Terrorismo: dall'attentato di Stoccolma all'Egitto, ecco le prove di guerra

Una raffica di attentati in Svezia, Egitto e Somalia ha seminato decine di morti e ha fatto crollare il mito dell'inviolabile sicurezza delle città scandinave

Ricapitolando. È poi successo davvero qualcosa di orribile in Svezia, come Donald Trump aveva sostenuto, sbagliando o spoilerando, un mese fa. L'ultimo camion assassino lanciato contro la folla (dopo Nizza e Berlino, passando per il suv di Londra) ha fatto quattro morti tra cui una bambina di 11 anni, e molti feriti, nel centro di Stoccolma. Il principale sospettato, un uzbeko di 39 anni padre di quattro figli, la cui domanda d'asilo era stata respinta, avrebbe confessato. Finisce così, insieme al mito dell'inviolabile sicurezza delle città scandinave, la leggenda di un Paese «perfetto», le cui politiche di integrazione sono state a lungo ritenute un modello.

Advertisement - Continue Reading Below

Nella vicina Norvegia le forze dell'ordine hanno disinnescato un ordigno artigianale in una fermata della metropolitana di Oslo e arrestato, per possesso di esplosivi, un diciassettenne di cittadinanza russa. In Egitto, dove a breve è attesa una visita del Papa, decine di cristiani sono morti straziati da una bomba e da un successivo attacco kamikaze in due chiese copte, durante le celebrazioni della domenica delle Palme. Il primo attentato, il più sanguinoso, è avvenuto a Tanta, a nord del Cairo; il secondo all'ingresso della chiesa di San Marco ad Alessandria. Entrambe le stragi, avvenute a breve distanza temporale l'una dall'altra, sono state immediatamente rivendicate dallo Stato islamico attraverso l'agenzia semi-ufficiale Amaq. Il presidente Al-Sisi ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale e tre mesi di stato d'emergenza. Ma raffiche di attentati, con decine di morti, hanno insanguinato negli ultimi giorni anche la Somalia, che purtroppo c'è abituata e comunque fa meno notizia.

Più Popolare

Sullo sfondo, il rapido deterioramento della crisi tra Stati Uniti/Iran e Stati Uniti/Corea del Nord: l'attacco americano in Siria è stato giudicato da Pyongyang «un atto di aggressione intollerabile», nonché «la prova di quanto sia giusto continuare il nostro programma nucleare»; per tutta risposta, portaerei americane muovono verso la Corea e Donald Trump non esclude nessuna opzione. «Venti di guerra», li ha già ribattezzati qualche giornale.

More from Gioia!:
L'attrice inglese Emma Thompson rivela alla tv scandinava: l'invcecchiamento non si può combattere, deve diventare un processo sostenibile.
Firme
CONDIVIDI
Cara Emma, sei la mia amica geniale
Quante rughe mi devo far venire per diventare come te?
milano-zucchero-e-catrame-prima-estate-milanese
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, come sarà l'estate milanese?
La sto aspettando come un viaggio dall'altra parte del mondo, perché Roma per me è un libro aperto, Milano, no: ci sono le cicale?
Firme
CONDIVIDI
Se mi lasci ti cancello: le donne sfregiate
L'acido sulla faccia delle vittime della violenza non brucia solo il corpo, ma scava una ferita dentro da cui è difficile guarire
Firme
CONDIVIDI
Genitori separati: cosa dire ai figli?
Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di...
milano-zucchero-e-catrame-primi-sei-mesi-milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, i miei primi 6 mesi qui
Nel sesto mese della mia vita a Milano sono diventato parte del mio quartiere: per un abitudinario come me è una conquista
Firme
CONDIVIDI
Allacciate le cinture (e attenti alle botte)
Da quando il video del passeggero buttato giù da un aereo in overbooking ha fatto il giro del mondo, è capitato di tutto
Firme
CONDIVIDI
Lui non è affettuoso? Protegge il vostro amore
«È l'amante perfetto, ma non è per niente romantico»: la felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici?
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Piaceri segreti: innamorarsi in un privé
«Siamo diventati amanti sul serio»: se ami veramente l'altro devi dirlo a tuo marito, se no ti stai solo vendicando