Stefania Sandrelli: i 70 anni di un sex symbol

Guia Soncini: «La Sandrelli ha 70 anni, ma nella mia mente è ancora  il sex symbol capace di guardare gli uomini con uno sguardo irriproducibile e inafferrabile»

Il calendario è sempre menzognero, e il calendario dice che domenica 5 giugno Stefania Sandrelli compie 70 anni. Non può essere vero, e non solo perché una diva non ha età, figuriamoci compleanni. Non può essere vero perché le date sono di certo tutte false, nella storia della vita e della cinematografia della Sandrelli. Se le date fossero vere, se Divorzio all'italiana fosse davvero del 1961 e Io la conoscevo bene fosse del '65, vorrebbe dire che io ho iniziato a cercare di decifrare quell'enigma che è lo sguardo di Stefania Sandrelli quando ancora non ero nata. 

Advertisement - Continue Reading Below

Non ero ancora nata e lei già guardava gli uomini in quel modo. Quel modo che, ne sono sicura, se si riuscisse a riprodurlo risolverebbe tutti i nostri problemi, sostituirebbe tutti i manuali di seduzione, metterebbe fine a tutte le lagne dovute all'incomunicabilità tra i sessi. 

Non importava che fosse la popolana tradita di C'eravamo tanto amati o la borghese traditrice di La terrazza, la moglie di ripiego di La famiglia o l'attricetta smarrita di Io la conoscevo bene (un film di una modernità così folgorante che non passa stagione che non mi meravigli: perché nessun giovane regista ne fa un rifacimento? Se fossi un regista, anche non giovane, un remake di Io la conoscevo bene sarebbe la mia scellerata ambizione). Qualunque ruolo interpretasse, a un certo punto arrivava quello sguardo. Lo sguardo irriproducibile e inafferrabile della Sandrelli, quello che ha fatto di lei la Sandrelli. Sì: più dell'aria svagata, più del bikini di Divorzio all'italiana, più della riga in mezzo di Sedotta e abbandonata. Il modo in cui guardava gli uomini. 

Più Popolare

Le riusciva particolarmente bene con Vittorio Gassman. Qualche mese fa è andata da Fabio Fazio e, commentando una loro scena in La famiglia, ha detto che Gassman stava lì «con l'anima tra le mani». Fazio l'ha imperdonabilmente interrotta per chiederle una qualche scemenza sui regali di compleanno, e io da allora penso che forse stava per svelare il trucco. Forse è così che si diventa la Sandrelli: riducendoli con l'anima in mano senza dire niente, solo guardandoli in quel modo. Il modo di chi, gli uomini, proprio non li capisce. E, nello stesso fotogramma, il modo di chi, gli uomini, uh come li conosce.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Fate uno sforzo e provate a mettervi nei panni (e a vivere i casini) di Woody Allen e Mia Farrow
Ma siamo sicuri che se fossero successe le stesse cose a noi, gente normale, avremmo reagito più compostamente?
Firme
CONDIVIDI
Domanda: ma il Festival di Sanremo di Claudio Baglioni non doveva andare malissimo?
Perché Baglioni è un classico, il jukebox delle nostre vite, uno che ci fa saltare sul divano con le prime quattro note di La vita è adesso
Firme
CONDIVIDI
Cosa insegneranno mai a Yale a chi frequenta il corso sulla felicità (per la cronaca: il più seguito nella storia dell'Ateneo)?
Laura Santos ha dato il via al corso più seguito nella storia di Yale: Psychology and the good life, in poche parole come essere felici
Dissenso comune attrici italiane
Firme
CONDIVIDI
Contro le molestie ci vogliono i fatti: l'appello delle attrici italiane
124 firme nella lettera-manifesto "Dissenso comune" per riscrivere il rapporto tra i sessi: è la sfida del secolo e non possiamo perderla
Firme
CONDIVIDI
In che modo Gabriele Muccino ci rovinerà anche questo San Valentino?
Il regista di A casa tutti bene, al cinema dal 14 febbraio, sa delle cose di noi e delle nostre relazioni, e passa i film a sputtanarci
Firme
CONDIVIDI
Ci vuole insolenza per essere una principessa inglese e decidere di sposarsi quest'anno: Eugenia siamo con te
Ci vuole coraggio per decidere di sposarsi quest'anno nella cappella del castello di Windsor, esattamente come Harry e Meghan
Firme
CONDIVIDI
Le regole della coppia aperta? Sono fatte per essere infrante (come tutte le regole dell'umanità)
Nel suo libro La promessa, Sarah Dunn parla di relazioni extraconiugali, felicità e condizionatori
Firme
CONDIVIDI
Cos'è l'amore e perché rimane un mistero bellissimo che la scienza non sa spiegare
Aumentano le app di incontri, ma ci s'innamora sempre meno: è che abbiamo confuso la chimica dell'attrazione con le affinità
Donne vittime Il filo nascosto
Firme
CONDIVIDI
Finalmente al cinema anche le donne possono essere str**ze e bugiarde come gli uomini
È un progresso che ai personaggi femminili di film e serie tv sia offerta la stessa gamma di possibilità di quelli maschili
Donne vittime
Firme
CONDIVIDI
Donne e molestie: si può dire "no", ma non tutte ci riescono
Non si sceglie di essere prede, si accetta, ubbidendo a diktat millenari, per paura, vergogna, abitudine