Victoria Beckham, consigli per il successo

​In una lettera alla se stessa diciottenne, la Spice tamarra evoluta in maestra d'eleganza ci rassicura: anche le ragazzine goffe possono diventare adulte di successo

Più Popolare

Cara Victoria,

come sei saggia.

Per accompagnare la quarta copertina del Vogue d'Inghilterra, invece della solita intervista in cui racconti quanto sei emancipata, impegnata, benefattrice e innamorata, hai scritto una lettera alla te stessa diciottenne per rassicurarla: nonostante l'acne, le cosciotte e l'insicurezza cronica, nel suo destino c'è un'adulta di successo: emancipata, impegnata, benefattrice e innamorata. (E adesso giura: tu e David non vi lascerete mai. Almeno voi).

Advertisement - Continue Reading Below

Cose che avrei voluto sapere, l'hai intitolata. E alcune sono effettivamente utili. Tipo: «Mettiti gli occhiali da sole. Spesso. Anche al chiuso. Soprattutto in aeroporto. Trasformano qualunque straccetto in un completo figo». Il che è piuttosto vero ma, se scrivessi alla me stessa diciottenne, aggiungerei: «Investi anche in lenti graduate, per l'amor del cielo, ché miope come sei rischi di andare a sbattere contro l'aereo». Se solo avessi saputo, quante brutte figure mi sarei risparmiata.

Più Popolare

Non essere la più magra né la più carina – sostieni, ed è una parabola di riscatto che porti in tour da un po', quella della bambina goffa vessata dai compagnucci delle medie – ti ha aiutato a sviluppare una qual scorza, indispensabile per sopravvivere alle sistematiche critiche e illazioni (ma pure: cattiverie e bugie) che per 15 anni sono state il tuo principale punto di accesso alla realtà. Il bullismo è il nuovo greco antico: serve a selezionare la classe dirigente.

Certo, con le Spice Girls hai venduto 75 milioni di dischi: aiutano a farsi una ragione delle malelingue. Ma adesso che va di moda riverirti – «Elegante, mai sfacciata», ha detto della tua recente sfilata Suzy Menkes – il risarcimento minimo che ti spetta è un attestato di preveggenza. In Wannabe c'era già tutto il millennio in corso: l'amicizia coreografata, la diversità come criterio costitutivo, il femminismo pop. Noi sculettanti all'epoca non lo sapevamo, ma lo sapevamo già. Non serve fare le intellettuali da piccole, per crescere intelligenti.

Non sei più la ragazza semplice di un tempo, non fai neanche finta di crederci (grazie). Hai imparato «a sostituire i tacchi con le Stan Smith, e i miniabiti con le camicie immacolate. Ma non sarai mai una che sembra scappata di casa». Né ti sentirai mai a tuo agio in bikini. E questa è la cosa rassicurante da far sapere, alle noi stesse ancora troppo giovani. Puoi avere tutto il successo del mondo oppure anche meno, fare quattro figli oppure nessuno, fondare imperi milionari oppure combattere ogni anno contro l'anticipo dell'IVA: le paranoie frivole sono per sempre. Nessuno potrà mai portartele via.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, 3 posti magici che rendono unica l'estate
Milano non è solo il Duomo o la Pinacoteca di Brera, c'è molto di più: d'altra parte, questa città non si mostra subito, va scoperta pian...
Firme
CONDIVIDI
L'età giusta per il sesso orale (e la crostata)
C'è una prima volta per tutto, come dimostrano le storie di due giovani attrici: Rooney Mara e Sophie Turner
Per Gwyneth Paltrow non c'è malanno o accoacco di vecchiaia che non possa essere curato dalla giusta combinazione di integratori, complessi vitaminici e creduloneria: è tutto in vendita su Goop.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gwyneth, lasciami invecchiare in pace
Le conversazioni tra amiche sembrano i bollettini di un'epidemia, ognuna ha una diagnosi: la noia è mortale
Salute sanità gratuita Italia assicurazione America
Firme
CONDIVIDI
Che fortuna noi italiani con la sanità gratuita
Siamo così abituati a questa finzione che ci sembra ovvio pagare le tasse come un'italiana e l'assicurazione come un'americana
Menopausa argomento conversazioni happy hour donne over 40
Firme
CONDIVIDI
Menopausa, l'argomento da happy hour delle over 40
Verso i 50 anni è il topic principe degli happy hour fra donne, ma sentirne parlare per una che non ci è entrata è terrorizzante
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, questa è la città in cui voglio sempre tornare
L'aspetto più affascinante dell'estate è sempre il ritorno, perché c'è sempre quella sensazione di aver vissuto qualcosa di potente ma di...
Firme
CONDIVIDI
Ecco perché Ambra che bacia Allegri ci traumatizza
L'ex ragazzina di Non è la Rai pomicia con l'allenatore della Juventus, cinquantenne, ma la nostra «bambina» ha ormai quarant'anni
Donnarumma esame di maturità: se i figli fanno come lui è solo colpa vostra
Firme
CONDIVIDI
Se i figli fanno come Donnarumma è solo colpa vostra
Io da piccola somigliavo a Drew Barrymore, non per questo ritenevo fosse congruo sottrarmi all'esame di quinta elementare
Pharrell Williams e sua moglie Helen Lasichanh sono diventati da poco genitori di tre gemelli, ma il cantante di Happy dice di non aver mai cambiato un pannolino: ecco come convincere anche i padri più pigri ad alzarsi di notte.
Firme
CONDIVIDI
Cara Helen, bisogna addestrare i padri (come Pharrell)
Soprattutto di notte: non importa quanto stanchi siano, per fare alzare i maschi dal letto dopo la mezzanotte funziona un solo argomento
Esodo estate vacanza anziani in città
Firme
CONDIVIDI
È iniziato l'esodo estivo, ma qualcuno non parte
Mentre felici prepariamo la fuga, pensiamo a chi non andrà in vacanza: gli anziani, lasciati in balia del Ferragosto, e i precari a vita