Virginia Raggi, è presto per giudicare la sindaca di Roma

La politica dei Cinque Stelle è stata eletta sindaca di Roma da quasi il 70 per cento dei votanti: ora ha il dovere di rispondere alle critiche ma anche quello di lavorare con tranquillità

Ci sono due atteggiamenti insopportabili nella vicenda Cinque stelle a Roma. Il primo è di chi, nel movimento di Grillo, lamenta vittimisticamente un accanimento mediatico contro la sindaca Virginia Raggi. La colpa di quello che sta accadendo nella capitale non sarebbe degli errori della sindaca e dei vertici M5S, bensì della propaganda brutta e cattiva dei "giornaloni" e della tv, pronti a punire ogni loro minimo errore e nascondere gli inciampi delle giunte del Pd. È un atteggiamento infantile, anche perché non è vero che avvisi di garanzia e scandali nel partito di Renzi non siano stati raccontati dai media: si pensi solo alla vicenda Tempa Rossa o a quella del governatore della Campania De Luca.

Advertisement - Continue Reading Below

E poi cosa si aspettavano i grillini dopo aver sputato fuoco e fiamme per anni contro ogni minima grana giudiziaria altrui? Ora, con un assessore all'ambiente indagato (e traballante) e un altro già silurato prima ancora di sedersi in giunta, riscoprono il garantismo. Ma non possono evitare il contrappasso mediatico. I Cinque stelle a Roma sono una novità assoluta e incarnano le speranze di molti cittadini. Che abbiano più occhi puntati addosso è del tutto normale.

Più Popolare

Ma qui arriviamo al secondo atteggiamento sbagliato al quale ci tocca assistere: è di chi si frega le mani per il possibile fallimento della Raggi. Leggere le dichiarazioni trionfanti di parecchi politici fa davvero pena. Di cosa ci sarebbe da rallegrarsi  se la sindaca fallisse? Vogliamo la capitale italiana sommersa dai rifiuti e ancor più derisa in mondovisione? Speriamo in una catastrofe purificatrice? E poi, chi governerà sulle macerie? 

Le critiche vanno bene, il tifo da stadio no: Roma va salvata, adesso. E Virginia Raggi, scelta da quasi il 70 per cento dei votanti, ha il dovere di rispondere alle critiche ma anche il diritto di lavorare con un po' di tranquillità. Poi, al momento opportuno, i cittadini la giudicheranno.

Read Next:
justin bieber concerto con due ballerine
Firme
CONDIVIDI
Volevo essere la madre di Justin Bieber
Viva i giovani: quelli che sanno sognare in grande, come Bieber, e quelli che gli sgambetti della vita non li ferma, come Bebe Vio
Per Kim Kardashian il 2016 è stato l'anno più difficile
Firme
CONDIVIDI
Kim Kardashian, propositi per l'anno nuovo
Il 2016 è stato un anno disgraziato, ecco come superare il trauma
Firme
CONDIVIDI
Sì, sembro più giovane: lo scriverò sul biglietto da visita
Sono decenni che mi sento dire che non dimostro la mia età, alla millesima replica è impossibile non annoiarsi
Firme
CONDIVIDI
Laura Boldrini e gli insulti sessisti
Nella Giornata contro la violenza sulle donne la presidente della Camera ha reso pubblici minacce e offese ricevute dui social
matteo maffucci aperitivo milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, sto iniziando a volare
Vola il desiderio di continuare a scoprire, realizzarmi e capirmi, volo io per le strade fra incontri, battute amici vecchi e nuovi
Firme
CONDIVIDI
Lasciateci almeno Babbo Natale!
Dire subito la verità ai bambini, anche la più crudele, o nascondergliela finché è possibile. Poi c'è una terza scuola di pensiero : il...
Carrie Fisher ha avuto una storia con Harrison Ford durante Star Wars
Firme
CONDIVIDI
Cara Carrie, anch'io ho avuto una storia con Harrison Ford
Solo che la mia era immaginaria, e non avrei mai avuto la forza di tenerla segreta per 40 anni
Firme
CONDIVIDI
Milano è davvero violenta come la dipingono?
I reati nel capoluogo lombardo sono scesi in 10 anni del 36%, ma i titoli dei giornali insistono con l'allarmismo
matteo-maffucci-foto-pioggia-3
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, non ricordo più il colore del cielo
Dopo tre settimane da expat accuso il colpo: a parte la pioggia c'è anche altro, non sto vivendo
Firme
CONDIVIDI
The young pope: così Sorrentino se la ride
«Ha sfogliato gli ultimi bestseller e si è reso conto di cosa vende: l'orfano adulto», commenta Guia Soncini