Terrorismo in Europa: non chiudiamo le moschee

Il fondamentalismo islamico si nutre di emarginazione sociale e delinquenza: non serve chiudere le frontiere e i centri di culto, ma bisogna migliorare l'integrazione

Dopo le stragi di Bruxelles e al netto dello sciacallaggio politico, abbiamo qualche certezza in più su come combattere il terrorismo islamista. La guerra all'Isis non si fa chiudendo le frontiere e restituendo potere ai governi nazionali, ma attraverso una forte cessione di sovranità dei singoli Stati all'Europa, con l'obiettivo di istituire  un'intelligence unica e forze di sicurezza transnazionali. L'obiettivo ottimale è un sistema di difesa federale sul modello americano, al quale aggiungere una legislazione unitaria in materia di fermi di polizia, raccolta e uso delle prove e dispositivi di sicurezza degli aeroporti.

Advertisement - Continue Reading Below

Serve poi buona accoglienza e più integrazione: non è buonismo, è pragmatismo. I terroristi responsabili degli ultimi attacchi terroristici a Parigi e Bruxelles vengono da periferie ad altissimo tasso di disoccupazione e hanno avuto percorsi criminali comuni prima di convertirsi al jihadismo. Nessuno di loro è arrivato su un barcone, nessuno è cresciuto in moschea. Tutti si sono indottrinati sul Web e qualcuno ha poi fatto viaggi di addestramento in Siria, ma con un bel passaporto europeo in tasca. Quindi il problema non è sigillare le frontiere esterne dell'Ue, né bloccare la costruzione dei centri di culto musulmano. Chi oggi invoca la cacciata degli "islamici" fa propaganda di bassa lega: il tema non è mandare via i migranti ma integrarli, per limitare le sacche di malessere e delinquenza. Chi vuole chiudere le moschee finge di non sapere che servono a garantire maggiore trasparenza, mentre vietarle porta alla proliferazione di sedicenti centri culturali clandestini e difficilmente controllabili. (Nella foto, l'ingresso alla moschea di Lodi per la preghiera del venerdì). 

Mai come oggi in Europa l'Islam moderato va sostenuto e rafforzato come principale anticorpo al fondamentalismo. Il piano dello Stato islamico è infatti chiaro: le stragi devono alimentare l'islamofobia e questa deve, a sua volta, fabbricare nuovi terroristi, in una spirale mortale e senza fine.

More from Gioia!:
Melania Trump potrebbe avere una sosia
Personaggi
CONDIVIDI
Se Melania Trump avesse davvero una sosia, questo farebbe di lei la donna più geniale di sempre
Tipo: capiremmo davvero perché porta sempre gli occhiali da sole
Sesso in piedi o seduti 40-anni, Louis CK
Firme
CONDIVIDI
Se stare seduti vince sul sesso in piedi
Quarant'anni è un'età schifosa, come mi ha fatto capire il comico Louis CK con il suo monologo
Fedez e Chiara Ferragni: dettagli su gravidanza e matrimonio
Personaggi
CONDIVIDI
Fedez e Chiara: a che punto siamo?
Com'era la regola dei tre indizi che fanno una prova?
Vita segreta delle mucche
Storie
CONDIVIDI
Perché il libro che racconta la vita segreta delle mucche può sorprendervi
Un'allevatrice inglese ha raccontato in un libro la vita dei bovini, che hanno caratteri e sentimenti: ce ne parla qui
Perché Kate Middleton e il principe William non si tengono mai per mano?
Personaggi
CONDIVIDI
Perché Kate e William non si tengono mai per mano?
Tutta colpa della regina Elisabetta
Il matrimonio tra Grace Kelly e il principe Ranieri di Monaco
Personaggi
CONDIVIDI
L'abito da sposa di Grace Kelly, un sogno in rosa
Rosa, di pizzo, a due pezzi: Grace la sapeva moooolto lunga...
Firme
CONDIVIDI
6 cose che ci ha insegnato il caso Weinstein
Dalla triste vicenda del produttore abbiamo imparato parecchio, per esempio che le donne sono spesso le peggiori nemiche delle donne
Kim Cattrall ha deciso di non partecipare alla riesumazione di Sex and the City, e quindi il terzo film della serie non si farà: sarah Jessica Parker e le altre non l'hanno presa bene.
Firme
CONDIVIDI
Cara Kim, nessuna smette quando vuole
Messaggio per l'attrice di Sex and the City: e se avere dei figli ritardasse la presa in carico della propria libertà?
Kate Moss in rehab per disintossicarsi, cambiare vita e fare un figlio
Personaggi
CONDIVIDI
Kate Moss: se vuoi avere un figlio, vai in rehab
Anche di andare a party ci si stanca, parola di Kate Moss che da oggi mette la testa a posto: ci crediamo?
Dario Argento parla della figlia Asia vittima di abusi
Personaggi
CONDIVIDI
Dario Argento sul caso Weinstein: «Asia vuole combattere da sola. Ma io sono con lei»
Il regista parla per la prima volta dopo le denunce di Asia contro Harvey Weinstein e dimostra di essere solo un padre