Jennifer Garner e le regole del matrimonio

Momentaneamente sospeso il divorzio dell'attrice da Ben Affleck: certi amori possono sopravvivere a tutto, o quasi

Più Popolare

Cara Jennifer,

certi amori non finiscono.

Quello che hai deciso di devolvere a Ben Affleck dal 2004, poi, è particolarmente ostinato. E per questo genuinamente preoccupante. È passato a stento un mese dalla notizia della tua domanda ufficiale di divorzio – mai confermata, da archiviare alla voce: minaccia credibile – e adesso, dopo due anni di prove tecniche di separazione, ti tocca ricominciare da capo.

Advertisement - Continue Reading Below

Qualche giorno fa tuo marito ha dichiarato concluso un periodo di disintossicazione dall'alcol che non sapevo avesse mai iniziato, ed è tornato a casa. (Per fortuna siete milionari: niente aiuta la coabitazione quanto la disponibilità di dépendance insonorizzate). Nonostante vi siate ben guardati dal comunicare i dettagli – perché devo essere sempre l'ultima a sapere le cose? – una ricostruzione plausibile potrebbe essere questa: tu a un certo punto hai perso quel che rimaneva della tua pazienza e dato un ultimatum, lui ha mollato tutto – compresa la regia del prossimo Batman – e si è deciso a darsi una ripulita. Il divorzio è momentaneamente sospeso.

Più Popolare

«Fatemi mettere una cosa in chiaro», hai detto in un'intervista un anno fa per liquidare la domanda sulla tata adulterina che sembrava la causa di ogni male, «Eravamo separati da mesi, quando ho sentito per la prima volta parlare di lei». Era un modo per rimettere al suo posto la domestica impertinente, certo: non farà più la custode nemmeno dei criceti del bambino del vicino. Ma pure per ricordare la prima regola di sopravvivenza del matrimonio: non è questione di corna. Non è mai questione di corna.

La settimana scorsa il principe William d'Inghilterra è andato a sciare con gli amici in Svizzera, e ha fatto essenzialmente due cose: lo spiritoso con una bionda di passaggio, e il disinvolto fino all'alba in discoteca. Quelli che non capiscono d'amore si sono concentrati sulla prima attività: chi era la bionda? (Una modella australiana). Che ci faceva lì? (Lavora nel locale, insieme al fidanzato). Cosa avrà detto Kate a casa? («Guarda 'sto scemo che si fa fotografare»). Ma ogni moglie di buon senso sa che vedere un marito agitarsi in quel modo sulla pista da ballo – le mani per aria, il collo a tacchino, la dislocazione del bacino – è un affronto inguaribile.

Un matrimonio ragionevolmente riuscito può resistere a spaventevoli quantità di colpi che si credevano mortali. Tradimenti, senz'altro. Ma pure dispetti, inedia, segreti, astinenze. E turni infrasettimanali di campionato. Ma nessun matrimonio può sopravvivere al ridicolo. Se certi amori non finiscono neanche così, Jen, bisogna abbatterli.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, grazie per averci fatto piangere (soprattutto quella volta lì)
Abbiamo un gran bisogno di consolazione, ma dobbiamo anche imparare a non dare sempre la colpa alla società
Jovanotti cita Dalla
Firme
CONDIVIDI
Jovanotti non teme l'effetto nostalgia
Nel brano Oh, vita!, anticipazione del nuovo album che esce a dicembre, cita Futura di Lucio Dalla: ci vuole coraggio per farlo
Firme
CONDIVIDI
Felicità è portare i pantaloni con l'elastico
Se hai deciso che non te ne frega niente di farti guardare, tirarti a lucido è una cosa che non serve quasi mai
Bellezza e diversità  Lupita Nyong'o
Firme
CONDIVIDI
La bellezza non è più femminile singolare
Oggi per distinguersi c'è un solo modo: essere diverse, come Lupita Nyong'o, che non rinuncia ai suoi capelli afro
È ufficiale: Chiara Ferragni e Fedez aspettano il loro primo figlio, ecco perché sarà un bambino molto fortunato.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chiara, sarai una madre favolosa
Perché possiedi un superpotere fondamentale per sopravvivere a questi tempi qui
Mamme permalose bambini
Firme
CONDIVIDI
Nessuno è permaloso come una mamma
Le madri di oggi sono, nell'eloquio, indistinguibili da come scriverei una parodia di mia madre
Kris Jenner con la figlia Kim Kardashian
Firme
CONDIVIDI
Cara Kris, le Kardashian non esisterebbero senza di te
Nessuna delle tue figlie sarebbe così com'è ora se tu non avessi avuto l'idea di farne lo spettacolo di questa generazione
Parità stipendio donne
Firme
CONDIVIDI
Equo compenso, non si tratta solo di soldi
Quando pretendiamo una retribuzione pari a quella degli uomini per il nostro lavoro stiamo parlando anche di dignità
Figli calo nascite
Firme
CONDIVIDI
Ma tu un figlio lo vorresti?
Se è vero che i giovani rinunciano ad avere bambini per cause di forza maggiore, perché 
non sono arrabbiati?
Non più un intoccabile di Hollywood, il molestatore delle dive Harvey Weinstein ci obbliga a una riflessione in più: oltre all'indignazione e alla solidarietà, dobbiamo essere capaci di raffinare l'analisi ed emanciparci da ruolo di vittime perfette.
Firme
CONDIVIDI
Cara Blythe, le figlie devono imparare a difendersi da sole
Se Gwyneth è in grado di badare a se stessa, che bisogno aveva di una lettera della sua mamma al giornale che l'ha criticata?