Chef Rubio da primitivo a camionista, torna in tv per saccheggiare le trattorie più buone d'Italia

La sua cifra stilistica è l'ironia. Il suo talento la sincerità. Stiamo parlando (ovviamente) di Chef Rubio, che torna a brandire la forchetta in tv

Più Popolare

Di cibi strani, Chef Rubio ne ha assaggiati parecchi. Un pallone, però, ancora gli mancava. È questa l'esilarante scena, ricca di autoironia e riferimenti alla realtà, che vede il famoso volto tv irrompere nel mondo cartoon: dal 8 febbraio 2018 esce nelle sale italiane I primitivi, spassoso film di animazione distribuito da Lucky Red. Qui Chef Rubio presta la voce a Gordo: un primitivo strabico e un po' tonto ma dallo stomaco senza fondo, capace di addentare qualsiasi cosa. Sebbene si tratti di un personaggio minore, basta per rendere Chef Rubio ancora più simpatico ai nostri occhi. Pochi protagonisti del piccolo schermo riescono infatti a prendersi poco sul serio come il volto di punta del canale DMAX: prima o poi il successo rende tutti snob e narcisi. Tranne Chef Rubio. Lui ama la gente, stare con loro e sporcarsi le mani. Non a caso tra i suoi nuovi progetti tv per il canale DMAX, dopo Rugby social club, spicca Camionisti in trattoria. Un nome, un programma. Letteralmente.

Advertisement - Continue Reading Below

Dunque, com'è stato addentare un pallone da calcio?

Una mano, vorrà dire: per simulare la scena del cartone, in sala doppiaggio ho finto di masticare la mia mano. È stata un'esperienza divertente e decisamente singolare!

Il suo è, di fatto, un personaggio di contorno: cosa l'ha spinta ad accettare comunque la proposta di Lucky Red?

La curiosità: mi hanno chiesto di dare voce a uno dei personaggi, la cosa mi ha intrigato e così ho accettato. Non importa quanto io sia presente, con la mia voce, in video: se anche mi avessero proposto di doppiare un solo secondo, sarei stato stupido a non accettare. Ho sempre pensato che chi non si presta, non dica la verità.

Più Popolare

Era la sua prima volta come doppiatore di animazione?

Sì. Avevo già maturato un po' di dimestichezza con il mio timbro vocale, facendo il voice over dei miei programmi, ma il doppiaggio di animazione è una cosa diversa. Per la prima volta ho storpiato la mia voce a fini ludici. Divertente, anche se non è facile.

L'ironia del suo personaggio poggia anche sul gioco di specchi: un mangione con la voce di Chef Rubio...

...credo di essere stato chiamato in causa proprio per questo.

Lo sa che sono in pochissimi a prendersi poco sul serio, come fa lei?

Purtroppo chi è marcio dentro, lo resta anche quando è famoso: è una sorta di imprinting, che prima o poi viene fuori. Chi invece ama il proprio lavoro non smette mai di pensare a una nuova chiave di lettura del proprio racconto. Quanto a me, sono molto autoironico nella vita e cerco di esserlo anche nei programmi che realizzo.

Advertisement - Continue Reading Below

Qual è il valore aggiunto che l'ironia riesce ad apportare al racconto televisivo?

L'umanità. Che poi è la cosa meno presente in tv. Il mio desiderio, invece, è proprio quello di riuscire a mostrare il vero che si nasconde dietro agli stereotipi e raccontare le anime delle persone che si incrociano, magari distrattamente, per strada.

Dopo i lavori sporchi e i primitivi, prossimamente sarà la volta dei camionisti: la sua è una vera e propria predilezione per le realtà meno glamour. Cosa la affascina?

Non lo faccio per risultare alternativo o controcorrente: non è questo che mi interessa. Se parlo di questi mondi è perché sono realtà che raccontano molto, soprattutto della nostra umanità. Trovo che siano molto più interessanti del niente che di solito siamo costretti a subire passivamente in tv.

In Caminosti in trattoria la rivedremo prendere in mano la forchetta?

Sì: con questo programma voglio mostrare le realtà culinarie da cui veniamo, ossia le trattorie a gestione famigliare. L'alta cucina viene da qui: è un'evoluzione di questi posti.

Quante trattorie, tra quelle visitate, sono riuscite a soddisfare il suo palato?

Erano tutte buonissime. Il fatto è che, spesso, fa molto più figo andare a spendere 300 euro per una cena perché così lo puoi raccontare elevandoti a palato sopraffino. Mi riferisco ovviamente alle alte sfere e a tutta la moda legata ai ristoranti stellati.

Prima di viaggiare con i camionisti, la vedremo però di nuovo nei panni di commentatore per Rugby Social Club, sempre su DMAX. Un pronostico sul destino della squadra italiana al Sei nazioni?

