Anche le star si innamorano degli uomini sbagliati

​Sono belle, brave, ricche e famosissime, eppure si innamorano degli uomini sbagliati

Charlize Theron, Kate Winslet, Gwen Stefani: anche le star si innamorano di uomini impresentabili, e poi devono rimediare.

È un errore che abbiamo fatto tutte, le migliori di noi più di una volta. Perdere la testa per uomini discutibili, e poi non ritrovarla per un numero di anni drammaticamente sufficiente a costruire una carriera o una famiglia. Succede anche alle celebrità, ché la fama mica protegge dalla scemenza. Solo che a loro tocca rinsavire in favore di paparazzo, e lasciarsi immortalare nel momento di lucidità. Per evitare ricadute, può servire questa fenomenologia del cretino in tre atti, e altrettanti sguardi disgustati.

Advertisement - Continue Reading Below

Lo scoppiato

Puoi fare la signora quanto ti pare. Puoi raccontare che prima di tutto vengono i bambini, e che resterete per sempre amici. Se sei Gwen Stefani, e di mestiere fai la cantante (o almeno: la facevi nel secolo scorso) puoi pubblicare il tuo primo disco nuovo in dieci anni, intitolarlo This is what the truth feels like – è così che suona la verità – e provare a raccontare con tutto lo struggimento che serve cosa si prova a divorziare dopo 13 anni, tre figli, una tata rampicante. Ma quando passa il periodo delle valigie e dei cerotti, dei ricordi e delle retromarce, quello che rimane è un calendario condiviso di impegni scolastici di fine anno. Nessuno dei quali è mai abbastanza avvincente da risparmiarti di osservare quell'ex-marito con ritrovato distacco, e domandarti: ma com'è che ci sono finita, io, con uno scemo così?

Advertisement - Continue Reading Below

Il sopravvalutato

Certo meno di un figlio, ma comunque più del sopportabile, lega un film progettato insieme nell'euforia dell'innamoramento e distribuito dopo il crollo delle illusioni. Nello sguardo di Charlize Theron che abbraccia Sean Penn, a Cannes per The last face, si legge il destino del maschio sopravvalutato. Ve li ricordate l'anno scorso? Lei raggiante, lui abbacinato: sembravano felici. Ma là dove c'era un divo con privilegi da intellettuale adesso c'è un regista confuso, e in procinto di essere definitivamente fischiato.

Advertisement - Continue Reading Below

L'impresentabile

A volte l'amore è più forte del biasimo, e sono casi faticosissimi. Kate Winslet nel 2012 ha sposato uno che – da adulto – ha legalmente deciso di farsi chiamare Ned Rocknroll, e da allora lo tiene nascosto in una tenuta nel Sussex. È persino riuscita a ottenere un ordine di non pubblicazione per certe sue foto giovanili piuttosto imbarazzanti, che però è valido solo in Inghilterra. Al resto del mondo è concesso sapere: Kate Winslet ha sposato un cretino.

Advertisement - Continue Reading Below
More from Gioia!:
femminicidio: per le donne uccise dagli uomini l'allarme non scatta mai
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: per le donne l'allarme sicurezza non scatta mai
S'allunga la lista delle donne uccise dagli uomini che stavano loro accanto, ma si fa finta che le emergenze nazionali siano altre
Kaia Gerber, La figlia di Cindy Crawford è uno schianto, fa la modella, rilascia dichiarazioni ragionevolmente giudiziose, ma ecco perché non sarà mai irripetibile come la madre.
Firme
CONDIVIDI
Cara Cindy, tua figlia non sarà mai bella come te
La fotogenia si eredita, il mestiere si impara, l'irripetibilità è un accidente
Firme
CONDIVIDI
E tu dov'eri quando è morta la principessa Diana?
Lady D era il pezzetto di cultura popolare che univa noi e le nostre nonne: è scomparsa 20 anni fa, il 31 agosto 1997
nomofobia
Firme
CONDIVIDI
Compito per le vacanze: spegnere lo smartphone
Quando comincerete ad assaporare l'ebbrezza della non reperibilità vuol dire che ne siete fuori: si chiama ritorno alla vita, ed è...
Sostiene Monica Lewinski che gli uomini nuovi (come Brad Pitt o il principe Harry) sono finalmente diventati profondi, affascinanti, vulnerabili, e financo femministi: ma siamo sicure sia una vittoria?
Firme
CONDIVIDI
Cara Monica, la lagna è come l'amore: non si divide, si moltiplica
Capisco il sollievo del mal comune, ma non condivido il mezzo gaudio per l'improvvisa familiarità che certi famosi ostentano col crepacuore
Firme
CONDIVIDI
Se la celeb sembra (ma non è) una di noi
La prima fu Diana, l'ultima è Angelina Jolie che, forse per la crisi dei 40, dichiara di piangere nella doccia per non far preoccupare i...
Firme
CONDIVIDI
Vacanze: finalmente si parte!
Solo da noi l'estate viene vissuta con tale enfasi: qui si emigra letteralmente ed è tutto uno stress. Soprattutto al rientro
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, quando i saluti più veri sono quelli tra te e te
Milano si comporta come Roma, quando la lasci non ti saluta, ma devi salutarla tu: quando ero adolescente prendevo il motorino e andavo...
woody-allen-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Tutto quello che Woody Allen non ha mai detto sui gatti
«Preferirebbe stare mezz'ora in un ascensore al buio o una giornata in una suite piena di cani e gatti?». La sua risposta vi sorprenderà
Firme
CONDIVIDI
L'idea del matrimonio giusto è anacronistica
L'idea di garantirsi sicurezza e prestigio sposando un buon partito è fuori dal tempo e svilente. E fa male alle donne