Beyoncé: la prima foto dei gemelli sembra un quadro di Botticelli

Alla fine i gemelli Carter si chiamano Sir e Rumi, sono nati il 14 giugno 2017 e, a un mese dalla nascita, vengono presentati al mondo

Più Popolare

Niente esclusiva a un giornale patinato, per la prima foto insieme ai suoi due gemelli Beyoncé ha scelto un set davvero particolare e il suo profilo Instagram.

Advertisement - Continue Reading Below

La cantante, per condividere con i suoi milioni di followers il primo scatto social dei piccoli, ha aspettato i festeggiamenti per il primo mese di vita di Sir e Rumi. «Sir Carter e Rumi 1 mese oggi» si legge infatti nella didascalia del post, che in pochi minuti ha raggiunto migliaia di like, confermando così, oltre ai nomi scelti, anche la data effettiva della nascita dei gemelli Carter, il 14 giugno 2017.

Più Popolare

Quale sia Rumi e quale sia Sir non lo possiamo sapere, ma i piccoli sembrano stare bene in braccio a mamma Bey, rassicurando anche i più allarmisti, e siamo certi non passerà troppo tempo per scoprire ulteriori dettagli e per vedere finalmente un ritratto di famiglia. Per la prima foto, Beyoncé ha preferito essere sola con i gemelli e non si vedono né papà Jay Z né la sorella maggiore Blue Ivy.

La seconda gravidanza deve aver avvicinato Queen Bey al mondo dell'arte. Come in occasione dell'annuncio dell'arrivo dei gemelli, avvenuto lo scorso 1 febbraio, anche per mostrarli al mondo per la prima volta Beyoncé ha scelto un set botticelliano. Lei come una Venere, o meglio una Madonna con Bambino, dimostra già di essere tornata in gran forma, confermando i rumors sulla sua repentina perdita di peso dopo il parto.

Un nuovo capitolo è pronto per essere scritto, Carter(s) fate spazio!

A post shared by Beyoncé (@beyonce) on

More from Gioia!:
Personaggi
CONDIVIDI
James Franco #youtoo? Un altro attore accusato di molestie
Lo scandalo delle molestie sessuali ha travolto anche lui, smascherato subito dopo aver ricevuto un Golden globe
Personaggi
CONDIVIDI
Fabio Rovazzi al cinema e lo slogan diventa "andiamo a lavorare"
L'idolo dei teenager è un laureato in cerca di impiego nel film Il vegetale, con un messaggio: sono tempi precari, ma pieni di opportunità
Personaggi
CONDIVIDI
Jeanette Madsen è la fashion editor più popolare della Danimarca. Cosa dovremmo imparare da lei? Tutto
Fashion Editor di Costume Magazine e universalmente riconosciuta come icona di stile, la Brigitte Bardot dei Nord ha classe da vendere
Woody Harrelson Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Personaggi
CONDIVIDI
Woody Harrelson ci parla di Tre manifesti, il film più vicino agli Oscar (e dell'America più gretta e razzista)
La storia straziante di un poliziotto sotto accusa nella provincia americana più razzista e rancorosa, ago della bilancia tra bene e male
L'assassinio di Gianni Versace
Personaggi
CONDIVIDI
Ricky Martin ed Édgar Ramírez raccontano L'assassinio di Gianni Versace, la serie tv in onda su Sky
Intervista esclusiva a Ricky Martin ed Édgar Ramírez che vedremo sullo schermo nella serie L'assassinio di Gianni Versace
Personaggi
CONDIVIDI
Chiara Mastroianni a noi due: la storia da sceneggiatura della figlia d'arte che ha vissuto mille vite in una
Papà Marcello si assicurava sempre che lei mangiasse, per questo, anche sul set, le portava dei panini!
Personaggi
CONDIVIDI
Rosa Fanti e Carlo Cracco in love: la loro serenata social pre matrimonio è più unica che rara
Lo chef più famoso della televisione e la compagna diventeranno molto presto marito e moglie (c'è chi assicura che il wedding day sarà...
Personaggi
CONDIVIDI
La vita rosa pastello di Faye Dunaway: dalla gaffe agli Oscar al suo amore incondizionato per l'Italia e Marcello Mastroianni
Forse la più grande attrice della sua generazione, a Faye il cinema americano deve tanto, tutto
Personaggi
CONDIVIDI
Isabella Rossellini nel nome del padre, della madre, e del suo spirito rivoluzionario
Cinema, passerelle tv, è perfetta sempre ma il suo ruolo in Velvet Blu è storia
Ben Affleck e Jennifer Garner news
Personaggi
CONDIVIDI
Ben Affleck distrutto è la prova di quanto fare la parte di quello che lascia sia uno schifo. Ma la tristezza?
Se Jennifer Garner fosse cattiva potrebbe essere fiera di aver vinto la guerra lasciando che diventasse Ben Affleck il meno figo dei due