Pietro Sermonti: «Sono di nuovo single, il casting è aperto»

Il protagonista di Un medico in famiglia interpreta un elettrauto nato e cresciuto sul Tevere​ nel film Cristian e Palletta, e poi sarà di nuovo sul set di Smetto quando voglio 2 e ​3: in questa intervista ci dice alcune cose di sé

Più Popolare

Per molti Pietro Sermonti è il Guido Zanin di Un medico in famiglia, Stanis, l'attore narciso di Boris o Alessandro nella serie Tutto può succedere. Per altri è il dongiovanni che conta fra le sue conquiste Margot Sikabonyi e Alessia Marcuzzi. Per altri infine è il figlio del dantista Vittorio Sermonti e il nipote di Susanna Agnelli. Oggi è il coprotagonista di Cristian e Palletta contro tutti, debutto alla regia dello scrittore Antonio Manzini. 

Advertisement - Continue Reading Below

Che cosa racconta il film? 

L'odissea malinconica e grottesca di due delinquentelli senza ambizioni impigliati in una storia più grande di loro. Io sono l'elettrauto Palletta, buono, serio, lavoratore trascinato dall'amico Cristian (Libero De Rienzo) in una truffa improbabile. 

Più Popolare

Che cosa le piace di Palletta?

Per la prima volta ho potuto recitare un personaggio romano fin nelle viscere, come sono io. Con questi tratti somatici da scozzese non me lo avevano mai fatto fare.

Che fa, si prende in giro?

L'autoironia è l'antidoto omeopatico per sopravvivere ai vuoti d'aria dell'esistenza. 

Ora sta girando Smetto quando voglio 2 e 3, riprendendo il ruolo del laureato in antropologia. 

Sì, giriamo di notte e andiamo a dormire alle sei: io che sono rincoglionito già di mio adesso brancolo in una specie di torpore, come se vivessi a Hong Kong. Subito dopo inizierò la seconda serie di Tutto può succedere. Smetto quando voglio è il primo tentativo di commedia italiana d'azione, ma mi piace anche raccontare sentimenti cupi e fragilità, come fa appunto Tutto può succedere: quando si va verso una certa età si ha voglia di toccare corde più nascoste, specie se come me si ha un'indole malinconica.

Smetto quando voglio ha dato il via a un rinnovamento nel cinema italiano.

Se lo dico io sembro Renzi, ma se lo dice lei condivido. Il segnale che ha dato il film è che, quando ci sono una sceneggiatura intelligente e un regista che sa il fatto suo, non c'è bisogno di cast preconfezionati o grandi nomi in cartellone. 

Lo dimostra anche il successo di Lo chiamavano Jeeg Robot.

Finalmente si sta ampliando la platea degli spettatori, e di questo non posso che giovarmi, come cittadino italiano prima ancora che come attore.

Pietro Sermonti e Libero De Rienzo in una scena di Cristian e Palletta.

Oggi sembrano andare per la maggiore i film di genere.

Per me i film si dividono in due categorie: quelli di genere brutto e quelli di genere bello. E penso che il cinema italiano oggi sia pieno di registi, sceneggiatori e attori bravissimi.

Lei come si sente?

Come Totti, un uomo che ha voglia di continuare a giocare anche quando cercano di tenerlo in panchina. E sogno di diventare come il Leicester, la squadra inglese che l'anno scorso era ultima in classifica e quest'anno ha vinto il campionato.

E nella vita privata?

Sono di nuovo single: dichiaro aperti i casting. 

Read Next:
federica pellegrini
Personaggi
CONDIVIDI
Nuovo record per Federica Pellegrini
La nuotatrice italiana ha conquistato l'oro nei 200 stile libero donne ai Mondiali di Windsor in Canada: è la prima volta in vasca corta
jennifer aniston e brad pitt cena
Personaggi
CONDIVIDI
Jennifer Aniston: tutto il bello di dire no a un ex
A volte gli ex ritornano, sarà capitato anche a voi: ma Jennifer dicendo no a Brad Pitt si è presa una rivincita che ci riscatta tutte
Candidati del Time come persona dell'anno 2016
Personaggi
CONDIVIDI
Chi sarà la persona dell'anno 2016 per Time?
Sono 11 i candidati in corsa per essere eletti «persona dell'anno» dalla rivista Time: ecco chi sono i volti che hanno segnato il 2016
mamme famose: gisele bundchen
Personaggi
CONDIVIDI
Gli auguri di Gisele Bündchen​ alla figlia
Tutte le mamme sono uguali alle prese con i problemi e le gioie di tutti i giorni: ecco gli scatti delle celeb su Instagram con i loro figli
agnese landini, la moglie di renzi: i look
Personaggi
CONDIVIDI
Tutti i look di Agnese Landini, moglie di Renzi
Da timida professoressa di lettere a icona di stile: ecco l'evoluzione dell'ultima first lady nazionale
Personaggi
CONDIVIDI
Kim festeggia il primo anno di Saint West
Il figlio della socialite compie un anno: le foto scattate da Kim Kardashian sono tenerissime
Shailene Woodley: ultimo film e intervista
Personaggi
CONDIVIDI
Shailene Woodley: «Io so da che parte stare»
Contro le ingiustizie, Big Data, a favore degli animali, i giovani, Bernie Sanders: a soli 25 anni, ha le idee molto chiare
aurora-ramazzotti-compleanno-20-anni
Personaggi
CONDIVIDI
Buon compleanno Aurora: gli auguri di mamma e papà
Aurora Ramazzotti compie 20 anni il 5 dicembre 2016: guarda gli auguri effetto nostalgia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker
Lo sperimentale. Tranquilli, vi capiamo benissimo se odiate Glee e i musical in generale. A queste serie creata da Ryan Murphy va, però, riconosciuto il merito di aver sperimentato alla grande, portando per la prima volta il musical, ma anche personaggi mai visti prima come lo studente in carrozzina, sul piccolo schermo. Con una prima e una seconda stagione ottime, in cui la musica era terreno comune per ragazzi di differente estrazione sociale, culturale e religiosa su cui esprimere le proprie emozioni e affrontare il difficile percorso di crescita, Glee ha cercato di sensibilizzare il pubblico più giovane su temi importanti come la tolleranza e i diritti di omosessuali e disabili, sempre con un'ironia a volte quasi surreale.
Personaggi
CONDIVIDI
Lea Michele posta su Instagram la reunion di Glee
L'attrice ha diffuso le foto del matrimonio di Becca Tobin e Zach Martin: alla cerimonia era presente gran parte del cast della serie tv
Personaggi
CONDIVIDI
Barack Obama canta Jingle bells con Babbo Natale!
Il presidente Usa uscente è iper attivo nei festeggiamenti natalizi e in questo video dà prova delle sue qualità canore