda
Angela Nasti sta seguendo egregiamente le orme della sorella Chiara nel patinato e affollato mondo del fashion blogging. Ps: è da...