Virginia Raggi, è presto per giudicare la sindaca di Roma

La politica dei Cinque Stelle è stata eletta sindaca di Roma da quasi il 70 per cento dei votanti: ora ha il dovere di rispondere alle critiche ma anche quello di lavorare con tranquillità

Ci sono due atteggiamenti insopportabili nella vicenda Cinque stelle a Roma. Il primo è di chi, nel movimento di Grillo, lamenta vittimisticamente un accanimento mediatico contro la sindaca Virginia Raggi. La colpa di quello che sta accadendo nella capitale non sarebbe degli errori della sindaca e dei vertici M5S, bensì della propaganda brutta e cattiva dei "giornaloni" e della tv, pronti a punire ogni loro minimo errore e nascondere gli inciampi delle giunte del Pd. È un atteggiamento infantile, anche perché non è vero che avvisi di garanzia e scandali nel partito di Renzi non siano stati raccontati dai media: si pensi solo alla vicenda Tempa Rossa o a quella del governatore della Campania De Luca.

Advertisement - Continue Reading Below

E poi cosa si aspettavano i grillini dopo aver sputato fuoco e fiamme per anni contro ogni minima grana giudiziaria altrui? Ora, con un assessore all'ambiente indagato (e traballante) e un altro già silurato prima ancora di sedersi in giunta, riscoprono il garantismo. Ma non possono evitare il contrappasso mediatico. I Cinque stelle a Roma sono una novità assoluta e incarnano le speranze di molti cittadini. Che abbiano più occhi puntati addosso è del tutto normale.

Più Popolare

Ma qui arriviamo al secondo atteggiamento sbagliato al quale ci tocca assistere: è di chi si frega le mani per il possibile fallimento della Raggi. Leggere le dichiarazioni trionfanti di parecchi politici fa davvero pena. Di cosa ci sarebbe da rallegrarsi  se la sindaca fallisse? Vogliamo la capitale italiana sommersa dai rifiuti e ancor più derisa in mondovisione? Speriamo in una catastrofe purificatrice? E poi, chi governerà sulle macerie? 

Le critiche vanno bene, il tifo da stadio no: Roma va salvata, adesso. E Virginia Raggi, scelta da quasi il 70 per cento dei votanti, ha il dovere di rispondere alle critiche ma anche il diritto di lavorare con un po' di tranquillità. Poi, al momento opportuno, i cittadini la giudicheranno.

More from Gioia!:
milano-zucchero-e-catrame-prima-estate-milanese
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, come sarà l'estate milanese?
La sto aspettando come un viaggio dall'altra parte del mondo, perché Roma per me è un libro aperto, Milano, no: ci sono le cicale?
Firme
CONDIVIDI
Se mi lasci ti cancello: le donne sfregiate
L'acido sulla faccia delle vittime della violenza non brucia solo il corpo, ma scava una ferita dentro da cui è difficile guarire
Firme
CONDIVIDI
Genitori separati: cosa dire ai figli?
Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di...
milano-zucchero-e-catrame-primi-sei-mesi-milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, i miei primi 6 mesi qui
Nel sesto mese della mia vita a Milano sono diventato parte del mio quartiere: per un abitudinario come me è una conquista
Firme
CONDIVIDI
Allacciate le cinture (e attenti alle botte)
Da quando il video del passeggero buttato giù da un aereo in overbooking ha fatto il giro del mondo, è capitato di tutto
Firme
CONDIVIDI
Lui non è affettuoso? Protegge il vostro amore
«È l'amante perfetto, ma non è per niente romantico»: la felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici?
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Piaceri segreti: innamorarsi in un privé
«Siamo diventati amanti sul serio»: se ami veramente l'altro devi dirlo a tuo marito, se no ti stai solo vendicando
milano-zucchero-e-catrame-cosa-dice-di-te-la-tua-scrivania
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, a caccia di scrivanie
In questo periodo fotografo tutte le scrivanie che vedo: e la tua, cosa racconta di te?