Taylor Swift: dopo Tom Hiddleston, serve una vacanza

​La coppia più paparazzata dell'estate è scoppiata. Colpa di lui? Colpa di lei? Ecco perché non ha importanza

Più Popolare

Cara Taylor,

rimani pure in vacanza.

Sì, lo so che te ne sei stata prevalentemente per fatti tuoi per più di un mese, dopo le quotidiane cartoline romantiche d'inizio estate (tutte piuttosto stucchevoli, pure per le più abbindolabili di noi) insieme a Tom Hiddleston. Hai persino deciso di non farti vedere agli MTV Video Music Award, un po' perché c'era Beyoncé, e quindi niente da vincere; un po' perché c'era Kanye West, e quindi molto da litigare. Poi le vacanze sono finite: io sono tornata a lavorare, e tu hai lasciato Tom Hiddleston. Oppure è lui che ha lasciato te? Non si capisce. Non ha importanza.

Advertisement - Continue Reading Below

Nel primo caso, la storia sarebbe questa: lui, candidato per The Night Manager (una serie tv di spie che avrebbe dovuto garantirgli un posto da James Bond, ma più verosimilmente lo ha immortalato erede di Gabriel Garko) voleva che lo accompagnassi sul red carpet degli Emmy a scopo visibilità, tu ti sei sentita sfruttata e hai deciso che non era amore vero. Perspicace. Neanche per idea – dicono gli amici di Tom: lui è uno spezzacuori sistematico, e dopo al massimo tre mesi si stufa di chiunque, anche della fidanzata più prestigiosa. Mascalzone. In ogni caso, di che riempire diari segreti e dischi di platino.

Più Popolare

Non lo fare, Tay. Non questa volta. Abbiamo tutte un'amica sentimentalmente tormentata (e se pensate di non averla, siete voi). Nome in codice: la lagnosa. Una che tutte le volte si innamora davvero: organizza vacanze, scomoda genitori, progetta lieti fini da raccontare ai nipotini. Poi viene mollata – oppure molla: non si capisce, non ha importanza – e per una quantità irragionevole di tempo disseziona ogni messaggio. Ogni sospiro. Ogni silenzio. Non c'è niente di più noioso dell'autopsia di un amore immaginario.

Il problema della lagnosa è che ha perso ogni contatto con la realtà. Esiste in una dimensione parallela, un delirio paranoide in cui ogni cosa è dissimulata. È sinceramente convinta che una faccina su Whatsapp significhi qualcosa di diverso da «sembrava brutto non rispondere». È intimamente persuasa che tutti vogliano esprimere molte più cose di quante si prendano il disturbo di verbalizzare. E giura su quanto ha di più caro che è proprio per questo che rimane sempre sola: troppo sensibile, troppo impegnativa.

La differenza tra una lagnosa e Sienna Miller – a proposito: è vero che adesso sta con il regista di Foxcatcher? – è la reputazione. La tua non può permettersi altri equivoci. Arriva il momento, nella vita di ogni ragazza sessualmente attiva, in cui per essere presa sul serio bisogna smettere di dare la colpa all'amore. Ti assicuro, risulteresti canticchiabilissima anche così.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
«Devo mandare mia figlia dallo psicologo?»
«Leggo di nascosto il suo diario, dove si fa domande troppo grandi per la sua età, 14 anni»: non spiarla e lasciala vivere
Firme
CONDIVIDI
Se l'autore è donna, cambia tutto
Philip Roth che parla della sua prostata è un artista, ma Nora Ephron che scrive un libro sul suo divorzio è priva di fantasia
Firme
CONDIVIDI
La sinistra italiana si divide e lo pagherà
Con il Pd in pezzi, la condanna più atroce per la sinistra in Italia è non riuscire a stare unita, ma neppure divisa
zero-assoluto-studio-registrazione
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, così nasce una canzone
Scrivere canzoni è qualcosa che si rinnova ogni volta. Ed è una scommessa che ogni volta vale la pena di fare
Mentre si diffonde la notizia della fine del suo secondo matrimonio, Scarlett Johansson racconta in un'intervista a Playboy perché non ha fiducia nella monogamia.
Firme
CONDIVIDI
Cara Scarlett, la monogamia è sottovalutata
Ora ti spiego a cosa serve il matrimonio
Firme
CONDIVIDI
Con i figli si sbaglia senza sapere
Se ognuno si prendesse il suo pezzetto di responsabilità, i buchi neri in cui si perdono i ragazzi sarebbero meno spaventosi
Firme
CONDIVIDI
«Siamo amanti e la moglie approva: possibile?»
«Ha detto di noi alla moglie e lei non mi ha insultata, sarà sincera?»: o è una santa o è la più grande politica viventa
La coppia è l'accessorio dell'anno: dopo Beyoncé, anche Madonna e i Clooney diventano genitori di gemelli
Firme
CONDIVIDI
Cara Madonna, in che guaio ti sei messa
La famiglia è un sistema regolato dall'economia dell'attenzione: quando i figli sono più dei genitori, l'entusiasmo non basta mai
Firme
CONDIVIDI
Donald Trump e la diplomazia dell'hamburger
In passato Trump pensava di poter sistemare le cose con il leader nordocoreano alla buona, ma è acqua passata
Firme
CONDIVIDI
Quanto è social lo spacco di Diletta
Al Festival di Sanremo nessuno ascoltava la conduttrice Sky che parlava di bullismo, ma tutti twittavano sul suo vestito