La vita e le poesie di Alda Merini, la poetessa dei Navigli

Alda Merini, la poetessa dei Navigli, è stata una delle donne di cultura che ha maggiormente caratterizzato il 900 italiano: scopri di più su questa poetessa molto amata

Più Popolare

Una donna, la sua poetica. Attraverso le sue straordinarie poesie, Alda Merini è la scrittrice che ha maggiormente caratterizzato il 900, non solo in Italia. La sua esperienza di vita, l'alternarsi di lucidità e follia, l'internamento in manicomio, sono costantemente presenti nella sua poetica.

Lo stile di Alda Merini, poetessa di squisita sensibilità, è caratterizzato allo stesso tempo da una spiccata lucidità visionaria e da una certa inquietudine di sottofondo, espresse tuttavia attraverso toni semplici, lineari, limpidi. Una sorta di «fantastica irruenza» creativa, per usare le parole del critico Giorgio Manganelli.

Advertisement - Continue Reading Below

Alda Merini, la biografia

Alda Merini nasce a Milano il 21 marzo 1931, da una famiglia di origini modeste. Manifesta sin da subito una certa passione per la poesia e la musica e a soli 15 anni esordisce come autrice, spinta da Giacinto Spagnoletti, suo primo mentore. Nel 1947 incontra «le prime ombre della mente», come ebbe modo di definirle, e finisce internata per un mese a Villa Turro. Per Alda Merini, il manicomio sarà un'esperienza purtroppo costante, una sorta di alternarsi tra buio e luce, l'inizio di un estenuante viaggio nella psicanalisi. Le prime poesie di Alda Merini pubblicate nell'Antologia della poesia italiana sono Il gobbo e Luce, nel 1950. Seguita e apprezzata da Montale e Quasimodo, nel 1953 Alda Merini sposa Ettore Carniti, un ricco panettiere, e pubblica un volume di versi, La presenza di Orfeo, seguito pochi anni dopo da Nozze Romane e Tu sei Pietro, dedicata al medico curante di Emanuela, la prima delle sue tre figlie. Alda Merini, però, nel 1961 va nuovamente in crisi: fino al 1972 resta internata al manicomio Paolo Pini.

Più Popolare

La terra santa di Alda Merini

I periodi di salute e di malattia si alternano ancora per diversi anni. Non è più l'Alda Merini giovane e spensierata quella che nel 1979 riprende a comporre i versi che saranno raccolti in La Terra Santa (1984), una sorta di terra promessa ricercata attraverso la poesia e la scrittura. Morto il marito nel 1981, Alda Merini sposa Michele Pierri, anch'egli poeta, nel 1983 e si sposta a Taranto, dove scrive La gazza ladra e L'altra verità. Diario di una diversa, il suo primo libro in prosa. Fa ritorno a Milano nel 1986 e attraverso l'editore Vanni Scheiwiller pubblica Fogli bianchi e Testamento. La vita di Alda Merini scorre finalmente serena in questi anni in cui compone libri come Delirio amoroso e Il tormento delle figure. Nel 1993 le viene assegnato il Premio Librex-Guggenheim Eugenio Montale.

I pensieri di Alda Merini

Anche gli ultimi anni di Alda Merini sono prodighi di titoli e opere famose, da La pazza della porta accanto del 1995 a Ballate non pagate. Grande successo ha pure Reato di vita, autobiografia e poesia, mentre La vita facile del 1996 le vale prima il Premio Viareggio, poi il Premio Elsa Morante. Molti dei più celebri aforismi di Alda Merini sono invece contenuti in La Volpe e il sipario e in Aforismi e magie, non scritti ma dettati spontaneamente ad altri. Ultime opere sono Clinica dell'abbandono, contenente la videocassetta dal titolo Più bella della mia vita è stata la poesia, Pulcinoelefante e Le briglie d'oro. La Poetessa dei Navigli muore l'1 novembre 2009 all'ospedale San Paolo di Milano, a causa di un tumore osseo. In suo onore il cantautore Roberto Vecchioni scrive Canzone per Alda Merini. Raccolte con le più belle poesie di Alda Merini sono pubblicate tuttora dalle principali case editrici italiane.

