Omicidio Luca Varani: il commento di Corrado Formigli

La morte del giovane per mano di due depravati che volevano vedere l'effetto che fa, ha scatenato le analisi sui giornali e in tv: tutti a chiedersi perché, ma non c'è nessun perché​

Per una settimana le cronache ci sono andate giù dure.Descrizioni minuziose, ricostruzioni pedisseque. Dello strazio di Luca Varani non ci è stato risparmiato nulla. Il martello, il punteruolo, i video stupri sul telefonino. La cocaina, le parrucche, i tacchi a spillo. Manuel Foffo e Marco Prato, travestiti per uccidere.  Per la prima volta, nonostante il cinismo da giornalista esperto, non sono riuscito a terminare la lettura degli articoli. Una morbosità così appiccicosa non la leggevo da anni.  Roba da farti venire il complesso del guardone.

Advertisement - Continue Reading Below

Ma che cosa è successo veramente col delitto del Collatino? Che la violenza assoluta e perversa è diventata il giusto paradigma dei tempi, il simbolo facile del vuoto di valori. Il pretesto per diagnosi strampalate. E allora giù con l'analisi, la sociologia, le dispute su Family day e pianeta gay. Sono andate fortissimo le discettazioni sulla repressione della cultura gender, l'inadeguatezza dei padri, il vuoto della politica. Tutti alla ricerca di un perché. Perché ci si chiude tre giorni in una stanza con 25 grammi di cocaina? Come si fa a dormire abbracciati accanto a un ragazzo che sta morendo? Vuoi vedere che dietro la violenza c'è un rifiuto paterno? Quante balle abbiamo letto e ascoltato su Foffo e Prato. Quante ricerche inutili di un perché. Non c'è un perché, non c'è. 

Più Popolare

In American psycho, romanzo folle e bellissimo di Bret Easton Ellis, il male ha l'aspetto di un giovane yuppie newyorchese anni Ottanta ben vestito e accessoriato, razza bianca e conto a sei cifre. Qui al Collatino, di due ragazzi integrati e benestanti, ossessionati dalla coca, dal sesso estremo e dai selfie in canotta. Senza la traccia di un disagio patito, un danno subito, una rivoluzione fallita.  Niente di niente. Né amore né odio. Solo l'attrazione irresistibile e nichilista per la droga, i suoi effetti, le sue perversioni. Per l'affermazione totale di sé. E tutto intorno, noia. 

More from Gioia!:
Jovanotti cita Dalla
Firme
CONDIVIDI
Jovanotti non teme l'effetto nostalgia
Nel brano Oh, vita!, anticipazione del nuovo album che esce a dicembre, cita Futura di Lucio Dalla: ci vuole coraggio per farlo
Firme
CONDIVIDI
Felicità è portare i pantaloni con l'elastico
Se hai deciso che non te ne frega niente di farti guardare, tirarti a lucido è una cosa che non serve quasi mai
Bellezza e diversità  Lupita Nyong'o
Firme
CONDIVIDI
La bellezza non è più femminile singolare
Oggi per distinguersi c'è un solo modo: essere diverse, come Lupita Nyong'o, che non rinuncia ai suoi capelli afro
È ufficiale: Chiara Ferragni e Fedez aspettano il loro primo figlio, ecco perché sarà un bambino molto fortunato.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chiara, sarai una madre favolosa
Perché possiedi un superpotere fondamentale per sopravvivere a questi tempi qui
Mamme permalose bambini
Firme
CONDIVIDI
Nessuno è permaloso come una mamma
Le madri di oggi sono, nell'eloquio, indistinguibili da come scriverei una parodia di mia madre
Kris Jenner con la figlia Kim Kardashian
Firme
CONDIVIDI
Cara Kris, le Kardashian non esisterebbero senza di te
Nessuna delle tue figlie sarebbe così com'è ora se tu non avessi avuto l'idea di farne lo spettacolo di questa generazione
Parità stipendio donne
Firme
CONDIVIDI
Equo compenso, non si tratta solo di soldi
Quando pretendiamo una retribuzione pari a quella degli uomini per il nostro lavoro stiamo parlando anche di dignità
Figli calo nascite
Firme
CONDIVIDI
Ma tu un figlio lo vorresti?
Se è vero che i giovani rinunciano ad avere bambini per cause di forza maggiore, perché 
non sono arrabbiati?
Non più un intoccabile di Hollywood, il molestatore delle dive Harvey Weinstein ci obbliga a una riflessione in più: oltre all'indignazione e alla solidarietà, dobbiamo essere capaci di raffinare l'analisi ed emanciparci da ruolo di vittime perfette.
Firme
CONDIVIDI
Cara Blythe, le figlie devono imparare a difendersi da sole
Se Gwyneth è in grado di badare a se stessa, che bisogno aveva di una lettera della sua mamma al giornale che l'ha criticata?
Firme
CONDIVIDI
Il maniaco senza qualità è peggio di Weinstein
C'è chi pensa di poterti saltare addosso senza possedere punti di forza evidenti, e senza che tu gli abbia dato il via libera