Virginia Raggi è la nuova scommessa di Roma

Virginia Raggi, avvocata, 37 anni, ha sbaragliato tutti i candidati al primo turno delle elezioni amministrative a Roma con un programma che parla "solo" di normalità: cioè, per i romani, quasi un sogno

In fondo c'è sempre una logica di ferro dietro le scelte degli elettori. Chi si stupisce del successo travolgente della candidata di M5S Virginia Raggi al primo turno non vive a Roma. Non cammina per strada, non rasenta i cassonetti, non fa la fila in municipio. Non assiste, quotidianamente, al collasso di una capitale, la nostra. Una città della quale, non esagero, ci si vergogna quando si invitano amici forestieri. 

Advertisement - Continue Reading Below

Sulle macerie di questa metropoli spolpata dall'indifferenza e dal malaffare, dalle clientele e mafie locali, è salita questa giovane donna di 37 anni, avvocato, sposata con un figlio. Dichiara un reddito annuo di 25.000 euro, lo stipendio di un'impiegata, e ostenta in tv una distaccata normalità. Ha qualche discutibile vezzo: «Mi viene da ridere», risponde spesso ai giornalisti che le pongono domande sgradite. Ma anche una sicurezza piuttosto impressionante per una novizia della politica. Stretta di mano decisa, uso accurato del "lei", una precoce malizia politica nell'aggirare le questioni più spinose. 

Più Popolare

Il suo programma è di buon senso, non così diverso sulla carta da quello degli avversari. Ma la credibilità della sua offerta politica è moltiplicata dal fallimento dei predecessori. Se la destra di Alemanno ha fatto a brandelli Roma e il Pd di Marino non è stato capace di riscattarla, perché i romani avrebbero dovuto votare diversamente? Ora c'è il ballottaggio con Giachetti, politico onesto e non coinvolto nel disastro delle amministrazioni precedenti. Ma la vittoria di Virginia è quasi certa. Poi, un anno per governare Roma e risollevarla dall'abisso. 

Ai suoi cittadini basterebbe poco − via la monnezza dalle strade, autobus in orario, un po' di decoro urbano −per vedere nel nuovo sindaco un novello Winston Churchill. Roma è l'appuntamento decisivo per il movimento di Grillo. Se la risolleva, potrebbe seriamente vincere le prossime elezioni politiche. Se delude, l'effetto boomerang sarebbe micidiale. Il doppio taglio affilato e crudele di ogni regola dell'alternanza.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Un po' di Xanax e passa tutto
Un secolo dopo il Prozac che ci tirava su, ci serve una cosa che ci tiri giù (dall'ansia)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, il nuovo Apple store dimostra che questa è una città pulsante
Lo stanno ancora costruendo, ma il negozio del colosso hi tech che sorgerà in Piazza Liberty mi ha acceso l'anima: Milano non resta ferma,...
Firme
CONDIVIDI
A proposito del matrimonio di Jessica Chastain
I giornali americani hanno esaltato il fatto che il marito è nobile: contessa è un titolo più monetizzabile di star di Hollywood?
Firme
CONDIVIDI
Litigare per lo ius soli non è Smart
L'Italia è il Paese della burocrazia, però a noi di Gioia! piace la gente sveglia, che fa: per loro abbiamo creato gli Smart awards
Dopo la nascita dei gemelli Elle e Alexander, Amal e George Clooney si accorgeranno che le altre mamme hanno sempre ragione: sono uscite dai forum di internet e hanno conquistato il mondo.
Firme
CONDIVIDI
Cara Amal, difendici dalle mamme
Ti accorgerai presto che il mondo è diventato un gigantesco circolo di madri che sanno tutto, prima, e meglio di te
Firme
CONDIVIDI
Perché gli alberghi sono peggio degli amanti
Ho tradito il mio solito hotel con un cinque stelle lusso e, come tutte le fedifraghe, mi sono pentita
Milano Zucchero e catrame come sopravvivere al caldo (la triste verità)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ma allora fa caldo!
«Milano città del nord e quindi fresca» mai luogo comune è stato più errato e lo scopri (tristemente) solo vivendoci
Firme
CONDIVIDI
Multitasking non è un complimento
Andare in corto circuito, fino a dimenticare un bambino in auto: ma a mandarci in tilt sono le aspettative sociali
Dopo anni passati a essere considerata una rovinafamiglie, la duchessa di Cornovaglia Camilla Parker Bowles ha guadagnato il titolo di regina d'Inghilterra e dei modelli da imitare.
Firme
CONDIVIDI
Cara Camilla, sei la nostra regina
Perché ci hai insegnato le virtù della pazienza, e il segreto della felicità
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, le cose che odio di questa città che amo
Mi fa sentire a casa, ma ci sono certe questioni di questo posto che proprio non mi vanno giù: i citofoni tecnologici, le zanzare, i numeri...