Vaccini, contro i virus non serve l'isteria

Se sempre più italiani non vaccinano i loro figli occorre capire prima indagarne le ragioni e poi contrastarle: senza censure e senza snobismi

Premessa: credo che i vaccini siano fondamentali e per questo ho scrupolosamente vaccinato i miei tre figli. Non solo. Penso che gridare «libertà» contestando l'obbligo vaccinale sia un classico abuso di diritto: non si può essere liberi a discapito di altri, lo dobbiamo essere tutti assieme. Perché l'esercizio della tua libertà non può arrecare danno alla salute mia o dei miei figli. Ecco, una volta chiarito tutto questo, lasciatemi esprimere un dubbio sui moti di isteria collettiva che si scatenano ogni volta che l'informazione televisiva si occupa di vaccini e antivaccini.

Advertisement - Continue Reading Below

Il meccanismo è sempre lo stesso: se tu trasmetti un servizio nel quale dai spazio alle tesi cosiddette «antivax», cioè critiche contro i farmaci immunizzanti, immediatamente vieni accusato di flirtare coi nemici della scienza e attentare alla salute dei bambini. Non solo. I luminari dei vaccini si rifiutano categoricamente di confrontarsi con servizi o ospiti critici . «La scienza non è democratica», ha scritto il professor Burioni, un'autentica autorità in materia di vaccinazioni, reagendo ai messaggi su Facebook di improvvisati sapientoni.

Più Popolare

Ha ragione, non si possono mettere sullo stesso piano medici che hanno studiato decenni e pubblicato studi autorevoli in materia con chi pensa di possedere la verità semplicemente caracollando su Google. Ma chiunque creda nella supremazia della conoscenza, che sia uno scienziato o un giornalista, tenga a mente questo: se sempre più italiani non vaccinano i loro figli, occorre prima indagarne le ragioni, poi contrastarle.

Negando spazio alle tesi antivax in tv, contribuiremo alla creazione sul Web di un universo parallelo che farà del sentimento di esclusione ragione di forza. Conoscere e diffondere per confutare. Senza censure, senza snobismo. È la via più semplice e diretta per combattere paure e complottismi.

More from Gioia!:
Personaggi
CONDIVIDI
La vera storia del primo incontro tra George e Amal
Metti una sera a cena, George che chiacchiera con i genitori e qualche amico: a un certo punto arriva LEI, Amal
Brad Pitt ed Elle Macpherson stanno insieme?
Personaggi
CONDIVIDI
Brad Pitt e Elle Macpherson stanno insieme?
«Io e Angelina Jolie non torneremo insieme» ha dichiarato l'attore ma siamo sicuri che sia pronto per un nuovo amore?
Storie
CONDIVIDI
Cosa succederebbe se Facebook sparisse?
Quali sarebbero le reali conseguenze se il social network più famoso al mondo d'improvviso non esistesse più? Beh, che non rimarrebbe...
Firme
CONDIVIDI
Un po' di Xanax e passa tutto
Un secolo dopo il Prozac che ci tirava su, ci serve una cosa che ci tiri giù (dall'ansia)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, il nuovo Apple store dimostra che questa è una città pulsante
Lo stanno ancora costruendo, ma il negozio del colosso hi tech che sorgerà in Piazza Liberty mi ha acceso l'anima: Milano non resta ferma,...
Harry: quando la tua migliore amica è la moglie di tuo fratello
Personaggi
CONDIVIDI
Harry: «Kate è la sorella che non ho mai avuto»
Succede raramente ma quando succede è BELLISSIMO
james-bradburne-brera
Personaggi
CONDIVIDI
James Bradburne: «Perché ho portato il ballo a Brera»
Il direttore della Pinacoteca punta a conquistare i giovani e la città di Milano con un approccio che va oltre il «consumo culturale»
Firme
CONDIVIDI
A proposito del matrimonio di Jessica Chastain
I giornali americani hanno esaltato il fatto che il marito è nobile: contessa è un titolo più monetizzabile di star di Hollywood?
Storie
CONDIVIDI
La grande festa dei Gioia! Smart Awards 2017
Il Ballo di Brera e il party di Gioia!, che ha voluto premiare personalità con qualcosa in più...decisamente smart!
Firme
CONDIVIDI
Litigare per lo ius soli non è Smart
L'Italia è il Paese della burocrazia, però a noi di Gioia! piace la gente sveglia, che fa: per loro abbiamo creato gli Smart awards