Ho smesso di farli perché alla fine, per un motivo o per un altro, non va mai bene. Mi auguro comunque che i ragazzi non subiscano nessun infortunio grave e che si divertano. Quanto ai risultati, arriveranno quando ci sarà un movimento alle spalle pronto a supportare la squadra. Prima di allora, vivremo di sprazzi.

Non è un giudizio un po' duro verso la Federazione?

La federazione italiana rugby è stata, per anni, una delle più ricche al mondo, eppure non c'è mai stato alcun progresso in termini di cultura, di supporto e di infrastrutture. Chi aveva i soldi se li è sempre tenuti per sé. È un po' come con la politica: chi ha il potere prende il più possibile e poi lascia il deserto.

Qualcosa mi dice che lei non andrà a votare, a marzo...

Non ho mai votato. Inizierò quando avrà senso recarsi alle urne. La classe politica deve essere più che rifondata: bisogna ripristinare una scala di valori e mettere in alto chi è davvero preparato e chi sa rapportarsi in modo propositivo, ragionando a lungo raggio.

Tornando al rugby, da qualche anno a Milano sono nate le Lady Lovers: squadra femminile over 35 di rugby. La palla ovale non è più per soli uomini?

Non lo è mai stata. Seguire una partita di rugby femminile, ad alto livello, è divertente tanto quanto guardare quelle maschili. Certo, cambiano gli approcci all'impatto, ma la bravura tecnica è identica. Anche qui, però, l'Italia è anni luce indietro, persino rispetto a nazioni meno blasonate sulla carta. E dire che le tesserate nazionali sono tante e appassionate... Onore dunque a loro che, nonostante debbano fare le nozze con i fichi secchi, giocano ancora, si divertono, e credono in quell'insieme di valori che fanno il rugby.

Ci tolga una curiosità: la sua agenda è fittissima, è persino impegnato con il volontariato e Pasto sospeso. Non si concede mai il lusso di annoiarsi, magari sul divano a casa?

Mi annoio in treno, tra uno spostamento e l'altro di lavoro.

Quello non vale. Parliamo di un momento di puro, assoluto, relax: quando se lo concederà?

Vallo a sapè...

More from Gioia!:
Alicia Vikander fisico
Personaggi
CONDIVIDI
Alicia Vikander è Angelina Jolie 17 anni dopo e nei panni di Lara Croft è atomica
2 ore al giorno in palestra, 6 giorni la settimana: così l'attrice svedese si è fatta il fisico necessario per competere con la Jolie
Samanha Geimer intervista
Personaggi
CONDIVIDI
Intervista esclusiva a Samantha Geimer, stuprata da Polanski
Quando aveva 13 anni fu stuprata dal regista Roman Polanski: ora ne ha 54 e per la prima volta parla con un giornale italiano
Personaggi
CONDIVIDI
Letitia Wright su Black Panther: "Non abbiamo mai visto l'Africa così al cinema, voglio che la gente si senta orgogliosa del continente"
L'attrice si racconta alla première del suo nuovo film Black Panther diretto da Ryan Coogler
Jennifer Aniston divorzio Justin Theroux motivazioni
Personaggi
CONDIVIDI
Svelato il motivo che avrebbe portato alla fine del matrimonio di Jennifer Aniston e Justin Theroux
Il matrimonio della coppia più felice di Hollywood è finito e gli insider fanno sapere che se a tutto c'è una spiegazione nel caso di...
Chiara Ferragni Roberto Cavalli news instagram
Personaggi
CONDIVIDI
Cos'è questa storia che Cavalli avrebbe insultato Chiara Ferragni incinta?
Un commento poco carino a una foto fintamente ironica. La ragione sta nel mezzo ma non se si tratta di Chiara Ferragni, Chiara Ferragni...
Isola dei Famosi quinta puntata
Personaggi
CONDIVIDI
La Cipriani ingestibile dà il colpo di grazia a Giucas, Filippo delude e Marco Ferri sparisce: la quinta puntata dell'Isola dei Famosi
Ai naufraghi la possibilità di prendere il passato e lasciarselo alle spalle. Il meglio della puntata di ieri sera dell'Isola
Personaggi
CONDIVIDI
Bobo Vieri e Costanza Caracciolo sono terribilmente crazy in love (ma non si erano lasciati?)
#bobococo sono una cosa sola e hanno un messaggio speciale per gli invidiosi
Personaggi
CONDIVIDI
Svelati i segreti più intimi del matrimonio tra Lady Diana e il principe Carlo
Pensavamo di sapere tutto del royal wedding tra lady D e Carlo eppure ci sono ben 12 segreti, tra cui una promessa mai mantenuta, che solo...
Personaggi
CONDIVIDI
Kate Bosworth e quel (bellissimo) difetto agli occhi che faceva impazzire Orlando Bloom
Meravigliosa Kate
Personaggi
CONDIVIDI
Caro James Franco, tuo fratello minore Dave è molto meglio di te (al cinema soprattutto)
Diventato famosa all'ombra del celebre fratello, ora l'attore classe 1985 brilla di luce propria