Advertisement - Continue Reading Below

Alcuni versi di Alda Merini

«Bacio che sopporti il peso della mia anima breve in te il mondo del mio discorso diventa suono e paura», da Clinica dell'abbandono.

«Manicomio è parola assai più grande delle oscure voragini del sogno», da Manicomio è parola, La Terra Santa.

«La cosa più superba è la notte quando cadono gli ultimi spaventi e l'anima si getta l'avventura», da Superba è la notte.

L'eredità di Alda Merini

In Alda Merini il disagio diventa fonte di ispirazione, materia prima per una poetica semplice e visionaria, spontanea e irruenta, in cui le immagini vengono accostate spesso senza collegamenti, senza la consueta linearità. È un modo di esprimersi, di fare poesia quasi orfico, che rimanda ad un'oralità primordiale piuttosto che a una vera ricercatezza di scrittura. Lo stile di Alda Merini è una sorta di compromesso tra sogno e poesia, che dalla traumatica esperienza personale dell'autrice arriva a toccare tutti i luoghi possibili del dolore dell'uomo. L'amore, la delusione, l'emarginazione, la sofferenza sono temi ricorrenti in poesie e libri di Alda Merini. La passione come fonte di santità, il dolore come modo per riscattarsi chiariscono la religiosità della poetessa, sempre presente nella sua produzione.

More from Gioia!:
Principessa Charlotte foto tenere
Personaggi
CONDIVIDI
Più Charlotte per tutti!
Se il fratello maggiore, il principe George, mette simpatia, la piccola di casa Windsor ti strappa il cuore dalla tenerezza
Sofia Vergara
Personaggi
CONDIVIDI
Perché Sofia Vergara è l'attrice più pagata della tv?
L'attrice di Modern Family ha lo stipendio più alto di tutte: come è riuscita a arrivare a questa meta così ambiziosa?
Chiara Biasi influencer confessioni
Personaggi
CONDIVIDI
Chiara Biasi: «A 60 anni non sarò così ridicola da mettermi la minigonna»
La fashion influencer si racconta, tra progetti futuri e numeri su Instagram: la certezza? Non sarà mai una donna alla Brigitte Macron
David Beckham ha un nuovo tatuaggio dedicato ai figli
Personaggi
CONDIVIDI
L'ultimo tatuaggio di David Beckham dimostra che è il papà più bravo del mondo
Sul collo dell'ex calciatore c'è una nuova scritta: è l'ennesima dedica speciale ai suoi 4 figli
Jane Fonda storia e stile di un'icona
Personaggi
CONDIVIDI
Perché domani mattina vorrei svegliarmi ed essere Jane Fonda
Al Festival del Cinema di Venezia riceverà il Leone d'oro alla carriera ma ci sono N(mila) ragioni che dimostrano che è la donna più giusta...
La Regina Elisabetta ha un nuovo corgi
Personaggi
CONDIVIDI
La Regina Elisabetta ha un nuovo corgi
La passione per i cani di Lilibet non ha eguali e la storia dell'ultimo arrivato è davvero tenerissima
Kate Middleton e il principe William stanno pensando ad avere un terzo figlio?
Personaggi
CONDIVIDI
E se Kate Middleton sognasse un terzo figlio?
In viaggio ufficiale in Polonia la duchessa di Cambridge e il principe William hanno scherzato sulla possibilità di avere un altro figlio
Personaggi
CONDIVIDI
Demi Moore: tra successi e amori finiti, la donna oltre il mito
Il primo marito, da cui ha preso il cognome, la famiglia con Bruce Willis e l'amore (sfortunato) con Ashton Kutcher: tutto ciò che c'è da...
Jessica Alba è in attesa del suo terzo figlio
Personaggi
CONDIVIDI
Jessica Alba è in attesa del suo terzo figlio
«Sono pronta a dedicarmi alla famiglia», detto fatto: Jessica Alba e Cash Warren aspettano il terzo figlio
Jennifer Garner
Personaggi
CONDIVIDI
La verità è che Jennifer Garner si è liberata di Ben Affleck
Studi in chimica, impegnata nel sociale e bellissima: no, questa qui non poteva restare nell'ombra di un matrimonio non riuscito