Fidel Castro, per la sua morte nessuno deve esultare

Fidel Castro ha oppresso i suoi oppositori e negato libertà ai cubani, ma chi lo condanna non deve dimenticare i terribili dittatori che ricevono ancora l'appoggio dell'Occidente, come Al Sisi in Egitto o di Assad in Siria

Fidel Castro era un dittatore, spesso brutale. Ma il fatto che la sua rivoluzione comunista abbia rovesciato un regime dispotico filoamericano, quello di Batista, ne ha alimentato il mito. Il suo regime ha incarcerato oppositori politici, impedito la libertà di parola, imposto il culto della personalità. Calpestato con la polizia segreta il sogno apparente di un'utopia autarchica ed egualitaria. Eppure milioni di persone lo considerano il comandante coraggioso che per decenni ha tenuto a bada la più grande potenza del mondo che pure distava poche miglia dalle sue coste e più volte aveva tentato di rovesciarlo.

Advertisement - Continue Reading Below

Qualche risultato Fidel lo ha certo ottenuto. Scuola e sanità di buona qualità per tutti, mortalità infantile molto più bassa rispetto alle fragili e corrotte democrazie caraibiche e centroamericane. Il regista Michael Moore, nel film Sicko, dedicato all'iniquo sistema sanitario americana (solo Obama ha provato, con risultati controversi, a correggerlo), gira una sequenza scandalosa nella quale immagina vecchi americani malati imbarcarsi per L'Avana nella speranza di ottenere cure gratuite. Il mito della sanità cubana ha retto fino a oggi, consentendo allo stesso Fidel Castro di sopravvivere a lungo a una terribile malattia. E la popolazione, pur oppressa, non ha mai smesso di sentirsi una comunità.

Più Popolare

Insomma, condanniamo pure il Castro dittatore. Ma chi oggi esulta per la sua morte, come lo sguaiato Donald Trump, farebbe bene a condannare tutti gli altri terribili autocrati che sosteniamo. Come Al Sisi in Egitto e i reali sauditi, i cui petrodollari non ci stanchiamo di accogliere. O come il regime di Pechino, che incarcera migliaia di cinesi ogni anno. Per non parlare di Assad, il macellaio di Damasco che bombarda i civili col muto consenso dei leader d'Occidente. Ma l'indignazione, si sa, nelle democrazie occidentali va quasi sempre a braccetto con la convenienza.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Un po' di Xanax e passa tutto
Un secolo dopo il Prozac che ci tirava su, ci serve una cosa che ci tiri giù (dall'ansia)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, il nuovo Apple store dimostra che questa è una città pulsante
Lo stanno ancora costruendo, ma il negozio del colosso hi tech che sorgerà in Piazza Liberty mi ha acceso l'anima: Milano non resta ferma,...
Firme
CONDIVIDI
A proposito del matrimonio di Jessica Chastain
I giornali americani hanno esaltato il fatto che il marito è nobile: contessa è un titolo più monetizzabile di star di Hollywood?
Firme
CONDIVIDI
Litigare per lo ius soli non è Smart
L'Italia è il Paese della burocrazia, però a noi di Gioia! piace la gente sveglia, che fa: per loro abbiamo creato gli Smart awards
Dopo la nascita dei gemelli Elle e Alexander, Amal e George Clooney si accorgeranno che le altre mamme hanno sempre ragione: sono uscite dai forum di internet e hanno conquistato il mondo.
Firme
CONDIVIDI
Cara Amal, difendici dalle mamme
Ti accorgerai presto che il mondo è diventato un gigantesco circolo di madri che sanno tutto, prima, e meglio di te
Firme
CONDIVIDI
Perché gli alberghi sono peggio degli amanti
Ho tradito il mio solito hotel con un cinque stelle lusso e, come tutte le fedifraghe, mi sono pentita
Milano Zucchero e catrame come sopravvivere al caldo (la triste verità)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ma allora fa caldo!
«Milano città del nord e quindi fresca» mai luogo comune è stato più errato e lo scopri (tristemente) solo vivendoci
Firme
CONDIVIDI
Multitasking non è un complimento
Andare in corto circuito, fino a dimenticare un bambino in auto: ma a mandarci in tilt sono le aspettative sociali
Dopo anni passati a essere considerata una rovinafamiglie, la duchessa di Cornovaglia Camilla Parker Bowles ha guadagnato il titolo di regina d'Inghilterra e dei modelli da imitare.
Firme
CONDIVIDI
Cara Camilla, sei la nostra regina
Perché ci hai insegnato le virtù della pazienza, e il segreto della felicità
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, le cose che odio di questa città che amo
Mi fa sentire a casa, ma ci sono certe questioni di questo posto che proprio non mi vanno giù: i citofoni tecnologici, le zanzare, i numeri...