Milano città violenta, ma sotto controllo

Nel capoluogo lombardo i reati sono scesi in 10 anni del 36%, allora perché i titoli dei giornali insistono a dire che non è sicura? Va bene discutere di sicurezza, ma senza allarmismi ingiustificati

Milano sarà pure "violenta", come recitano certi titoli in stile anni '70 e alcuni slogan politici di questi giorni, ma secondo i dati forniti dal ministero dell'Interno i reati sono scesi in dieci anni del 36 per cento; sono scesi quest'anno rispetto al 2015 (105.000 "delitti in totale" contro 152.000) e sono scesi l'anno scorso rispetto al 2014 (quando erano 164.000). Calano gli omicidi e calano furti e rapine. Milano avrà pure un urgente problema di sicurezza, ma è poi lo stesso sindaco Sala, dopo aver sollevato il problema, a spiegare che «i crimini sono in diminuzione» e insomma «non c'è nessun allarmismo, i dati dicono che Milano non è insicura». Certo, le gang sudamericane, il morto in Loreto, il clochard bruciato, l'aggressione di fronte al palazzo della Regione, le periferie degradate, i bivacchi alla Stazione, non sono "post-realtà", ma qualcosa che accade e desta disagio. Ma pure il racconto – non supportato dai fatti – d'una città fuori controllo mette a disagio. In attesa dello sbarco di 150 militari, va benissimo discutere delle giustificate esigenze di sicurezza. Ma se si riuscisse anche a parlare di questa faccenda dell'allarmismo ingiustificato, prima che la "post-realtà" produca una realtà davvero fuori controllo, non sarebbe poi male. Così, per prudenza.

Advertisement - Continue Reading Below
More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
A proposito del matrimonio di Jessica Chastain
I giornali americani hanno esaltato il fatto che il marito è nobile: contessa è un titolo più monetizzabile di star di Hollywood?
Firme
CONDIVIDI
Litigare per lo ius soli non è Smart
L'Italia è il Paese della burocrazia, però a noi di Gioia! piace la gente sveglia, che fa: per loro abbiamo creato gli Smart awards
Dopo la nascita dei gemelli Elle e Alexander, Amal e George Clooney si accorgeranno che le altre mamme hanno sempre ragione: sono uscite dai forum di internet e hanno conquistato il mondo.
Firme
CONDIVIDI
Cara Amal, difendici dalle mamme
Ti accorgerai presto che il mondo è diventato un gigantesco circolo di madri che sanno tutto, prima, e meglio di te
Firme
CONDIVIDI
Perché gli alberghi sono peggio degli amanti
Ho tradito il mio solito hotel con un cinque stelle lusso e, come tutte le fedifraghe, mi sono pentita
Firme
CONDIVIDI
Multitasking non è un complimento
Andare in corto circuito, fino a dimenticare un bambino in auto: ma a mandarci in tilt sono le aspettative sociali
Dopo anni passati a essere considerata una rovinafamiglie, la duchessa di Cornovaglia Camilla Parker Bowles ha guadagnato il titolo di regina d'Inghilterra e dei modelli da imitare.
Firme
CONDIVIDI
Cara Camilla, sei la nostra regina
Perché ci hai insegnato le virtù della pazienza, e il segreto della felicità
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, le cose che odio di questa città che amo
Mi fa sentire a casa, ma ci sono certe questioni di questo posto che proprio non mi vanno giù: i citofoni tecnologici, le zanzare, i numeri...
zerocalcare-cappuccio-rosso-morta
Firme
CONDIVIDI
Chi era Ayse, la Cappuccio Rosso di Zerocalcare
Aveva 23 anni la combattente curda detta Cappuccio Rosso nei fumetti di Zerocalcare sulla guerra siriana: è caduta nell'assalto a Raqqa
donald-trump-accordo-clima
Firme
CONDIVIDI
Donald Trump, non distruggiamo il pianeta!
Come la mettiamo con l'ozono? Col global warming? Con gli orsi polari? Sfilarsi dagli accordi di Parigi significa rifiutare il futuro
Firme
CONDIVIDI
Il terrorismo si combatte con la cultura
I jihadisti hanno lasciato i territori dello Stato Islamico e sono pronti a inflitrarsi e colpire altrove: ma invocare muri e leggi...