Vai avanti Ivanka, che a me viene da ridere

Tutti a parlare di nepotismo per il ruolo dato a Ivanka Trump, quando fuor d'eufemismi la spiegazione è molto più semplice: a Donald Trump serviva una first lady e Melania è troppo scema per quel ruolo

Ho passato la scorsa settimana a pensare al quoziente intellettivo di Melania Trump. Tutto è cominciato vedendo suo marito in collegamento con la prima donna a capo d'una stazione spaziale americana. La tizia era in orbita, lui era seduto dietro la scrivania presidenziale, e muta e composta e vagamente annoiata al suo fianco c'era Ivanka. Mi sono messa a pensare che, siccome il principale tratto con cui ci distinguiamo da gente come Donald Trump è l'utilizzo di eufemismi (se una non entra nella poltrona dell'aereo è curvy), non diciamo mai che Melania è scema, ma è chiaro che è quello il problema.

Advertisement - Continue Reading Below

Tutti a parlare di nepotismo, per il ruolo dato a Ivanka, quando fuor d'eufemismi la spiegazione è molto più semplice: gli serviva una first lady, e Melania è troppo scema per adempiere al ruolo. E non è che fare la first lady richieda la capacità di scindere gli atomi, eh: si tratta di tenere in ordine il giardino e dire ai bambini d'America che le patatine fritte non possono essere l'unica verdura che ingeriscono. Serve stare lì, composte e sorridenti, e dire una cosa di buon senso ogni tanto. Donald avrà notato che, nelle interviste in cui lo difendeva, Melania parlava inglese come una arrivata in America da 15 giorni; avrà pensato che, persino per dire le scemenze che dice lui, fosse bene non aver bisogno del doppiaggio.

Più Popolare

Facciamo tanto quelle che difendono le donne, pensavo, e poi non diciamo niente del fatto che questo cafone rende evidente al mondo che la moglie, poverina, è scema. Poi è arrivato il convegno berlinese coi fischi a Ivanka, che aveva lodato il padre e le opportunità lavorative da lui concesse alle donne. Gli opinionisti discutevano del diritto e del dovere di fischiarti in quanto emanazione di quel tuo parente col nido di passerotti in testa, e a me è venuto un dubbio: forse Melania li ha fregati tutti. Ma certo, cara figliastra: vai avanti tu che hai l'eloquio più forbito. Ma certo, caro marito, non mi offendo se ti affianca tua figlia. E se Melania fosse diabolica?

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, 3 posti magici che rendono unica l'estate
Milano non è solo il Duomo o la Pinacoteca di Brera, c'è molto di più: d'altra parte, questa città non si mostra subito, va scoperta pian...
Firme
CONDIVIDI
L'età giusta per il sesso orale (e la crostata)
C'è una prima volta per tutto, come dimostrano le storie di due giovani attrici: Rooney Mara e Sophie Turner
Per Gwyneth Paltrow non c'è malanno o accoacco di vecchiaia che non possa essere curato dalla giusta combinazione di integratori, complessi vitaminici e creduloneria: è tutto in vendita su Goop.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gwyneth, lasciami invecchiare in pace
Le conversazioni tra amiche sembrano i bollettini di un'epidemia, ognuna ha una diagnosi: la noia è mortale
Menopausa argomento conversazioni happy hour donne over 40
Firme
CONDIVIDI
Menopausa, l'argomento da happy hour delle over 40
Verso i 50 anni è il topic principe degli happy hour fra donne, ma sentirne parlare per una che non ci è entrata è terrorizzante
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, questa è la città in cui voglio sempre tornare
L'aspetto più affascinante dell'estate è sempre il ritorno, perché c'è sempre quella sensazione di aver vissuto qualcosa di potente ma di...
Firme
CONDIVIDI
Ecco perché Ambra che bacia Allegri ci traumatizza
L'ex ragazzina di Non è la Rai pomicia con l'allenatore della Juventus, cinquantenne, ma la nostra «bambina» ha ormai quarant'anni
Donnarumma esame di maturità: se i figli fanno come lui è solo colpa vostra
Firme
CONDIVIDI
Se i figli fanno come Donnarumma è solo colpa vostra
Io da piccola somigliavo a Drew Barrymore, non per questo ritenevo fosse congruo sottrarmi all'esame di quinta elementare
Pharrell Williams e sua moglie Helen Lasichanh sono diventati da poco genitori di tre gemelli, ma il cantante di Happy dice di non aver mai cambiato un pannolino: ecco come convincere anche i padri più pigri ad alzarsi di notte.
Firme
CONDIVIDI
Cara Helen, bisogna addestrare i padri (come Pharrell)
Soprattutto di notte: non importa quanto stanchi siano, per fare alzare i maschi dal letto dopo la mezzanotte funziona un solo argomento
Esodo estate vacanza anziani in città
Firme
CONDIVIDI
È iniziato l'esodo estivo, ma qualcuno non parte
Mentre felici prepariamo la fuga, pensiamo a chi non andrà in vacanza: gli anziani, lasciati in balia del Ferragosto, e i precari a vita
Migranti emergenza piano Ue chiusura porti
Firme
CONDIVIDI
Sempre più migranti verso l'Italia, l'invitante terra di mezzo
Complici l'estate e il mare calmo, gli sbarchi aumentano e il nostro Paese è in prima linea, ma nessun blocco navale può risolvere...