Madonna, in difesa delle mamme cattive

​Il figlio Rocco è a Londra, affidato al padre, ma è sempre lei che fa rispettare le regole

Vi ricordate la lite in corso tra Madonna e il figlio? È finita che i giudici hanno dato retta al ragazzino: Rocco potrà continuare a vivere a Londra con il padre. E a farsi i fatti suoi, di conseguenza. Perché il problema, a casa con la madre, non era mica la vita forsennata da rockstar: manco per niente. È che doveva fare i compiti prima di uscire, altrimenti addio telefonino. 

(Chissà su Guy Ritchie, invece, è uno di quei padri che scrivono lettere per giustificare la nullafacenza dei figli perché nel frattempo in vacanza gli hanno insegnato la vita, o almeno un paio di trucchi a Pokémon Go).

Advertisement - Continue Reading Below

La notizia, quindi, è che Madonna ha perso. La causa, e poi la calma. Su Instagram ha postato foto da ribelle scaduta, di quelle che fanno alzare gli occhi al cielo a figli adolescenti e commentatori giovanili, e scribacchiato: «A volte anche le brave mammine devono fare le stronze». 

Because sometimes soccer Mom's need to be a .......,.,,........@mertalas

A post shared by Madonna (@madonna) on

Prese dall'ansia di renderci presentabili presso i sedicenni di nostra competenza, di primeggiare nei gruppi di madri su Facebook per scanzonata modernità, di evitare qualunque discussione ci ponga irrimediabilmente dalla parte sbagliata dell'adolescenza, ci siamo dimenticate che – come sempre – ha ragione lei.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
«Lui colleziona donne: devo dargliela o no?»
Se lui è un dongiovanni di professione, tu sei una calcolatrice senza fantasia: il vostro è un poker truccato, non vince nessuno!
Firme
CONDIVIDI
L'arte (digitale) di non farsi cogliere impreparati
Quando penso che i giovani siano la peggior generazione, la vita mi punisce ricordandomi che la peggiore è la mia
Firme
CONDIVIDI
«Io, umiliata da un amante molto più vecchio»
L'eterna illusione di una ragazza che si mette con l'attempato: esser protetta! Sta fresca, spesso è lui ad aver bisogno di sicurezza
milano-zucchero-e-catrame-mi-sono-perso-al-cimitero-monumentale
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, non fate i superstiziosi
Da quando a Milano mi sono sentito dire spesso di andare a vedere il Cimitero Monumentale, e alla fine ho seguito il consiglio
Firme
CONDIVIDI
Terroristi per caso, da Parigi a Londra
L'attacco al Parlamento di Londra del 22 marzo è stato l'ultimo attentato che ha sconvolto l'Europa, ma prima c'era stato l'aeroporto d'Orly
Firme
CONDIVIDI
Bullo è una parola che fa ridere
È tempo di chiamare le cose con il loro nome: i bulli bulli, chi compie atti gravi che violano corpi e identità, invece, criminali
Kristen Stewart, famosa per un certo approccio annoiato ai red carpet, sostiene di essere timida
Firme
CONDIVIDI
Kristen, hai il permesso di non sorridere
In nome e per conto di tutte quelle che non vogliono essere simpatiche, vogliono essere lasciate in pace
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ho conosciuto un artista
Potete chiamarlo anche artigiano o visionario: Fabrizio è una persona che smonta oggetti o li recupera per costruirne altri. Bellissimi
Firme
CONDIVIDI
«La mia ragazza vuole sapere se sono bisessuale»
«Io tutta questa ansia della definizione non la capisco», perché tu cogli l'essenza dell'amore: volere quella persona e nessun'altra, come...
Firme
CONDIVIDI
Il video virale del professore e la (finta) colf
Il video con l'intervista all'esperto Robert Kelly è un bel test su come gli stereotipi ci portino quasi sempre fuori strada