Bimbi: evitate di portarli in aereo finché non crescono

Una compagnia aerea ha rimborsato il biglietto ai passeggeri perché 4 bambini (sui 5 presenti) avevano pianto, disturbando tutti durante la traversata: a premiare il quinto, che era stato buono, non c'ha pensato nessuno 

Premessa necessaria a non ricevere troppe lettere d'insulti da lettrici con prole: no, non ho figli; sì, sono stata una bambina imposta agli altri adulti, e mi ricordo quant'ero fastidiosa, e mi meraviglio ancora oggi che gli amici dei miei genitori si limitassero a insultarmi, invece di tentare di strozzarmi. 

Non ero sul volo che il 15 aprile la JetBlue ha rimborsato ai passeggeri, con la motivazione: quattro pianti. L'offerta era questa: il 25 per cento del biglietto rimborsato per ogni neonato a bordo che piange. Considerato che a bordo c'erano cinque bambini e che la tratta era tra New York e la California – cioè più o meno sei ore di volo – che si arrivasse al 100 per cento era una certezza. Per inciso, ero sulla stessa tratta (ma con un'altra compagnia, che non ha avuto la stessa splendida idea) la settimana dopo: quando una coppia di genitori con molteplici passeggini si è accomodata nella fila dietro la mia, volevo mettermi a piangere io e batterli sul tempo. 

Advertisement - Continue Reading Below

La JetBlue dice che l'operazione serviva a premiare, a festa della mamma in arrivo, le povere madri con bambini piangenti guardate da tutti malissimo, e a educare le persone a sorridere ai neonati sugli aerei, unici posti in cui vengono guardati male (nel resto delle circostanze è regola fare smorfiette ai passeggini). Certo: vengono guardati male perché non è posto per loro, seduti per sei ore con le orecchie dolenti. Teneteli a casa, almeno finché non sono abbastanza grandi da capire che non possono rendere la vita degli estranei un inferno acustico. 

Più Popolare

(Nota a margine: scrivo queste righe subito dopo aver assistito, ai controlli di sicurezza di un aeroporto, alla scena di una fila ferma mentre un bambino si rotolava per terra piangendo e rifiutandosi di passare sotto i raggi X; la madre faceva finta di non conoscerlo). 

La JetBlue si è rallegrata del fatto che i passeggeri fossero gentili con le famiglie, invece di cercare di far piangere i bambini per avere il rimborso: questo dovrebbe fornirci un'idea del fastidio del pianto dei figli altrui, non compensabile neanche in denaro. Nessuno, però, ci ha informato circa il quinto bambino, quello che non ha pianto. Qualcuno ha pensato a dare un premio a lui, vero eroe della traversata?

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Vi racconto come sono diventata la più grande esperta di capelli vivente e vi svelo tutto quello che ho imparato
Altro che sacchetti biodegradabili: voto il primo partito che faccia una legge per cui lo shampoo è incluso nel costo della piega
Oprah Winfrey Golden globes 2018
Firme
CONDIVIDI
Perché il discorso di Oprah sulle donne dovrebbe farci riflettere
Ma non occorre la molestia sessuale, basta la rinuncia costante 
alle nostre ambizioni a renderci ancora "sesso debole"
Rivoluzione bacio
Firme
CONDIVIDI
La strategia vincente per ottenere tutto quello che si vuole? Far sbroccare l'interlocutore
Così passa dalla parte del torto, come sa fare bene Stefania Sandrelli con Vittorio Gassman nel film La terrazza
Sessantotto anniversario 50 anni
Firme
CONDIVIDI
Il Sessantotto 50 anni dopo e le nuove rivoluzioni possibili
Abbiamo ripreso lo spirito creativo del '68, che ha appena compiuto 50 anni, per immaginare un mondo diverso
vestiti costosi
Firme
CONDIVIDI
Noi, che l'abito costoso vogliamo ammortizzarlo
Da quando ci sono i cellulari con fotocamera quel completo risolutivo non puoi più indossarlo senza sembrare una che non si cambia mai
scrivere gratis
Firme
CONDIVIDI
Scrivete solo se qualcuno vi paga
Conosco gente che scrive decine di cartelle non retribuite su siti senza budget: come mai non distinguono un hobby da un mestiere?
Fine anno 2017 cosa tenere cosa buttare
Firme
CONDIVIDI
Cosa vuoi tenere e cosa vuoi buttare del 2017?
Butto le frasi retoriche e le parole a vanvera, tengo le battaglie delle donne e la loro forza inesauribile
Angela Lansbury, in un'intervista a Radio Times, ha parlato di donne, molestie e responsabilità: la reazione del web è stata immediata e scomposta
Firme
CONDIVIDI
Cara Angela, con noi giovani bisogna avere pazienza (siamo scemi)
Per quanto complessa sia la questione delle molestie, la nostra reazione è sempre a misura di tweet
Natale amore odio
Firme
CONDIVIDI
Con il Natale non ci sono mezze misure: o si è lovers o si è haters
Il mondo si divide in due categorie, quelli che lo amano e quelli che lo odiano: a me fa simpatia, ma sono un disastro con gli addobbi
Insieme al marito John Legend, Chrissy Teigen ha annunciato sui social la sua seconda gravidanza, ottenuta attraverso la fecondazione in vitro, come ha sempre raccontato con sana disinvoltura.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, servono anche i figli maschi
Il tuo lo sarà perché, come hai spiegato disinvolta, "è l'unico embrione rimasto", e ti tornerà utilissimo