Donald Trump contro le donne

​Il New York Times racconta decenni di comportamenti molesti di Donald Trump nei confronti delle donne che hanno lavorato con lui, ma la sua campagna elettorale prosegue indisturbata

Per inaugurare la campagna presidenziale di Donald Trump, che ormai ha vinto le sue primarie, il New York Times ha pubblicato una circostanziata disamina dell'atteggiamento del candidato repubblicano nei confronti delle donne. Che è – chi l'avrebbe mai immaginato – lo stesso di molti maschi (mica tutti anziani) di mia conoscenza: disinteressati alle «fregnacce femministe» e convinti che un complimento al – santi numi – «davanzale» sia il riconoscimento più lusinghiero che ci sia, ma in fondo poi mica cattivi. 

Advertisement - Continue Reading Below

Dallo stesso articolo, peraltro, emerge che Trump non solo preferisce trattare da erede prediletta la figlia Ivanka, ma ha pure offerto alle donne negli anni Ottanta opportunità professionali inimmaginabili in altre compagnie. Per un paio di ragioni, tutte sbagliate: le femmine lavorano il doppio «per dimostrarsi all'altezza», e la loro avvenenza è la misura più scenografica del suo successo. Ma mica vi vorrete sempre lamentare. 

E la potenza elettorale di Trump è tale che il leader del suo partito ha potuto commentare l'articolo usando solo la verità: è tutto molto disdicevole, per fortuna alla gente non importa un fico secco.

More from Gioia!:
Cersei Lena Headey Il trono di spade
Firme
CONDIVIDI
Cara Lena Headey, dobbiamo parlare di Cersei Lannister
So poco di lei, la regina del Trono di spade, ma abbastanza per decidere che è la sola, in quel mucchio di scappati di casa, a meritare una...
Emergenza migranti: tutti addosso allo scafista
Firme
CONDIVIDI
Emergenza migranti: dagli allo scafista
È lui il nuovo nemico assoluto: fermarlo è la priorità, la causa comune che ci autorizza a buttare a mare tutto il resto
Firme
CONDIVIDI
Facebook, il cimitero delle nostre illusioni
La funzione «Accadde oggi» ti ricorda cosa scrivevi tot anni fa: così scopri quanto sono scemi quelli che ti sembravano intelligenti
Primo amore da vivere senza riserve
Firme
CONDIVIDI
Primo amore: vivilo senza riserve
Altri ne verranno, di amori che tolgono il respiro, ma nessuno avrà la forza dirompente e fiduciosa di questo, acerbo e senza codici
femminicidio: per le donne uccise dagli uomini l'allarme non scatta mai
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: per le donne l'allarme sicurezza non scatta mai
S'allunga la lista delle donne uccise dagli uomini che stavano loro accanto, ma si fa finta che le emergenze nazionali siano altre
Kaia Gerber, La figlia di Cindy Crawford è uno schianto, fa la modella, rilascia dichiarazioni ragionevolmente giudiziose, ma ecco perché non sarà mai irripetibile come la madre.
Firme
CONDIVIDI
Cara Cindy, tua figlia non sarà mai bella come te
La fotogenia si eredita, il mestiere si impara, l'irripetibilità è un accidente
Firme
CONDIVIDI
E tu dov'eri quando è morta la principessa Diana?
Lady D era il pezzetto di cultura popolare che univa noi e le nostre nonne: è scomparsa 20 anni fa, il 31 agosto 1997
nomofobia
Firme
CONDIVIDI
Compito per le vacanze: spegnere lo smartphone
Quando comincerete ad assaporare l'ebbrezza della non reperibilità vuol dire che ne siete fuori: si chiama ritorno alla vita, ed è...
Sostiene Monica Lewinski che gli uomini nuovi (come Brad Pitt o il principe Harry) sono finalmente diventati profondi, affascinanti, vulnerabili, e financo femministi: ma siamo sicure sia una vittoria?
Firme
CONDIVIDI
Cara Monica, la lagna è come l'amore: non si divide, si moltiplica
Capisco il sollievo del mal comune, ma non condivido il mezzo gaudio per l'improvvisa familiarità che certi famosi ostentano col crepacuore
Firme
CONDIVIDI
Se la celeb sembra (ma non è) una di noi
La prima fu Diana, l'ultima è Angelina Jolie che, forse per la crisi dei 40, dichiara di piangere nella doccia per non far preoccupare i...