Angelina Jolie outsider di Hollywood? L'ambiente sembrerebbe non tollerarla più e i motivi si sprecano

Non è un segreto che Angelina Jolie abbia un caratterino forte ma sono 3 le ragioni principali per cui l'attrice si sarebbe fatta terra bruciata a Hollywood

Più Popolare

Angelina Jolie sta antipatica a mezza Hollywood. Coincidenze? Angelina Jolie che è bellissima. Angelina Jolie che ha sempre la forza di risorgere dalle ceneri (droga, corna, divorzi, litigi, disturbi alimentari e/o stress, malattie). Angelina Jolie che è l'incarnazione della buona samaritana 2.0 (adotta figli e parla di prevenzione dei tumori). Angelina Jolie che ha a cuore i problemi del mondo. Angelina Jolie che sì fa film (e li dirige e produce anche) ma non scalpita a 11 provini su 10. Sì quella(e) Angelina Jolie lì è odiata (sta sulle balle dai) da quasi tutti. Certo, è abbastanza comune che dietro a quel genere di successo (e quel genere di occhi, gambe, schiena) risieda invidia e altrettanta antipatia, e non è nemmeno un segreto che la Jolie abbia un caratterino forte, ma pare proprio non sia solo questo. Ripercorrendo stralci di interviste e dichiarazioni abbiamo trovato le 3 ragioni principali per cui Angelina Jolie si sarebbe fatta terra bruciata a Hollywood.

Advertisement - Continue Reading Below

Angelina Jolie e la storia con Brad Pitt

L'inizio dei Brangelina non è stato un granché diciamocelo. Brad Pitt era (felicemente) sposato con Jennifer Aniston fino a quando sul set di Mr. and Mrs. Smith si imbatte in una prorompente Angelina Jolie e tutto il resto è storia. Al cuor non si comanda per carità ma come ha raccontato la Aniston in diverse occasioni a ferirla più di tutto sono state le affermazioni che la Jolie ha fatto pubblicamente circa l'alchimia e la tensione sessuale che si creò da subito con Brad Pitt. Indelicata? Forse un po' e questa faccenda non è piaciuta non solo alla diretta interessata ma anche a diversi personaggi illustri.

Più Popolare

Angelina Jolie e le prese di posizione

Come riportato da US Weekly, Chelsea Handlernota conduttrice televisiva e comica americana ha definito in diretta TV la Jolie "Demon" (demone) e non sembrava essere una battuta. La Handler imputava alla Jolie una certa saccenza e antipatia, le donne forti si sa dividono e se una cosa è certa è che nessuno può mettere Angelina Jolie in un angolo. La verità è che a 40 anni suonati Angelina Jolie è una che prende le cose di petto. Tipo, non va al matrimonio di George Clooney visto che sposa una certa Amal che fa un lavoro che non le piace sostenendo personaggi che non le piacciono anche se nella fattispecie stiamo parlando di George Clooney uno dei re di Hollywood oltre che migliore amico del suo compagno.

Angelina Jolie e il rapporto con il padre

Per arrivare a cambiare cognome vuol dire che le cose con il proprio padre non girano proprio. Fatto sta che per anni Angelina Jolie e Jon Voight non si sono parlati né frequentati nonostante lavorassero contemporaneamente su alcuni set e frequentassero lo stesso giro. A lasciare tutti di stucco però non è il rapporto conflittuale ma piuttosto la motivazione. Jon Voight con Angelina Jolie è stato durissimo più volte anche, o meglio soprattutto, pubblicamente. L'attore ha spesso commentato, male, le relazioni sentimentali della figlia, vedi alla voce Billy Bob Thornton, e ha anche sottolineato le fragilità di Angelina Jolie prima che arrivasse la consapevolezza della stessa. Troppa verità, troppo amore, forse ma a fare infuriare Angelina sono state le corna che il padre ha messo alla madre e Hollywood è tanto libertina quanto non perdona l'ipocrisia. Se sei bacchettone sei bacchettone sempre.

More from Gioia!:
Michael Caine 1965
Personaggi
CONDIVIDI
La mitica Swinging London raccontata da un personaggio molto speciale: Michael Caine
L'attore ripercorre in un film-evento nella Londra degli anni 60, quando nacque la pop revolution
Personaggi
CONDIVIDI
James Franco #youtoo? Un altro attore accusato di molestie
Lo scandalo delle molestie sessuali ha travolto anche lui, smascherato subito dopo aver ricevuto un Golden globe
Personaggi
CONDIVIDI
Fabio Rovazzi al cinema e lo slogan diventa "andiamo a lavorare"
L'idolo dei teenager è un laureato in cerca di impiego nel film Il vegetale, con un messaggio: sono tempi precari, ma pieni di opportunità
Personaggi
CONDIVIDI
Jeanette Madsen è la fashion editor più popolare della Danimarca. Cosa dovremmo imparare da lei? Tutto
Fashion Editor di Costume Magazine e universalmente riconosciuta come icona di stile, la Brigitte Bardot dei Nord ha classe da vendere
Woody Harrelson Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Personaggi
CONDIVIDI
Woody Harrelson ci parla di Tre manifesti, il film più vicino agli Oscar (e dell'America più gretta e razzista)
La storia straziante di un poliziotto sotto accusa nella provincia americana più razzista e rancorosa, ago della bilancia tra bene e male
L'assassinio di Gianni Versace
Personaggi
CONDIVIDI
Ricky Martin ed Édgar Ramírez raccontano L'assassinio di Gianni Versace, la serie tv in onda su Sky
Intervista esclusiva a Ricky Martin ed Édgar Ramírez che vedremo sullo schermo nella serie L'assassinio di Gianni Versace
Personaggi
CONDIVIDI
Chiara Mastroianni a noi due: la storia da sceneggiatura della figlia d'arte che ha vissuto mille vite in una
Papà Marcello si assicurava sempre che lei mangiasse, per questo, anche sul set, le portava dei panini!
Personaggi
CONDIVIDI
Rosa Fanti e Carlo Cracco in love: la loro serenata social pre matrimonio è più unica che rara
Lo chef più famoso della televisione e la compagna diventeranno molto presto marito e moglie (c'è chi assicura che il wedding day sarà...
Personaggi
CONDIVIDI
La vita rosa pastello di Faye Dunaway: dalla gaffe agli Oscar al suo amore incondizionato per l'Italia e Marcello Mastroianni
Forse la più grande attrice della sua generazione, a Faye il cinema americano deve tanto, tutto
Personaggi
CONDIVIDI
Isabella Rossellini nel nome del padre, della madre, e del suo spirito rivoluzionario
Cinema, passerelle tv, è perfetta sempre ma il suo ruolo in Velvet Blu è storia