Meryl Streep come Florence: «Nella vita? Basta crederci»

L'attrice più brava di Hollywood è al cinema con Florence, film in cui interpreta la cantante più disastrosa di sempre: le due, così diverse, hanno in comune la fiducia in sé stesse

Più Popolare

Ci vuole tanto talento anche per interpretare chi non ne ha, come dimostra Meryl Streep in Florence. Anzi, soprattutto per loro, se non si vuol cadere nella facile macchietta. Per questo Stephen Frears ha voluto «la più brava» per vestire i panni di Florence Foster Jenkins, la più folle sognatrice di tutti i tempi. Così appassionata di musica da convincersi di essere destinata a una brillante carriera nel canto, pur essendo stonata come una campana; così determinata a riuscirci da investire l'ingente fortuna ereditata dalla famiglia in lezioni di canto, un club musicale e un concerto trionfale nel tempio della musica di New York, il Carnegie Hall. Era il 25 ottobre del 1944, aveva 76 anni e fece sold out. Per Meryl Streep, che della natura camaleontica della settima arte è maestra consumata, calarsi in questo ruolo è stato un regalo, divertimento puro. Anche grazie alla chimica scattata sul set con Hugh Grant. Quando li incontriamo non fanno che ridere e scambiarsi battute.

Advertisement - Continue Reading Below

Nel film la si vede stonare a meraviglia. Eppure in passato ha dimostrato di avere un vero talento per i musical. Come ha fatto a fingere così bene?

Ormai conosco la mia voce e so come manovrarla al meglio. Anche se ero alquanto nervosa soprattutto nella scena alla Carnagie Hall. Per fortuna ho senso dell'umorismo e so prendermi in giro! Una dote che purtroppo mancava al mio personaggio: quando il pubblico protestava per una stonatura, credeva lo facesse per invidia. A che punto può condurre l'illusione artistica...

Hugh è favoloso. Recita come se stesse giocando.

Più Popolare

Florence non ebbe vita facile. Visto che il padre non sosteneva le sue ambizioni artistiche, scappò a Filadelfia, dove sposò un medico da cui contrasse la sifilide e fu costretta ad abbandonare la carriera di pianista. Solo alla morte del padre, divenuta ricca, divorziò e si dedicò al canto aiutata da un attore, poi suo manager e partner (Hugh Grant nel film).

Era una donna molto sensibile, io sono più sicura. Ma condivido con lei la volontà di fare le cose al meglio. Di fronte alle sconfitte, non demordeva. Credeva in sé.

Meryl Streep interpreta Florence Foster Jenkins nel film omonimo.

Tra lei e il giovane amante c'è un rapporto molto moderno per quei tempi. Lui si fa mantenere e la tradisce con altre donne, ma la ricambia con un affetto sincero, tanto che paga critici e pubblico per sostenerla.

L'uomo che aveva accanto, a suo modo, cercava di proteggerla. Io non riuscirei mai ad accettare una cosa del genere. Per esperienza però ho imparato a non giudicare quando si tratta di amore. Molte persone scendono a compromessi per tutelare una felicità costruita a tavolino. Vivono in una bolla, ma ne sono consapevoli.

Come è stato lavorare con Hugh Grant?

Favoloso! Hugh Grant ha un'ironia incredibile, balla stupendamente, anche se non lo ammetterà mai (ride), ed è come se recitasse giocando. E poi improvvisa in modo naturale.

È stata una delle più grandi supporter di Hillary Clinton, durante l'ultima campagna elettorale...

Sì, perché Hillary Clinton è una persona che ha dedicato buona parte della sua vita a difendere i più deboli e ad aiutare le donne a veder riconosciuti i propri diritti. Purtroppo, a volte, le cose non vanno come vorremmo.

More from Gioia!:
Personaggi
CONDIVIDI
James Franco #youtoo? Un altro attore accusato di molestie
Lo scandalo delle molestie sessuali ha travolto anche lui, smascherato subito dopo aver ricevuto un Golden globe
Personaggi
CONDIVIDI
Fabio Rovazzi al cinema e lo slogan diventa "andiamo a lavorare"
L'idolo dei teenager è un laureato in cerca di impiego nel film Il vegetale, con un messaggio: sono tempi precari, ma pieni di opportunità
Personaggi
CONDIVIDI
Jeanette Madsen è la fashion editor più popolare della Danimarca. Cosa dovremmo imparare da lei? Tutto
Fashion Editor di Costume Magazine e universalmente riconosciuta come icona di stile, la Brigitte Bardot dei Nord ha classe da vendere
Woody Harrelson Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Personaggi
CONDIVIDI
Woody Harrelson ci parla di Tre manifesti, il film più vicino agli Oscar (e dell'America più gretta e razzista)
La storia straziante di un poliziotto sotto accusa nella provincia americana più razzista e rancorosa, ago della bilancia tra bene e male
L'assassinio di Gianni Versace
Personaggi
CONDIVIDI
Ricky Martin ed Édgar Ramírez raccontano L'assassinio di Gianni Versace, la serie tv in onda su Sky
Intervista esclusiva a Ricky Martin ed Édgar Ramírez che vedremo sullo schermo nella serie L'assassinio di Gianni Versace
Personaggi
CONDIVIDI
Chiara Mastroianni a noi due: la storia da sceneggiatura della figlia d'arte che ha vissuto mille vite in una
Papà Marcello si assicurava sempre che lei mangiasse, per questo, anche sul set, le portava dei panini!
Personaggi
CONDIVIDI
Rosa Fanti e Carlo Cracco in love: la loro serenata social pre matrimonio è più unica che rara
Lo chef più famoso della televisione e la compagna diventeranno molto presto marito e moglie (c'è chi assicura che il wedding day sarà...
Personaggi
CONDIVIDI
La vita rosa pastello di Faye Dunaway: dalla gaffe agli Oscar al suo amore incondizionato per l'Italia e Marcello Mastroianni
Forse la più grande attrice della sua generazione, a Faye il cinema americano deve tanto, tutto
Personaggi
CONDIVIDI
Isabella Rossellini nel nome del padre, della madre, e del suo spirito rivoluzionario
Cinema, passerelle tv, è perfetta sempre ma il suo ruolo in Velvet Blu è storia
Ben Affleck e Jennifer Garner news
Personaggi
CONDIVIDI
Ben Affleck distrutto è la prova di quanto fare la parte di quello che lascia sia uno schifo. Ma la tristezza?
Se Jennifer Garner fosse cattiva potrebbe essere fiera di aver vinto la guerra lasciando che diventasse Ben Affleck il meno figo dei due