Impariamo da Wendi Deng, la ex di Rupert Murdoch che ora punta a Putin

Dopo il divorzio dal tycoon australiano, pare abbia una relazione con il presidente della Russia: una maestra di stile per le troniste di Uomini e donne che ora apre ai gay

Sogno un format in cui Wendi insegni il mondo alle troniste. Quelle di Maria De Filippi, quelle che vanno a cercarsi un cavaliere a Uomini e donne, quelle che a settembre dovranno inventarsi qualcosa per continuare a farsi notare: nostra signora dello share ha annunciato che in autunno a Uomini e donne ci sarà finalmente il trono gay. Secoli fa le avevo chiesto come mai, essendo Amici il più gay dei programmi, non avesse pensato a una versione omo di Uomini e donne: mi pareva impossibile. E infatti ci aveva pensato e aveva un'obiezione pratica: se i corteggiatori sono uomini cui piacciono gli uomini, come fai a farli concentrare sul tronista invece che farli distrarre tra loro? Chi ti garantisce che si ricorderanno d'essere lì per il tronista e non s'innamoreranno tra corteggiatori? Evidentemente nel frattempo nostra signora della praticità ha deciso che le piazzate che nasceranno da queste distrazioni sono telegeniche, e quindi ecco Uomini e uomini, tappa fondamentale dei diritti gay. 

Advertisement - Continue Reading Below

Ma torniamo a Wendi, riassumendo le relazioni precedenti. Wendi Deng, cinese, arriva in America a vent'anni con un visto da studentessa controfirmato da una coppia americana che aveva preso a cuore i destini della piccola cinese. Ventisette anni dopo, a parte una breve e irrilevante carriera televisiva, Wendi è una di quelle donne d'una volta: quelle che si possono raccontare attraverso i mariti. Prima Jake, il marito della coppia che l'aveva portata in America (non è vero che i mariti non lasciano le mogli per le amanti, le lasciano se le amanti sono ragazzine orientali in cerca di figura paterna: guarda Jake, guarda Woody Allen). Jake è servito per la cittadinanza statunitense. 

Più Popolare

Dopo le sicurezze anagrafiche, quelle economiche: Rupert Murdoch. Quattordici anni di matrimonio, due figlie. Il padrino di una delle due è Tony Blair, la relazione col quale sarebbe stata causa del divorzio da Murdoch. Mentre Rupert si risposava (con Jerry Hall), Wendi riconquistava i giornali: avrebbe una storia con Vladimir Putin. Che tutte le troniste imparino. La cittadinanza e il conto in banca non bastano, in ogni ragazza ambiziosa dev'esserci una madame du Barry: mirare a un capo di Stato, e fare la storia. 

More from Gioia!:
femminicidio: per le donne uccise dagli uomini l'allarme non scatta mai
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: per le donne l'allarme sicurezza non scatta mai
S'allunga la lista delle donne uccise dagli uomini che stavano loro accanto, ma si fa finta che le emergenze nazionali siano altre
Kaia Gerber, La figlia di Cindy Crawford è uno schianto, fa la modella, rilascia dichiarazioni ragionevolmente giudiziose, ma ecco perché non sarà mai irripetibile come la madre.
Firme
CONDIVIDI
Cara Cindy, tua figlia non sarà mai bella come te
La fotogenia si eredita, il mestiere si impara, l'irripetibilità è un accidente
Firme
CONDIVIDI
E tu dov'eri quando è morta la principessa Diana?
Lady D era il pezzetto di cultura popolare che univa noi e le nostre nonne: è scomparsa 20 anni fa, il 31 agosto 1997
nomofobia
Firme
CONDIVIDI
Compito per le vacanze: spegnere lo smartphone
Quando comincerete ad assaporare l'ebbrezza della non reperibilità vuol dire che ne siete fuori: si chiama ritorno alla vita, ed è...
Sostiene Monica Lewinski che gli uomini nuovi (come Brad Pitt o il principe Harry) sono finalmente diventati profondi, affascinanti, vulnerabili, e financo femministi: ma siamo sicure sia una vittoria?
Firme
CONDIVIDI
Cara Monica, la lagna è come l'amore: non si divide, si moltiplica
Capisco il sollievo del mal comune, ma non condivido il mezzo gaudio per l'improvvisa familiarità che certi famosi ostentano col crepacuore
Firme
CONDIVIDI
Se la celeb sembra (ma non è) una di noi
La prima fu Diana, l'ultima è Angelina Jolie che, forse per la crisi dei 40, dichiara di piangere nella doccia per non far preoccupare i...
Firme
CONDIVIDI
Vacanze: finalmente si parte!
Solo da noi l'estate viene vissuta con tale enfasi: qui si emigra letteralmente ed è tutto uno stress. Soprattutto al rientro
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, quando i saluti più veri sono quelli tra te e te
Milano si comporta come Roma, quando la lasci non ti saluta, ma devi salutarla tu: quando ero adolescente prendevo il motorino e andavo...
woody-allen-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Tutto quello che Woody Allen non ha mai detto sui gatti
«Preferirebbe stare mezz'ora in un ascensore al buio o una giornata in una suite piena di cani e gatti?». La sua risposta vi sorprenderà
Firme
CONDIVIDI
La parità come la intendono a Hollywood
«Prendere delle modelle, coprirle di lividi e farne delle eroine d'azione, da mostrare nude»: succede a Charlize Theron in Atomica bionda