Beyoncé tradita da Jay Z: chi è Becky?

Nel nuovo video album Lemonade, la cantante allude esplicitamente a un tradimento del marito Jay Z con un'amante misteriosa: ma chi è davvero Becky dai bei capelli?

Più Popolare

L'autopromozione è la nuova privacy. E quello che doveva essere uno speciale di HBO su Beyoncé si è rivelato un nuovo concept visual album (oh yeah) intitolato Lemonade, dal motto di buon senso americano che fa «Quando la vita ti offre limoni, fai una limonata».

Undici canzoni tenute insieme da alcuni brani di poesia e una potente verità: Jay Z è un cretino. Un cretino milionario, perché il disco ha venduto il consueto fantastiliardo di copie – e molte in streaming su Tidal, la piattaforma di famiglia – ma un cretino nondimeno.

Advertisement - Continue Reading Below

Lemonade è la storia di un tradimento metabolizzato (in forma di successo planetario) in cui Jay Z è il colpevole. Poi certo: ci sono gli uomini del mondo che sono tutti mascalzoni – ribadirlo non guasta – ma questa specifica storia è esemplare, e voi la sapete già: è la stessa di due anni fa.

Vi ricordate quando la cognata Solange prese a pugni Jay Z in ascensore la sera del Met Ball? Pare ce l'avesse con la sua condotta sentimentalmente sbarazzina. E ricordate con quale espressione imperturbata uscì Beyoncé dal medesimo ascensore? Aveva già tutto previsto. Un processo in undici passi, i capitoli di Lemonade. Più uno: la vendetta. Che consiste nel rimanere col fedifrago, come fosse per generosità, e poi convincerlo ad assistere – di più: a partecipare mansueto – al successo dell'opera d'arte in cui gli dai del cretino, e lo fai sembrare uno studio antropologico.

Più Popolare

#LEMONADE premieres on 4.23 9ET | 6PT HBO

A post shared by Beyoncé (@beyonce) on

«Mi vuole solo quando non ci sono, farebbe meglio a chiamare Becky belli capelli»  – in Sorry – è il verso più pettegolo del disco: chi è questa Becky? E come osa? 

La prima indiziata è stata Rachel Roy – stilista, ex moglie dell'ex socio di Jay Z, presa a male parole da Solange qualche minuto prima della scena in ascensore – che ha fatto la spiritosa su Instagram col cancelletto #nodramaqueen. Assalita da legioni di fan inferociti, ha frignato: «Brutti bulli!» e si è dissolta. 

Quindi Rita Ora ha postato una sua foto in reggiseno con limoni applicati, e poi si è messa per uscire un vestito proprio uguale a quello che Beyoncé ha nel video di Formation, eppure no, non voleva significare nulla, è solo una coincidenza – vabbè: due (e poi non è che abbia chissà quali capelli). In ogni caso non si permetterebbe mai. 

E  si sente in dovere di specificarlo con una spilletta sul bavero: «Non sono Becky». Perché se c'è una che sa rimettere le ancelle al proprio posto è Beyoncé, «the baddest woman in the game».

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Quando sposarsi era meglio che lavorare
Oggi il concetto stesso di «tenore di vita» è ridicolmente antiquato: chi può denunciare in tribunale la crisi economica?
Firme
CONDIVIDI
Nel degrado di Roma nessuno è innocente
Cambiano i sindaci ma la capitale è sempre sporca, i cittadini non fanno la raccolta differenziata e i politici si rimpallano le...
matteo-maffucci-zero-assoluto-foto
Firme
CONDIVIDI
Benvenuti a Milano, dove le minicar NON esistono
Mi sono ripromesso di non fare paragoni tra Milano e Roma: ma come si fa a non soffermarsi su alcuni dettagli?
Firme
CONDIVIDI
Per fare la moglie ci vuole una certa vocazione
Non ho simpatia per le ex mogli che spremono i mariti, ma ho a cuore le altre gettate via dopo tante rinunce
Firme
CONDIVIDI
«Non so scegliere fra marito e amante»
«Lo tradisco, ma gli voglio bene»: prima di mollare un coniuge devoto bisogna capire se l'eros resisterebbe alla vita vera
matteo-maffucci-zero-assoluto
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, nel regno dei maghi
Il mio amico me l'aveva detto: «Vai a vedere questo posto, non è un semplice negozio di magia...»
Firme
CONDIVIDI
Kirk Douglas, Anne e il matrimonio perfetto
Per il loro 63esimo anniversario di nozze l'attore e sua moglie si sono regalati un libro che raccoglie le loro lettere d'amore, e molte...
Firme
CONDIVIDI
Così Macron ha conquistato la Francia
Senza esperienza, senza partito, senza grandi doti comunicative: l'ha votato chi non vuole cedere all'estremismo
Firme
CONDIVIDI
Anna e la cronaca semi-seria della malattia
Anna Savini ha raccontato in un libro la sua lotta contro il cancro: una storia bella e necessaria a chi ne sta vivendo una simile
È tornata la stagione del bikini, e puntuali spuntano le foto non ritoccate dal Messico: il sedere di Kim Kardashian è il più chiacchierato del web.
Firme
CONDIVIDI
Cara Kim, ho capito cosa significa il tuo sedere
La reazione alla tua (peraltro prevedibile) cellulite racconta più di noi che di te, che sei una purista della menzogna