Se la carrozza silenziosa è rumorosa lo stesso

​Sui treni inglesi c'è un vagone dove è proibito telefonare ad alta voce, ma da noi, su Italo, non sono solo i passeggeri a disturbare...

Più Popolare

Ho capito che quella britannica era una civiltà superiore la prima volta in cui su un treno inglese ho visto una silent coach, una carrozza silenziosa. Quelle in cui gli altri non possono costringerti ad ascoltare le loro conversazioni al cellulare. Quelle in cui si abbassano le suonerie e si sta zitti. Le conversazioni altrui sono sempre state fastidiose ma, da quando nessuno usa più il telefono per telefonare, hanno anche un sovrappiù di esibizionismo molesto: se in un luogo pubblico, invece di mandare messaggi, parli a voce alta, quella non è una conversazione, è una performance. Che mi viene imposta: dalla galleria di Marina Abramovic posso andarmene, dal treno in corsa no.

Advertisement - Continue Reading Below

Ho mugugnato sull'inciviltà italiana ognuna delle (poche) volte in cui ho ottimisticamente prenotato un posto sulla carrozza silenziosa di Italo. Speravo di fare un pisolino, ma c'era un annuncio a tutto volume ogni cinque secondi. Speravo che bastasse guardar male quello che aveva prenotato sulla carrozza silenziosa e stava al telefono lo stesso, ma il passeggero italiano è insensibile agli sguardi assassini.

Più Popolare

Una volta, per la disperazione mi sono messa le cuffie – più per ripararmi dagli annunci idioti che ogni minuto ci tenevano a ricordarti da dove fosse partito il treno su cui viaggiavi, che per guardare il film che avevo sul computer; è arrivata la hostess e mi ha detto che non si poteva: anche dalla cuffia sarebbe potuto uscire un suono, e quella era la carrozza-silenzio. Non solo la carrozza silenziosa è rumorosa, ma non puoi neanche difenderti.

Molti anni fa feci una vacanza in una spa in Thailandia. Per dieci giorni, le uniche parole che ho sentito dalle massaggiatrici sono state «Va bene la pressione?». Quando mi chiedono se frequenti spa in Italia, dico di no: in Italia ti tocca far conversazione con le massaggiatrici. Che si paghi un'ora in una spa o un viaggio in treno, il silenzio sembra non essere previsto tra i servizi forniti.

Ho avuto la conferma della superiorità britannica quando ho letto che in Galles un sant'uomo che si chiama Scott Miller dà la possibilità, nel salone di parrucchiere di cui è proprietario, di prenotare una "sedia silenziosa": vai a tagliarti i capelli e non devi far conversazione; niente domande su cosa fai a Capodanno o resoconti della lite col fidanzato di quella che ti taglia la frangia.

Le indigene sono entusiaste. Una racconta che lei finora andava dal parrucchiere il sabato mattina, quando lui ha mal di testa per la sbronza del venerdì e non vuole chiacchierare. In attesa di importare la civiltà parrucchieristica, si potrebbe applicare il metodo alternativo ai treni: senti che silenzio, in questa carrozza? Solo passeggeri con postumi di sbronza.


Foto: Getty

Read Next:
Per Kim Kardashian il 2016 è stato l'anno più difficile
Firme
CONDIVIDI
Kim Kardashian, propositi per l'anno nuovo
Il 2016 è stato un anno disgraziato, ecco come superare il trauma
Firme
CONDIVIDI
Laura Boldrini e gli insulti sessisti
Nella Giornata contro la violenza sulle donne la presidente della Camera ha reso pubblici minacce e offese ricevute dui social
matteo maffucci aperitivo milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, sto iniziando a volare
Vola il desiderio di continuare a scoprire, realizzarmi e capirmi, volo io per le strade fra incontri, battute amici vecchi e nuovi
Firme
CONDIVIDI
Chi esulta per la morte di Castro?
È stato un dittatore brutale, ma non peggio di altri che continuano a esercitare il loro potere con il consenso dell'Occidente
Firme
CONDIVIDI
Lasciateci almeno Babbo Natale!
Dire subito la verità ai bambini, anche la più crudele, o nascondergliela finché è possibile. Poi c'è una terza scuola di pensiero : il...
Carrie Fisher ha avuto una storia con Harrison Ford durante Star Wars
Firme
CONDIVIDI
Cara Carrie, anch'io ho avuto una storia con Harrison Ford
Solo che la mia era immaginaria, e non avrei mai avuto la forza di tenerla segreta per 40 anni
Firme
CONDIVIDI
Se il referendum è un voto su Renzi
Il risultato del 4 dicembre sarà un test sul governo più che la decisione di abolire o meno il bicameralismo perfetto
Firme
CONDIVIDI
Milano è davvero violenta come la dipingono?
I reati nel capoluogo lombardo sono scesi in 10 anni del 36%, ma i titoli dei giornali insistono con l'allarmismo
matteo-maffucci-foto-pioggia-3
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, non ricordo più il colore del cielo
Dopo tre settimane da expat accuso il colpo: a parte la pioggia c'è anche altro, non sto vivendo
Firme
CONDIVIDI
The young pope: così Sorrentino se la ride
«Ha sfogliato gli ultimi bestseller e si è reso conto di cosa vende: l'orfano adulto», commenta Guia Soncini