Terrorismo in Europa: non chiudiamo le moschee

Il fondamentalismo islamico si nutre di emarginazione sociale e delinquenza: non serve chiudere le frontiere e i centri di culto, ma bisogna migliorare l'integrazione

Dopo le stragi di Bruxelles e al netto dello sciacallaggio politico, abbiamo qualche certezza in più su come combattere il terrorismo islamista. La guerra all'Isis non si fa chiudendo le frontiere e restituendo potere ai governi nazionali, ma attraverso una forte cessione di sovranità dei singoli Stati all'Europa, con l'obiettivo di istituire  un'intelligence unica e forze di sicurezza transnazionali. L'obiettivo ottimale è un sistema di difesa federale sul modello americano, al quale aggiungere una legislazione unitaria in materia di fermi di polizia, raccolta e uso delle prove e dispositivi di sicurezza degli aeroporti.

Advertisement - Continue Reading Below

Serve poi buona accoglienza e più integrazione: non è buonismo, è pragmatismo. I terroristi responsabili degli ultimi attacchi terroristici a Parigi e Bruxelles vengono da periferie ad altissimo tasso di disoccupazione e hanno avuto percorsi criminali comuni prima di convertirsi al jihadismo. Nessuno di loro è arrivato su un barcone, nessuno è cresciuto in moschea. Tutti si sono indottrinati sul Web e qualcuno ha poi fatto viaggi di addestramento in Siria, ma con un bel passaporto europeo in tasca. Quindi il problema non è sigillare le frontiere esterne dell'Ue, né bloccare la costruzione dei centri di culto musulmano. Chi oggi invoca la cacciata degli "islamici" fa propaganda di bassa lega: il tema non è mandare via i migranti ma integrarli, per limitare le sacche di malessere e delinquenza. Chi vuole chiudere le moschee finge di non sapere che servono a garantire maggiore trasparenza, mentre vietarle porta alla proliferazione di sedicenti centri culturali clandestini e difficilmente controllabili. (Nella foto, l'ingresso alla moschea di Lodi per la preghiera del venerdì). 

Mai come oggi in Europa l'Islam moderato va sostenuto e rafforzato come principale anticorpo al fondamentalismo. Il piano dello Stato islamico è infatti chiaro: le stragi devono alimentare l'islamofobia e questa deve, a sua volta, fabbricare nuovi terroristi, in una spirale mortale e senza fine.

More from Gioia!:
Alessandra Ambrosio pronta per il Victoria's Secrets Fashion Show
Personaggi
CONDIVIDI
Perché Victoria's Secrets sta pensando di escludere Alessandra Ambrosio dallo show?
Oppure è proprio la top che ha bisogno di prendersi una pausa? Rumors a parte, save the date il 28 novembre a Shanghai. Con Alessandra? Sì...
Personaggi
CONDIVIDI
Vanessa Incontrada "Ebbene sì, non sarò mai una taglia 36. E allora?"
Bella, sorridente e soprattutto fiera delle sue morbide forme, Vanessa Incontrada torna in tv nella serie Scomparsa, dal 20 novembre 2017...
Personaggi
CONDIVIDI
Come abbiamo fatto a non accorgerci prima di Mamie Gummer la figlia identica di Meryl Streep?
Tale madre, tale figlia?
Personaggi
CONDIVIDI
Impossibile non riconoscere in Ludmilla Radchenko il "mi metto in testa una cosa e la faccio"
Ludmilla Radchenko da letterina ad artista d'avanguardia, è lei l'esempio di rivincita perfetto?
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, grazie per averci fatto piangere (soprattutto quella volta lì)
Abbiamo un gran bisogno di consolazione, ma dobbiamo anche imparare a non dare sempre la colpa alla società
anna-valle-posato
Personaggi
CONDIVIDI
Anna Valle più unica che rara! La sua bellezza al naturale è straordinaria
La star di Sorelle debutta alla conduzione presentando, il 18 novembre 2017 su Rai Uno, il talent show Prodigi
Arturo Muselli è Enzo in Gomorra 3
Personaggi
CONDIVIDI
Arturo Muselli è Enzo, il nuovo crudele boss di Gomorra 3 ma, in realtà, quanta tenerezza...
34 anni, napoletano Arturo Muselli è il nuovo protagonista di Gomorra 3 e ha una storia diversa, ma simile a quella di Enzo, il personaggio...
Molestie Fausto Brizzi
Storie
CONDIVIDI
Molestie: con Brizzi lo scandalo arriva in Italia, e ora?
I nomi emersi fin qui sono solo la punta di un iceberg, che non riguarda solo il cinema: come difenderci? Ripartendo da noi
Personaggi
CONDIVIDI
Natalia Vodianova non è tutto oro quello che luccica! 10 curiosità sulla sua vita che forse non sai
Dall'infanzia poverissima al presente da top: tutto su vita, presente e miracoli di Natalia Vodianova
Personaggi
CONDIVIDI
Gabrielle Caunesil è molto di più che la rivale in amore di Chiara Ferragni
Tutto quello che c'è da sapere su quell'angelo che è Gabrielle Caunesil la ragazza che ha stregato il cuore di Riccardo Pozzoli