Anastacia, ritorno in grande stile: «Amate le vostre diversità perché sono bellissime»

L'artista, che ha da poco pubblicato il duo nuovo album Evolution, mostra sempre una grinta invidiabile, nonostante tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare

Più Popolare

Non appena varca la soglia della sala in cui la incontreremo Anastacia ci investe con una carica di energia incredibile: ancora prima di ascoltare le nostre domande la star americana non risparmia qualche battuta autoironica, e quando inizia a parlare è un fiume in piena.

«Mi piacerebbe cantare in italiano, per ora lo faccio solo sotto la doccia!», ci confessa durante l'incontro stampa di presentazione del suo nuovo album, Evolution, proseguimento di una lunga carriera iniziata nel 2000 con l'album Not That Kind e costellata di premi e riconoscimenti, senza dimenticare i suoi duetti con alcuni tra i più grandi artisti del panorama italiano come Luciano Pavarotti ed Eros Ramazzotti: «Il concetto di cambiamento rappresenta la vita, che si evolve continuamente. Viviamo in una costante evoluzione, e dobbiamo sempre andare avanti, mai rimanere fermi nel presente, bisogna tenere il passo. Con questo disco voglio dare dei messaggi positivi, sono cresciuta molto anche come donna, questo album è in assoluto la mia evoluzione più grande».

Advertisement - Continue Reading Below

🎤😎🤘#rockstar

A post shared by Anastacia (@anastaciamusic) on

Più Popolare

In questo nuovo lavoro discografico l'artista si sente molto vicina a quello che era all'inizio della sua avventura, e oggi all'Anastacia degli esordi direbbe «Di essere più gentile con sé stessa. Quando ho cominciato sono stata crudele nei miei confronti, mi sono sempre paragonata agli altri, e mi sentivo molto diversa da come apparivo. Al tempo stesso cercavo di far parte del music business, e la mia voce era così diversa. Ho iniziato a lavorarci sopra, poco a poco, e ho capito che non era un atteggiamento giusto. Adesso sono più adulta e posso dirlo, ma ogni persona giovane si sente in questo modo. Quello che vorrei dire ai miei fan è di amare le loro diversità - io non l'ho fatto con me stessa all'epoca - , perché sono bellissime, e sono proprio le nostre differenze a renderci quello che siamo».

Con Evolution Anastacia ha anche voluto sottolineare di essere tornata, ancora una volta e più forte di prima: «Tra le canzoni del mio passato sono molto legata ad I'm Outta Love, sono molto grata al mio primo singolo. Amo la sua energia positiva che proviene da una situazione negativa. Fin dall'inizio della mia carriera ho voluto essere un'artista che inviasse dei messaggi attraverso la sua musica. Di questo disco invece mi piace in particolare Boxer, voglio lanciare un messaggio come per dire sono tornata, anche se in realtà non sono andata da nessuna parte!».

Tease pic for the next song title 🤣🤣🤣 🤔🤔 share your ideas below #evolution #songs

A post shared by Anastacia (@anastaciamusic) on

E gli impegni per la cantante originaria di Chicago non mancano: il prossimo anno partirà il The Evolution tour 2018, che toccherà anche il nostro Paese (6 maggio - Brescia, 7 maggio - Roma, 9 maggio - Bologna, 10 maggio - Milano). Parallelamente però l'artista porta avanti il suo impegno contro il cancro al seno, malattia che Anastacia ha dovuto affrontare per ben due volte: «Ci sono molti fattori che causano il cancro, è una lista molto lunga: dal cibo che mangiamo allo stress, che non ci fa stare in equilibrio. Quando lavoriamo troppo ad esempio ci ammaliamo, e diciamo di aver bisogno di una pausa. Il nostro corpo ci manda sempre dei segnali, ma nel caso del cancro non sono così visibili, e quando ci sono dei segni tangibili è troppo tardi».

Per questo motivo è molto importante la diagnosi precoce: «Dico alle donne: andate dal medico. È una cosa che fa paura perché può dirci quelle parole che non vogliamo sentire, che abbiamo questa o quella malattia. Ma prima si scopre di avere un disturbo meglio è. Io ho avuto il cancro due volte, e la seconda volta non avevo paura perché l'ho scoperto subito, così come la prima volta, e dopo essermi sottoposta all'intervento (di doppia mastectomia ndr) ho pensato solo al fatto che il cancro non sarebbe più tornato. So che non molti la pensano così ma io sono riuscita a trasformare un'esperienza negativa in qualcosa di positivo. Pensate alla parola cancro, vi piace? Sicuramente no. Però prendete le prime tre lettere: can (=puoi, in inglese ndr). Bisogna guardare in questo modo la vita, mettendo sempre a fuoco un obiettivo nonostante le difficoltà».

More from Gioia!:
Rita Bellanza cantaa X-Factor 11  l'inedito
Personaggi
CONDIVIDI
Rita Bellanza di X-Factor tormentata o emo? Sicuramente un diamante
Voce intensa, timbro unico, cantato naturale
Personaggi
CONDIVIDI
Anna Magnani e il ricordo senza fine di una donna esemplare ma profondamente inquieta
"Non era bella, spesso cupa come il suo cane lupo color dell'ebano. Era piccolina e forte di fianchi. Aveva un décolleté splendido, come...
Personaggi
CONDIVIDI
Annabelle Wallis, la straordinaria attrice che ha in mano il futuro dei film in costume
Ha indossato i costumi di tutte le epoche, dai Tudors a King Arthur e lo ha fatto divinamente
Belen Rodriguez e Andrea Iannone è addio, i due si sono lasciati
Personaggi
CONDIVIDI
C'eravamo accorti solo noi che tra Belen e Iannone era finita da un pezzo
I due non si vedevano da tanto tempo, troppo, e tra i due è stato sempre un po' complicato, troppo
Gwyneth Paltrow si è fidanzata con Brad Falchuk
Personaggi
CONDIVIDI
Gwyneth Paltrow ha fatto la sua scelta e si chiama Brad Falchuk non Chris Martin
Quasi non sappiamo che Gwyneth Paltrow e Brad Falchuk stanno insieme e i due decidono di sposarsi. Poi uno non deve rimanere shockato
Claudio Bisio cast film Gli sdraiati
Personaggi
CONDIVIDI
Claudio Bisio si fa portavoce di tutti i padri con poche, pochissime certezze
Come il protagonista del film Gli sdraiati, anche l'attore è un genitore che ha messo in discussione tutto, autorità compresa
Personaggi
CONDIVIDI
Stella Bossari è la figlia che tutti vorrebbero avere e la sua educazione lo dimostra
Stella di nome e di fatto, la figlia di che sa brillare di luce propria
Personaggi
CONDIVIDI
Kylie Jenner ha solo 20 anni ma una biografia da fare invidia a Cher
Ai tempi della scuola è stata una cheerleader, oggi è la Kardashian più al passo con i tempi
Personaggi
CONDIVIDI
Riassunto breve ma intenso della puntata di ieri del GFVip. Doveroso per chi se la fosse persa
*Spoiler*. A due settimane dal termine abbiamo un preferito, è ufficiale
Victoria Beckham ha una sorella e si chiama Louise Adams
Personaggi
CONDIVIDI
Ci siamo persi la sorella di Victoria Beckham che è la sua fotocopia. Anche se è meno ricca e meno snob
Diverse, diversissime ma anche uguali, ugualissime tanto da sembrare impossibile che si amino e invece si amano