Se Bob Dylan 
non alza il telefono

«Non cedere, non rispondere, fallo per tutte noi che non abbiamo mai detto a voce alta: ti lascio»: Guia Soncini si rivolge al cantautore statunitense che non andrà a ritirare il Nobel perché dice di avere altri impegni

Più Popolare

C'è la possibilità che, tra quando io scrivo questa paginetta e quando voi la leggete (Bob Dylan non aveva ancora risposto all'Accademia di Svezia quando è stato scritto l'articolo, ndr), succeda l'irreparabile: che Bob Dylan risponda alle telefonate dell'Accademia di Svezia, finora schivate come se invece che il Nobel volessero proporgli il cambio dell'operatore telefonico. Sarebbe gravissimo se cedesse alle pressioni di quelli che da settimane gli danno del maleducato e dicono che, anche solo per rifiutare, deve comunque parlarci. Sarebbe un cedimento rispetto al principio sacrosanto che il suo silenzio sta invece stabilendo: che il silenzio è il più forte e chiaro dei no. Che, se pur di non sentirti più cambio numero, non puoi cavillare che però non ti ho mai detto «Ti lascio». Come diceva una storiella zen che mi raccontava un'insegnante 30 anni fa, se scrivo 100 lettere e non ricevo risposta, anche quella è una risposta (anzi: è la più inequivocabile delle risposte).

Bob Dylan in una foto storica.
Advertisement - Continue Reading Below

Dylan, se non cede, è il baluardo di tutte noi che davamo ragione a Charlize Theron, quando si diceva che senza tante scenate e spiegazioni avesse semplicemente smesso di rispondere al telefono a Sean Penn. Tutti le facevano la predica, per quel comportamento che chiamavano ghosting e io chiamerei «essere adulte»: se non voglio stare con te, posso mai aver voglia di discuterne con te? Bob, fallo per me che non sono neanche mai stata una tua fan, fallo per me che neppure mi sono presa il disturbo di avere un'opinione sulla gerarchia tra canzonette e letteratura, fallo per me che detesto dare e chiedere spiegazioni e che, se uno visualizza e non risponde su WhatsApp, invece di fare le analisi relazionali con le amiche, do per scontato che abbia di meglio da fare che parlare con me, e mi trovo qualcosa di meglio da fare che tentare di parlare con lui. Bob, non cedere. Ti danno del maleducato per stanarti, pensano che sia l'arma finale, «Ce l'avrà anche lui una mamma, non vorrà passare per scostumato». Non cedere. Non rispondere. Fallo per tutte noi che non abbiamo mai detto a voce alta «Ti lascio».

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Se mi lasci ti cancello: le donne sfregiate
L'acido sulla faccia delle vittime della violenza non brucia solo il corpo, ma scava una ferita dentro da cui è difficile guarire
Firme
CONDIVIDI
Isis, quando i miliziani tornano a casa
Sono europei, ma inneggiano al Corano: si spende per integrarli quando ritornano in patria, ma forse dovremmo difenderci
Firme
CONDIVIDI
Genitori separati: cosa dire ai figli?
Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di...
Firme
CONDIVIDI
Allacciate le cinture (e attenti alle botte)
Da quando il video del passeggero buttato giù da un aereo in overbooking ha fatto il giro del mondo, è capitato di tutto
Firme
CONDIVIDI
Lui non è affettuoso? Protegge il vostro amore
«È l'amante perfetto, ma non è per niente romantico»: la felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici?
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Trump: a cosa servono (davvero) le bombe
Ha bombardato una base siriana per ragioni umanitarie, ma lo ha fatto soprattutto per distrarre gli americani dalla politica interna
Firme
CONDIVIDI
Piaceri segreti: innamorarsi in un privé
«Siamo diventati amanti sul serio»: se ami veramente l'altro devi dirlo a tuo marito, se no ti stai solo vendicando
milano-zucchero-e-catrame-cosa-dice-di-te-la-tua-scrivania
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, a caccia di scrivanie
In questo periodo fotografo tutte le scrivanie che vedo: e la tua, cosa racconta di te?