Separazione Angiolini/Renga, istruzioni per l'uso

Dalla parte di Ambra: tre suggerimenti al neoseparato per allontanarsi con eleganza

È «il più grande gesto d'amore che ci siamo regalati», dice Ambra Angiolini della sua separazione da Francesco Renga dopo 12 anni e due figli.


Il che è probabile
, ma si può sempre migliorare. E siccome io ad Ambra ci tengo, e mica può fare tutto lei, per aiutare Renga a disaccoppiarsi con grazia ho messo insieme alcuni consigli illustrati.

Advertisement - Continue Reading Below

1 STAI AL TUO POSTO (CHE È: IN DISPARTE)

Blake Shelton è un cantante country, quindi qui non lo conosce nessuno. Gwen Stefani, invece, la conoscono tutti: da giovane era nei No Doubt, e quest'estate ha divorziato da Gavin Rossdale, musicista. Anche Blake Shelton quest'estate ha divorziato: la ex-moglie è Miranda Lambert, pure nel ramo country. Blake e Gwen sono stati giudici di The Voice, e adesso stanno insieme. Insomma: una specie di The Affairmusicarello.


Come insegna la serie tv
: la figura migliore la fa chi si vede meno.

2 NON FARE IL RAGAZZINO (MA RACCONTACI TUTTO NEL PROSSIMO DISCO)

Dopo aver fatto perdere la pazienza persino a Jennifer Lawrence, Chris Martin ha ripiegato su una bionda di basso profilo – Annabelle Wallis, attrice non protagonista – con la quale balla per le capitali del mondo.


Lo stesso approccio da adolescente passatello
è anche alla base del nuovo disco dei Coldplay che – dice lui – suona come «noi che siamo liberi e felici». Si chiama A Head Full Of Dreams: una testa piena di sogni. E cappellini inadatti a un pubblico adulto.

Advertisement - Continue Reading Below

3 NON TI BUTTARE GIÙ (OGNI CANZONE D'AMORE VERRÀ USATA CONTRO DI TE)

So che per campare fa l'attore, so che gli attori recitano, so che per essere preso sul serio quando reciti è indispensabile governare il corpo che cambia nella forma e nel colore.


Ciononostante, quando ho visto le foto di Ben Affleck imbolsito
e con i capelli bianchi, non ho potuto evitare di figurarmelo davanti alla tv a guardare vecchi episodi di Alias, ingurgitare pollo fritto dal cartone, e darsi ripetutamente del cretino.


Mangia come se ti vedesse lei
, e butta le videocassette di Non è la Rai.

More from Gioia!:
milano-zucchero-e-catrame-prima-estate-milanese
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, come sarà l'estate milanese?
La sto aspettando come un viaggio dall'altra parte del mondo, perché Roma per me è un libro aperto, Milano, no: ci sono le cicale?
Firme
CONDIVIDI
Se mi lasci ti cancello: le donne sfregiate
L'acido sulla faccia delle vittime della violenza non brucia solo il corpo, ma scava una ferita dentro da cui è difficile guarire
Firme
CONDIVIDI
Isis, quando i miliziani tornano a casa
Sono europei, ma inneggiano al Corano: si spende per integrarli quando ritornano in patria, ma forse dovremmo difenderci
Firme
CONDIVIDI
Genitori separati: cosa dire ai figli?
Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di...
milano-zucchero-e-catrame-primi-sei-mesi-milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, i miei primi 6 mesi qui
Nel sesto mese della mia vita a Milano sono diventato parte del mio quartiere: per un abitudinario come me è una conquista
Firme
CONDIVIDI
Allacciate le cinture (e attenti alle botte)
Da quando il video del passeggero buttato giù da un aereo in overbooking ha fatto il giro del mondo, è capitato di tutto
Firme
CONDIVIDI
Lui non è affettuoso? Protegge il vostro amore
«È l'amante perfetto, ma non è per niente romantico»: la felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici?
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Trump: a cosa servono (davvero) le bombe
Ha bombardato una base siriana per ragioni umanitarie, ma lo ha fatto soprattutto per distrarre gli americani dalla politica interna